Archivio Autore

Sindaco furioso del Consiglio ove la minoranza lo mette in crisi, intende prevaricare

Domani  19 Luglio vi è una seduta di Commissione Statuto, che ha all’odg la modifica del Regolamento del Consiglio Comunale. La traccia dei cambiamenti fa intuire chi li abbia proposti (sconosciuto). La convocazione, datata 13 Luglio, firmata dal presidente della Commissione Statuto Cesare Di Lieto,  non lo dice. Visto il contenuto  (VEDI) è da ritenere che la mano del sindaco sia stata prevalente.

Come si può vedere dal prospetto allegato alla comunicazione, le modifiche proposte al Regolamento del Consiglio riguardano gli interventi su mozioni, interpellanze, discussione dei punti odg, e materie affini. Lo scopo delle modifiche lo esamineremo dopo aver riflettuto sulla funzione del Consiglio  e dei suoi organismi.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

5 Commenti


Lo SPRAR… a Buccinasco si realizza il programma… anche se non verranno soldi ?

Adesso è partita la gara per il programma di integrazione che riguarda migranti della cui natura non conosciamo nulla, almeno finora, con un progetto che si chiama SPRAR . La sigla ce la spiega dopo il Documento Unico di Programmazione allegato al bilancio preventivo triennale. Si tratta di un programma di spesa deciso dal Ministero Interni (precedente, Minniti), con il quale si finanziano i comuni perché questi “migranti ospiti” si integrino.

Il Ministero Interni si trova a gestire somme che vengono dai singoli stati europei che non rispettano le quote del tratato di Dublino. Questo trattato stabilisce che ogni stato europeo si obbliga a accogliere un numero definito. Se non lo fa, paga una sanzione, la quale va a finire al “paese di prima accoglienza”, che questi Cittadini è obbligata a tenerseli. Un compenso forfait per i costi che l’Italia è costretta a tenersi.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

Nessun Commento


Sicurezza a Buccinasco? assunzioni e contratti a go go. I Risultati?

Vi sono temi di spesa entro un comune che non sono misurabili, confrontabili nella spesa in rapporto all’utilità conseguita. Uno di questi è la sicurezza. Per avere più sicurezza cosa le scelte a disposizione sono molte. Sicurezza di una citta come Buccinasco riguarda molto, riguarda tutti gli aspetti che con la sicurezza possono impattare.

Vediamo di fare qualche nota: cominciamo con la situazione reale con la quale confrontarsi. Da qui dovrebbe partire un’amministrazione serie e competente. Prima cosa: raccogliere tutti i dati che possono impattare con la sicurezza. I furti in abitazione; le rapine (malviventi che entrano in casa mentre vi sono persone); le tipologie di effrazione, tipologia di abitazioni per condizioni di rischio; furti e danni alle automobili private.

Leggi il resto di questo articolo »

Nessun Commento


Quando si dice parlar chiaro del Sindaco: dal verbale trascritto

Le parole scritte hanno un peso e un senso neutro: manca il tono, la gestualità, il muoversi del capo, lo sguardo. Per non parlare delle pause, quasi mai trascritte. Nonostante ciò il discorso trascritto mantiene un suo fascino, per così dire neutrale.

Le parole scritte in questo modo diventano stabili, neutre, a formare un senso letterale e preciso degli intenti dell’oratore. Non si tratta più di un suono che transita, parola dopo parola, e passa, lasciando nella memoria un’incisione per così dire “debole”, che poi perde smalto, gradualmente impallidisce. Ecco perché abbiamo atteso il testo trascritto del Consiglio Straordinario sulla mozione di sfiducia del sindaco.

Leggi il resto di questo articolo »

2 Commenti


Mercati globali: aperti o chiuderli? M5S rischia di commettere errori gravi

Che il “nuovo che avanza” nei politici manchi di spessore sul piano della macroeconomia e per analizzare le posizioni su cui assumere decisioni, è cosa pacifica. Il sistema Democratico del terzo millennio è quello del secolo scorso e il voto universale uguale per tutti, genera di questi risultati. Mettere mano  a un sistema di rappresenzanze meno ideologico, più razionale, fa parte dei compiti di questa fase. A meno che non si voglia semplificare drasticamente e tornare allo stato totalitario.

Gli eletti hanno oggi il compito di governare: non è in discussione. La ragione vorrebbe che coloro che sono alla guida del treno Italia senza essere macchinisti, chiedessero, s’informassero, magari studiassero e/o delegassero a persone competenti di propria fiducia. Se partono per la tangente e vanno all’infinito, succedono disastri.

Leggi il resto di questo articolo »

Nessun Commento


Italia: un paese dal diritto come un pongo: l’esempio della “rivolta migranti” lo dimostra

I mezzi della guardia costiera nel mediterraneo sono impediti dal raccogliere migranti che non siano in condizione di serio pericolo per la loro vita. Cosa è successo allora fra la Vos Thalassa (che significa mare vostro; vostro, non nostro!) e la guardia costiera che comanda la Diciotti? Nulla di preciso, con i media che stanno facendo di tutto per confodere le acque. Fumo, imprecisioni, ipotesi incerte a nascondere I FATTI.

I fatti: intanto la nave, di cui si dice la proprietà olandese (Vroon). Ma è registrata a Genova come si vede dallo scafo, portavoce della Vroon è: Cristiano Vattuone, come tutti i 12 marittimi. Tutti italiani. Chi sia il capitano che ha chiesto soccorso alla Diciotti non lo abbiamo trovato sui media. La nave non è una ong, ufficialmente; sarebbe un mezzo di supporto a una piattaforma petrolifera  francese TOTAL  (che però “spesso è stata chiamata a soccorrere migranti nelle acque libiche”(Repubblica: 10 Luglio).

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

3 Commenti


Abbiamo un sindaco che si ritiene podestà (con 80anni di ritardo) e ordina ciò che gli pare

Una questione banale, che più banale non si può: la via della Musica, stradina ciclopedonale attivata all’epoca di Carbonera  il quale aveva ottenuto la possibilità di averne in uso il tragitto (sito su area privata) per dieci anni. A cura e spese del comune. decennio terminato nel 2015 e non sistemato.

Il duo Maiorano Pruiti è specialista nel lasciar perdere queste opportuità civiche, salvo pretendere chissà che. Ricordiamo un percorso analogo, che riteniamo molto più interessante e fruibile, riguardante il lago Santa Maria, con l’intera circonferenza fruibile in ciclopedonale. Dotata anche di un “percorso vita”, ha consentito per tutto il periodo la libera fruizione ai Cittadini.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

Nessun Commento


I Cittadini possono essere un’utile supporto al vivere civile?

La questione è nota: a Buccinasco viene fondata un’iniziativa di Cittadini (inizialmente non targabili da nessuna parte) che, utilizzando WhatsApp , danno vita a un tam tam in tempo reale su comportamenti e vicende che sul territorio hanno a che fare con la sicurezza. Siamo al Luglio 2016 chiamandola Controllo del Vicinato (CdV).

L’ipotesi di lavoro trova adesioni iniziali numerose e cresce, mentre viene vista con preoccupazione (giustificabile nella fase inziale) dalle forze dell’ordine. La crescita dell’attenzione nella Comunità da un lato fa emergere una vicinanza a M5S, dall’altro la conseguente contrarietà del duo Maiorano Pruiti.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

Nessun Commento


Buccinasco: gli errori poi generano pasticci e i danni sono tutti nostri

Bisogna risalire al 2013, quando una “lettera anonima” segnala comportamenti impropri accusando Gregoria Stano (l’unico nome che faremo in questa ricostruzione poiché, adesso è fuori. Assunta dalla Ragioneria Generale dello Stato, non fa più parte del Municipio, ancora residente a Buccinasco). Questa lettera anonima avvenne poco dopo una contestazione che riguardava l’allora vicesindaco per modificazioni interne alla sua villetta.

Per questa faccenduola l’odierno sindaco venne condannato e se la cavò con una sanzione economica, la non iscrizione, ecc. (nessuna conseguenza pur trattandosi di persona con la carica di vicesindaco). Ma continuiamo nella storiella di cinque anni fa. Ai lettori che non ricorderanno, sembrerà incredibile ma, il Segretario Comunale pro tempore ritiene, in base alla lettera anonima (!) del tutto strumentale, di dare il via a una inchiesta interna che ha per indagato Gregoria Stano.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

Nessun Commento


Il futuro di Buccinasco: siamo negli anni sessanta o nel terzo millennio?

Gli anni sessanta di Buccinasco è riconoscibile per le aree allora vicine a sant’Adele, chiamate “corea”, termine usato in Lombardia per le nuove costruzioni caotiche prima che nascesse la pianificazione generale obbligatoria. Un’altra area di questo periodo è la parte più prossima a Corsico di via Isonzo e delle laterali via Gorizia, via del Gelsi, il lato più a Nord di via Isonzo.

Casette autocostruite, o certificate da un geometra ex post. La crescita di Buccinasco negli anni del boom è venuta da lì, il lato Sud da Romano Banco capannoni e depositi. La situazione è cambiata dopo, con l’intervento di immobiliaristi di peso: Persichetti e Cabassi. Soprattutto il primo ha sviluppato un’ipotesi innovativa, che qualificava un territorio ancora vergine dandogli un percorso di residenza qualificata, da ceto medio insomma.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

Nessun Commento


PD a Buccinasco (sinistri compresi): un ripensamento per il bene del paese

Adesso è facile dare per finito il PD: quasi una moda, che viene naturale, quasi banale. Il discorso che riguarda il colosso post-comunista non è così semplice e facile. Un’analisi su dove stia andando può diventare un trattato, cercheremo di semplificare, senza animosità, anche se il comportamento della nostra attuale amministrazione ogni giorno trova motivi di conflitto; sembra quasi che lo cerchi, il conflitto.

In generale si può partire dalla fine  della guerra fredda, con la caduta del muro di Berlino. Quarant’anni fa: il mondo non è più diviso in due, soprattutto diventa superata la concezione ideologica del far politica: la messianica missione di redimere il mondo superando la divisione in classi, perde di scopo e di senso logico, perché la rivoluzione viene dai mercati, dalla globalizzazione.

Leggi il resto di questo articolo »

1 Commento


Buccinasco ha la TV: nasce Bucci News… monopolio della maggioranza

Ci vuole competenza specifica per valutare l’investimento deciso in questi giorni feriali chiamato WEB TV COMUNALE BUCCI NEWS, per un periodo di un anno (da considerare sperimentale); il costo di questo esperimento è di 12mila euro l’anno se si comprende l’IVA. In termini di progetto non abbimo elementi specifici.

In pratica si dovrebbe trattare di una soluzione video di Buccinasco Informazioni , con la quale si dovrebbe creare un canale di comunicazione e conoscenza fra l’amministrazione, il municipio e i Cittadini. Il sistema è senza dubbio innovativo, e non conosciamo strumenti simili operanti in altri comuni o città, ma forse ce ne sono e non siamo informati a sufficienza.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

Nessun Commento


Europa: lavorare per il suo sviluppo, contro il deperimento

Un’interessante conversazione sul Corriere d’oggi, che invitiamo i lettori a leggere, vede a confronto un docente di Milano per scienze politiche (Maurizio Ferrera) con un docente a Berlino di sociologia politica (Claus Offe). Il tema è la riforma per uscire dalle criticità in cui si trova l’Europa.

Premessa: non capiamo le ragioni per cui fra la totalità o quasi dei tedeschi convinti del rispetto degli obblighi (pacta sunt servanda), se ne vada a prendere uno che esprime dubbi e invita a guardare in modo diverso la situazione che è venuta a crearsi. Per farla breve sostiene che i paesi “vincitori” (dell’euro), che a suo giudizio beneficiano di questa situazione, devono cambiare metodo: “per evitare rotture, in certi casi è opportuno piegare o sospendere temporaneamente le regole”.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag: ,

Nessun Commento


Il sindaco rimane sotto i riflettori, dopo un Consiglio pasticciato

Ne abbiamo parlato subito: un Consiglio Straordinario che ha un unico punto all’odg, è stato stravolto inserendo prima, durante e dopo, elementi diversi per cui non si è dibattuto sull’argomento: l’accusa di SCIACALLI a tutta la minoranza. Con l’aggiunta di una massiva clacque aggressiva. Il Consigliere di M5S Schiavone ci inoltra una sequenza di elementi che hanno caratterizato la serata.

La chiave che utilizza, come suo solito è il paradosso, l’enfasi. Non corrisponde al nostro modo con cui valutare il far politica locale, che riteniamo meriti analisi puntuali e stringenti. Tuttavia la lettura, nei suoi componenti singolarmente sovra o sotto analizzati, rende evidente in modo macroscopico che così non si può andare avanti.

Leggi il resto di questo articolo »

Nessun Commento


Imprese e Lavoro: il governo del cambiamento… cicca la prima

Non siamo certo pregiudiziali verso il nuovo che fa prove di governo, convinti che il vecchio fermo e spendaccione, incapace del minimo cambiamento, abbia terminato da tempo il suo ciclo e potrebbe solo far male. Scontiamo una quota di incompetenza, da aprendisti stregoni, per il nuovo assetto, già complicato da una combinazione non proprio omogenea, tenuta insieme da un  “Contratto di Governo”, termine che puzza di compromesso.

La nostra critica non è scontata, vorremo davvero che la gstione effettuale, quella concreta, fosse meno condizionata dai programmi elettoali che economicamente sono insostenibili. I nuovi governanti devono fare un maggiore sforzo di realpolitik e percorrere strade nuove che portino l’Italia verso un percorso di uscita dalla grave situazione in cui è stata trovata.

Leggi il resto di questo articolo »

4 Commenti



SetPageWidth