Antistato, Buccinasco, Dalla Chiesa, Mazzarelli e Santolini: il vero TO DO

Naturale che Nando Dalla Chiesa esprima soddisfazione perché l’atto intimidatorio da conferma ad un suo teorema espresso sul libro. Giusti gli apprezzamenti e la solidarietà alle due signore colpite; non c’è dubbio ed è importante. che questa solidarietà si manifesti. Umano che l’evento faccia gioco e aiuti a vendere il libro (VEDI).

C’è però qualcosa che manca nel suo commento; carenza che  è coincidente con l’appello auspicio perché a Buccinasco ci si mobiliti contro la malavita organizzata, che il PD locale, altrettanto genericamente esprime. Per Nando Dalla Chiesa una conferma della sua tesi: non basta, e non aiuta.

Città Ideale non riesce a entusiasmarsi per questi auspici/vaticinii a “mobilitarsi” contro l’antistato. Fanno l’effetto di qualcosa di rituale per ottenere facile consenso. Lasciano le cose come stanno. Lo si ripeterà fino alla noia: a Buccinasco nel tessuto sociale la ‘ndrangheta non solo non si vede, ma non esiste. L’antistato vegeta su un  malaffare esterno e più alto: commercio di stupefacenti, riciclaggio, finanza globale in cui facilmente si introduce e sviluppa.

Poi a livello locale, non solo a Buccinasco, c’è il malaffare legato con le pubbliche amministrazioni. Per l’edilizia, gli immobili, i servizi connessi e gli appalti. Questo a livello locale è il problema. Qui bisogna impegnarsi per individuare le regole e le procedure che blocchino, che tengano fuori l’antistato. Questo ci si deve impegnare a fare. Se i comuni non fossero fonte di malaffare quanto è successo non si sarebbe visto, perché inutile.

Il problema a livello locale è qui! Non altrove. Le indicazioni politiche che vengono dalla presa di posizione di Dalla Chiesa, come dal comunicato del PD (non mettiamo aggettivi, perché si rimanga sul pezzo e si ragioni sul tema), senza la minima analisi sul dove lavorare e sul che fare, rende inutile e autogratificante l’auspicio di una ben poco utile “mobilitazione delle masse”.

Certo il nostro PD di Buccinasco ci aggiunge di suo  “il perverso intreccio fra criminalità organizzata e imprenditori”… (VEDI).che è non solo sbagliato e dannoso, ma fuorviante. Il contrasto effettivo all’antistato  richiede che la si smetta con le liturgie e si guardi al che fare (al TO DO). Che si individuino le terapie da porre in atto entro la pubblica amministrazione.

In Consiglio a Buccinasco la proposta di Coalizione  Civica circa l’istituzione di una commissione che scavi e chiarisca sui rapporti fra l’antistato e l’amministrazione a Buccinasco è stata accolta dal Sindaco. Una decisione positiva. Utile per un esame di coscienza collettivo e per una lettura finalmente condivisa delle tribolazioni che questi rapporti hanno portato nella nostra politica. Guai però se ci si fermasse lì!

Diventerebbe una passerella per il teatrino della politica, una occasione persa. Il rischio è concreto, tante volte lo abbiamo visto a livello nazionale. Accanto alla analisi  la commissione di inchiesta ha il compito essenziale, direi assoluto di indicare le terapie. Deve arrivare a determinare gli indirizzi da applicarsi perché l’antistato sia posto fuori dalla nostra Casa Comune, non possa entrarvi. Perché non possa condizionare e non possa incidere sulla nostra politica. Per far si che quanto è successo non si ripeta, venendo meno la possibilità di condizionare per ottenere affari sporchi.

Fiorello Cortiana ha citato al riguardo un elemento che dovrebbe far riflettere anche Nando Dalla Chiesa: la SUA, la Stazione Unica Appaltante istituita dall’ex Ministro Maroni perché il processo di gara al di sopra rispettivamente di 200mila euro per i servizi e 500mila per le opere, esca dalle decisioni locali, dopo un anno dall’entrata in vigore nella provincia di Milano è stata adottata da due comuni soltanto: Buccinasco e Garbagnate. Entrambi in stato commissariale, solo per iniziativa del rappresentante dello Stato.

Non è tutto, la SUA. Ben altro occorre se vogliamo che quanto è capitato nei giorni scorsi non  si ripeta. Il nostro dovere di Cittadini, di amministratori, di politici, è incidere col bisturi ove il cancro dell’antistato si annida.  Così si fa solidarietà concreta, effettiva, verso chi è stato colpito e verso la Comunità tutta.  Questa per Città Ideale è la lezione da trarre.

 LA LIBERTA’ RICHIEDE LE REGOLE!!

 CODICE ETICO E TRASPARENZA  -  EFFICIENZA

 FARE per FERMAREILDECLINO

Tag: , , , ,

  1. #1 scritto da Saccavini il 1 febbraio 2013 13:44

    Commissione Inchiesta Legalità: Coalizione Civica si è attivata e, con un totale consenso, ha deliberato di proporre alla giunta che Martedì si riusnisce per deliberare al riguardo, di proporre Fiorello Cortiana quale presidente.
    Vedi il sito:

    http://fiorellocortianasindaco.wordpress.com/

    Ogni cittadino che condividesse la proposta può darne conferma, qui o sul sito di Fiorello

    RE Q
  2. #2 scritto da Saccavini il 2 febbraio 2013 23:44

    Mazzarelli e Santolini: si muove l’ordine dei giornalisti, con il presidente Enzo Iacopino, rivolto al Presidente della Repubblica e al Ministro della Giustizia Paola Severino.
    Hanno denunciato un presidio delle forze dell’ordine modesto, sottolineando che nell’area Sud Ovest vive mezzo milione di abitanti ed una presenza insufficiente di presidi e pattuglie delle forze dell’ordine.

    Notizia che rileviamo da ilgiorno, a firma Massimiliano Saggese:

    http://www.ilgiorno.it/sudmilano/cronaca/2013/02/02/839639-corsico-appello-giornalisti.shtml

    Corsico indice il 6 febbraio, mercoledì, un Consiglio Comunale straorinario aperto per esprimere la solidarietà alla giornalista Santolini e all’ex consigliera Mazzarelli.

    Domanda da Cittadino sorpreso: perché una iniziativa del genere non è stato possibile assumerla in forma coordinata coinvolgendo tutti i comuni del sud ovest?

    Città Ideale chiede a Coalizione Civica di attivarsi perché ciò si riesca a concretizzare.

    RE Q
  3. #3 scritto da Saccavini il 3 febbraio 2013 17:57

    Il vicensindaco fa lo scandalizzato per la presa di posizione di Dalla Chiesa.

    La mette sul personale: per lui il problema sembra essere il fatto che l’autore del libro su Buccinasco trova nei fatti un evento che gli dà ragione e si sente messo sul rogo.

    Si sente attaccato, lui non come persona ma quale parte di una maggioranza che il libro ha criticato: critica quella del vicesindaco su questioni personali di poco peso alla quale, con corta veduta il sindaco e la maggioranza la prende sul personale, anziché entrare nella attualità.

    Dalla Chiesa rileva la debole solidarietà alla Mazzarelli: quando sarà disponibile lo striming sulla seduta del 31 gennaio andremo a risentirci la asciutta dichiarazione del sindaco ad inizio seduta.
    Ero presente ed a chi scrive è sembrata davvero un passaggio dovuto, sminuente dell’accaduto.

    La si confronti con l’iniziativa del comune di Corsico di un Consiglio straordinario aperto per due signore di Buccinasco colpite da una intimidazione brutale.

    Un po’ di riflessione, un esamino di coscienza non guasterebbe.
    Si può essere certi di non sbagliare mai, come il nostro vicesindaco.

    Almeno un minimo di equilibrio, un approfondire la critica per cogliere dove si potreva far meglio ….
    Vero?

    RE Q
  4. #4 scritto da Carmela Mazzarelli il 3 febbraio 2013 22:25

    Scusa Saccavini, non ho ascoltato ciò che è stato detto durante il Consiglio Comunale del 31.
    Mi incuriosisce ciò che dici.
    Mi piacerebbe se tu potessi anticipare… in cosa è consistito quello che ti definisci: “sminuente dell’accaduto” ?

    RE Q
  5. #5 scritto da Saccavini il 3 febbraio 2013 22:56

    La solidarietà è sta espressa dal Sindaco in apertura di seduta: una dichiarazione di mezzo minuto.

    La Presidente del Consiglio Comunale è passata subito al secondo punto all’ordine del giorno, senza chiedere se qualcuno dei Consiglieri avesse al riguardo qualcosa da dichiarare.

    Già questo dà il senso di un atto dovuto, una burocratica presa d’atto.

    Quanto al contenuto ciò che mi ha colpito è la solidarietà come espressa.
    La andremo a risentire quando sarà disponibile lo streaming. l’impressione che ne ho avuto al momento è poco gradevole.

    RE Q
  6. #6 scritto da Carmela Mazzarelli il 4 febbraio 2013 00:21

    Va beh, aspetterò in trepida attesa.
    Non si può manomettere vero la registrazione?
    Non è come un blog dal quale si possono eliminare i commenti scomodi?

    Comunque, ho ricevuto molta solidarietà e vicinanza, espresse con il cuore e l’anima da tantissime persone, cose belle e vere, sms, mail e telefonate anche di consiglieri comunali di Buccinasco, attuali ed ex.

    Certo non dall’attuale Sindaco e neanche dal suo vice, e neanche dal capo del Consiglio Comunale, insomma i “vertici” dell’Istituzione sono stati assenti, non li ho sentiti o non ho letto nè loro sms e tantomeno mail.

    D’altronde ci sono “antimafiosi” e “antimafiosi”, così come “intimiditi” e “intimiditi”.

    Quindi non dubito, Saccavini, che in consiglio comunale ci possa essere stato “davvero un passaggio dovuto e sminuente dell’accaduto”.

    Devo dire che, forse, il contrario mi avrebbe stupita.

    D’altronde alcune cose si devono fare: atti dovuti, mica per forza devono essere “vere e sentite”.

    Però alcuni comportamenti non si possono neanche considerare “sparate a salve”, perchè non solo non fanno male, ma non fanno neanche rumore.

    A differenza delle pallottole del mitra sparate sul vetro del mio finestrino.

    Le pallottole di quel mitra – non vero ma identico ad uno vero, non caricato a “salve” ma con pallottole di gomma, che mitragliava e non era silenzioso – si sono schiantate contro il vetro davanti alla mia faccia. Quelle pallottole hanno lasciato segni sul vetro impressionanti.

    Certo, il mitra non era vero, non ha spappolato il mio cervello, ma se solo avessi avuto giù il finestrino, avrebbero fatto molto, ma molto male.

    Per fortuna non è andata così.

    Per fortuna mia e per sfortuna loro.

    E, comunque, Saccavini, la solidarietà e la vicinanza è efficace e credibile in relazione all’attendibilità e serietà dell’emittente.

    RE Q
  7. #7 scritto da Saccavini il 4 febbraio 2013 00:53

    Buona notte Carmela, buona notte e tanta serenità.

    Io non sono don Ciotti, che abbracciandoti forte ti ha assicurato che non sei sola, non sarai mai sola.
    Il mio abbraccio, di enorme minore impatto e forza, ha comunque il medesimo intendimento.

    Sul piano personale, che qualcuno sia meno partecipante non deve preoccupare: può sempre succedere che amicizie e antipatie facciano da spinta o da freno anche per questioni nelle quali ogni differenza o divergenza dovrebbero annullarsi.

    Un comunicato scritto il Comune lo ha fatto: eccolo:
    Buccinasco (30 gennaio 2013) – L’Amministrazione comunale di Buccinasco esprime solidarietà alla giornalista Francesca Santolini e all’ex consigliera comunale Carmela Mazzarelli, raggiunte nel tardo pomeriggio di ieri da una raffica di mitra sparata a salve mentre erano in auto. “Invitiamo gli inquirenti a fare al più presto chiarezza su questo atto gravissimo – afferma il sindaco Giambattista Maiorano – per capire la dinamica dell’accaduto e soprattutto le motivazioni di un gesto tanto scellerato

    Al di là dell’aggettivo utilizzato, l’insieme poteva forse rilevare qualcosa relativa a Buccinasco e alla matrice più verosimile.

    Probabilmente con questa riga il Sindaco ha ritenuto compiuto il suo dovere, visto l’altrettanto breve richiamo in Consiglio.
    Maggiore sensibilità hanno ritenuto di dover esprimere al più alto livello l’Ordine dei giornalisti e il Comune di Corsico, che ha indetto un Consiglio aperto straordinario.

    La partecipazione alla vicenda quindi c’è, ed è bene che sia manifestata bene, come sta avvenendo.
    Coalizione Civica e Città Ideale si stringono alle due destinatarie del vile ed inconsulto gesto.

    Un abbraccio ancora

    RE Q
  8. #8 scritto da Saccavini il 22 aprile 2013 11:54

    Dalla Chiesa viene a Corsico, parla di Buccinasco, critica l’amministrazione.
    Di Buccinasco, della nostra amministrazione nessuno risulta presente: nessuno è stato informato oppure Sindaco e vicesindaco hanno volutamente ritenuto di essere assenti ?

    Appare strano che il Sindaco di Corsico, dovendosi parlare di un libro su Buccinasco (fin dal titolo!) non avverta il suo omologo del comune adiacente!

    D’accordo che il PD oggi è allo sbando a livello nazionale, ma che anche qui da noi fossimo messi così male, è una novità.

    Dalla Chiesa è andato giù duro: vedi l’articolo di settegiorni: http://buccinasco.cittaideale.cerca.com/wp-content/uploads/2013/04/Settegiorni_19apr_DallaChiesa_ospite_Corsico21.pdf

    …vedremo se nei fatti faranno bene o male (Sindaco e vicesindaco)… a Buccinasco ci vuole una profonda operazione verità”.

    Nessuno a chiarire per Bucicnasco! Avanti con le polemiche mentre la commissione d’indagine deve ancora partire e su questa iniziativa la nostra amministrazione non sembra far comunicazione adeguata.

    Che si ricordassero i nostri amministratori il dovere di tutelare il buon nome della nostra Buccinasco.

    Prima e senza confondere questo compito con le scusanti personali che sono altra cosa.
    Non devono esserci confusioni fra le due questioni.

    RE Q

I Commenti sono chiusi.


SetPageWidth