Mazzarelli e Santolini: cerchiamo di capire. Trasparenza e legalità

In questo terzo spunto di riflessioni cerchiamo di capire cosa può essere, cominciando da ciò che certamente non è. Un caso, qualcosa avvenuto per chissà quale combinazione, che potrebbe capitare a tutti. Affermazione sbagliata, falsa:  anche statisticamente è da considerare alla stregua di un impatto cosmico fuori da una galassia: 1 su miliardi. Questa e altre giustificazioni che non spiegano, sono da respingere perché generano paura per l’incertezza che lasciano. Gli autori senza nome, quelli di ‘ndrangheta, trasmettono così una immagine di forza, di antistato, che tutti devono temere.

Non è così generico e banale il fatto: autori saranno con tutta probabilità  i nemici  della società civile, che vivono fuori dalle regole e non  si fermano davanti a nulla. Non sono illogici, però. Ciò che portano avanti sono i loro interessi, che difendono, che conquistano mediante condizionamenti, minacce, intimidazioni, corruzioni. Atti mirati per scopi precisi.

Egualmente e per la medesima ragione non reagiscono per le notizie diffuse se queste sono storiche e conosciute. I giornalisti vengono colpiti quando rendono pubbliche cose nuove che riguardano affari in corso. Intaccati negli interessi, allora possono reagire anche seriamente. In questi casi  non fanno uso di proiettili di gomma.

Quindi ragioni specifiche vi possono, vi devono essere. per l’ambiente che abbiamo a Buccinasco non si tratta di una guerra per il controllo di zone ove è presente il mercato basso: racket, prostituzione, spaccio, ecc. a Buccinasco non c’è questo mercato. Quindi diventa quasi obbligato pensare ad “affari”. Quali possono essere altri affari?

Inevitabile pensare alle decisioni del nostro Comune. Questioni che possono essere legate a decisioni prese che hanno generato danni a qualcuno. Oppure questioni in corso, da decidere. Oppure già decise e modificabili. Cosa c’entra la vicenda con questioni di questo tipo?

Un avvertimento: se qualcuno (o alcuni) che deve decidere su questioni di interesse ‘ndranghetistico, non si è comportato in modo corrispondente alle richieste,  trasmesse o fatte pervenire. Oppure ha in corso decisioni su cui vi sono pretese maggiori o diverse. Qualcuno dei nostri amministratori o funzionari cui richieste sono pervenute e non si è adeguato, oppure ha deciso in modo difforme.

Allora quanto accaduto può avere un senso: coloro che hanno ricevuto pretese e non hanno corrisposto: in questi momenti stanno pensando chi può essere l’autore, da chi hanno ricevuto suggerimenti.. E’ possibile abbiano già chiaro l’argomento. Costoro possono concretamente essere i destinatari del messaggio.

Circa il già deciso in modo difforme dalla richiesta che posa aver dato luogo all’invio del “messaggio”  di cui Carmela e Francesca sono involontari latori.  Più opportuno non approfondire, visto che si stanno facendo ipotesi,  ma qualcosa può esservi.  Più agevole porre alla attenzione dei Cittadini due questioni delicate, in corso di iter attuativo: il PGT e l’appalto gestione rifiuti. Decisioni che riguardano entrambe numeri economici consistenti, manciate di milioni.

Il PGT viene approvato il 31 Gennaio e da lì partono i 90 giorni entro cui poter richiedere ed ottenere modifiche. Terreni e costruzioni fanno in fretta a raggiungere interessi consistenti. Come dice Carbonera, che qualcosa ne sa, quando si devono prendere di queste decisioni ci si deve sedere attorno ad un tavolo e mettersi d’accordo. Se qualcuno in questa fase fosse stato trattato meno bene di quanto preteso ecco, una spiegazione ci può stare, sia pure trasversale.

L’appalto rifiuti: qualcosa che arriva a 12 o 15 milioni. un bel boccone, in un’area che spesso è presidio per la malavita organizzata. L’appalto dovrebbe essere assegnato entro luglio di quest’anno.  Ce n’è a sufficienza perché, a fronte di possibili richieste, magari irricevibili, se la prima risposta non è indulgente, si voglia in questo modo mandare un avviso a chi è in grado di decidere.

Insomma, la lettura che può più probabilmente darsi è questa: entro la sede del comune stanno probabilmente i destinatari del messaggio. Solo una ipotesi, ipotesi però verosimile. Esprimiamo quindi ai nostri amministratori che avessero ricevuto proposte indecenti  la nostra solidarietà piena e senza riserve. Nel contempo invitiamo caldamente gli eventuali destinatari del messaggio alla massima collaborazione e apertura verso gli inquirenti.

Suggeriamo altresì di evitare pubbliche dichiarazioni di autonomia o peggio, di assenza di segnali e richieste anomale. Non solo non servono a nessuno, ma se non accompagnate da una pronta ed aperta reazione concreta di collaborazione piena con gli inquirenti, li renderebbe deboli e ancor più condizionabili.

Se queste sono le condizioni, in questo terreno si muovano. Non sono necessari eroismi, solo linearità di comportamento ed autorevolezza nei rapporti  verso l’esterno. Con tutti. Hanno la concreta e fattiva solidarietà dei Cittadini .

LEGALITA’  – TRASPARENZA 

PARTECIPAZIONE INFORMATA

per Buccinasco Città Ideale

Tag: , , , ,

  1. #1 scritto da Saccavini il 31 gennaio 2013 18:26

    Riflessioni sugli obiettivi e sugli scopi. qualche considerazione da aggiungere. Ci aiuta un articolo de ilgiorno a firma Barbara Calderola:

    http://www.ilgiorno.it/sudmilano/cronaca/2013/01/31/838589-Spari-Francesca-Santolini-Giornalista-Assago.shtml

    A ciò altre considerazioni possono aiutare a capire:
    a) è casuale che le due persone coinvolte siano insieme in auto; l’impegno era sorto da poco e gli unici aconoscerlo erano solo loro;
    b) Santolini è partita da sola da Opera fino alla abitazione di Mazzarelli e qui Mazzarelli è salita (via Guido Rossa)
    c) probabile che qui sia iniziato il viaggio dell’auto furgone, che ha seguito la autovettura e poi si accostata dal lato Mazzarelli verso la quale sono esplosi i colpi a salve;
    …….

    Su questo avvertimento una riflessione merita ancora attenzione.
    Non è la prima volta che un partecipante del PD è soggetto di intimidaioni o peggio ascrivibili alla malavita organizzata.

    E’ la prima volta che ciò avviene ad una compagna che da 8 anni è impegnata in una azione di trasparenza, che lotta perché la aministrazione locale di cui il suo partito è parte primaria, faccia chiarezza e pulizia.

    Il silenzio o il basso profilo deve essere evitato; Città Ideale seguirà l’evoluzione…

    RE Q
  2. #2 scritto da Saccavini il 31 gennaio 2013 22:49

    Ancora aggiornamenti sulla vicenda, ancora Mazzarelli in una intervista su io donna:

    http://blog.iodonna.it/marina-terragni/2013/01/31/finti-mitra-pd-e-brutte-storie-dallohio/

    Mazzarelli è orgogliosa di essere una PD.
    Lontana da Città Ideale per parecchi qualificanti aspetti della politica nazionale su cui a breve saremo chiamati da italiani a esprimere la nostra scelta.
    Eppure non mancano e sono ricorrenti i momenti di condivisione su singole questioni locali.
    Insomma una mente libera che è gelosa della sua libertà e della sua convinzione, disposta al confronto diretto e sereno, disposta a mettersi in gioco.
    Una bella persona Carmela Mazzarelli.
    Con persone così a Buccinasco si può cambiare musica e costruire una gestione ancorata alla politica di servizio, trasparente, etica.
    Una dimostrazione del superamento dell’ideologia individuale verso una sua trasformazione ad una possibile società civile ove ciascuno apporta il suo per costruire un collettivo che vede nella trasparenza, nella partecipazione informata, nell’istituzione delle regole per una gestione coerente, di una politica che resta rigorosamente estranea da compiti che sono propri della struttura di funzionari interni.

    Questa la considerazione su un percorso possibile che riguarda tutti.
    Città Ideale è società civile; ove tutti possono partecipare portando i propri contributi.

    RE Q
  3. #3 scritto da Rinaldo Sorgenti il 3 febbraio 2013 18:59

    Condivido Saccavini queste lodevoli considerazioni e mi associo nell’esprimere appoggio e solidarietà alle amiche Carmela Mazzarelli e Francesca Santolini, due persone con le quali si può dialogare e condividere molte cose, a prescindere da beghe partitocratiche ed appartenenze (sia nel cdx che nel csx) che in molti casi sono risultate ed ancora risultano solo speculative ed inopportune.

    RE Q

I Commenti sono chiusi.


SetPageWidth