FERMAREILDECLINO: come sta andando? Quali le iniziative: ecco un esempio

I media comunicano poco, quasi non esistesse la vera novità politica di questa estate:  il movimento dei Cittadini che si stanno impegnando per realizzare un vero e serio cambiamento del nostro far politica, oggi presidiata da un insieme di cui non andar fieri.

Davvero impegnati i promotori, che si stanno muovendo sul territorio  come impegno e un’adesione massiccia, che cresce ogni giorno. Al deficit di comunicazione su un progetto politico serio, competente e disinteressato  (sarà quest’ultimo aspetto che fa ordinare l’oscuramento?), Città Ideale nel suo piccolo fa quanto può perché i lettori siano informati e ne vivano l’evoluzione.

I Cittadini che avvertono l’esigenza e l’urgenza di un voltar di pagina nel gestire il nostro Paese, che si affermi la politica di servizio fatta di volontari di migliaia di disponibilità individuali, possono, devono dare il loro contributo. In ogni modo, fatto di tanti piccoli atti, segnalando la propria disponibilità nel sito (VEDI)

La crescita civile di Buccinasco trova senza dubbio piena rispondenza nei propositi di pulizia, competenza, e spirito di servizio (disinteressato per l’appunto): si tratta di una azione parallela e conseguente. Il sostegno e la partecipazione, la conoscenza e il far conoscere le attività e i propositi di FERMAREILDECLINO aiuta ciascuno di noi e soprattutto il Paese che amiamo.

  • 12/10/2012 – 15:30 , PRATO, Farsettiarte, Viale della Repubblica 272

XIII FORUM PICCOLA INDUSTRIA – CARLO STAGNARO presenta RIDUZIONE DELLA SPESA e CARICO FISCALE

Link a evento

  • 12/10/2012 – 18:30 , Ancona – Mole Vanvitelliana

Presentazione di Fermare il declino – ospiti Michele Boldrin, Sandro Brusco, Alberto Bisin

  • 13/10/2012 – 14:25 , Roma – Palazzo Santa Chiara, Piazza Santa Chiara 14 – Roma

Sandro Brusco interviene all’incontro organizzato da Zero+; E’ sempre questione di tasse

  • 13/10/2012 – 15:00 , Padova, Centro Congressi Papa Luciani, via Egidio Forcellini 170/A

Incontro regionale con Franco Bocchini, Michele Boldrin, Oscar Giannino, Alessio Vianello. Gradita iscrizione: http://tinyurl.com/FiD-Padova13ottobre

Conferma la presenza

  • 14/10/2012 – 10:00 ,  Roma, Piazza Santa Chiara 14, zona Pantheon

Intervista a Oscar Giannino, nell’ambito dell’iniziativa “Giornate degli outsider” di Zero+

  • 14/10/2012 – 17:00 , Viareggio, ristorante Il Principino, viale Marconi 130

Assemblea pubblica con Oscar Giannino e i coordinatori regionali

  • 15/10/2012 – 20:00 , Milano, hotel Marriott, via Washington 66

Aperitivo e cena di gala con Alessandro De Nicola e Oscar Giannino. Per la cena iscrizione obbligatoria 250 euro, 120 per accompagnatore. Il pagamento dovrà avvenire in forma anticipata tramite bonifico bancario a: http://www.fermareildeclino.it/donazioni

Conferma la presenza

  • 16/10/2012 – 12:45 , Milano – UNIMI Dipartimento di Fisica – Aula A – Via Giovanni Celoria 16,

Quali prospettive per il futuro dell’università e della ricerca in Italia? Ne parlano Oscar Giannino e Michele Boldrin

  • 17/10/2012 – 17:30 , Roma – Istituto della Enciclopedia Italiana (palazzo Mattei di Paganica) piazza della Enciclopedia Italiana 4

E’ liberale il liberismo? – modera Gianfranco Pasquino, intervengono Alessandro De Nicola, Lapo Berti, Marcello Messori, Nicola Rossi

  • 17/10/2012 – 18:30 , Palermo, Kursaal Khalesa, Foro Umberto I, 21

Un aperitivo fermerà il declino – Incontro con i coordinatori regionali

  • 18/10/2012 – 14:00 , Siena, Aula Cinema della Facoltà di Lettere e Filosofia, via Roma 47

Seminario pubblico con Michele Boldrin

  • 18/10/2012 – 18:30 , Firenze, Centro Medlight, Via Claudio Monteverdi 2

“Ridurre la spesa pubblica per tornare a crescere” Michele Boldrin incontra i sostenitori fiorentini di Fermare Il Declino

  • 20/10/2012 – 10:00 , Roma, Teatro Quirino, via dell’Oratorio 73 (tra via del Corso e Fontana di Trevi)

Incontro con i sostenitori, i coordinatori, Michele Boldrin, Alessandro De Nicola, Oscar Giannino, Carlo Stagnaro e Luigi Zingales

  • 21/10/2012 – 11:00 , Prato, Caffé dei Costanti, Piazza San Francesco 19/20.

Un aperitivo con Fermare il Declino, interviene Michele Boldrin

  • 22/10/2012 – 18:30 , Milano, Piazza Scala

Incontro con i sostenitori, i coordinatori, Michele Boldrin, Alessandro De Nicola, Oscar Giannino, Carlo Stagnaro e Luigi Zingales. Gradita registrazione: http://tinyurl.com/8bz3azh

Tag: , , , , ,

  1. #1 scritto da saccavini il 14 ottobre 2012 21:58

    Il Corriere si accorge di FERMAREILDECLINO e arriva il primo articoletto redazionale il 13 ottobre. Ecco il testo.

    da Corriere della sera, 13 ottobre 2012

    L’interessato non vuole sciogliere del tutto le sue riserve. Eppure, ormai è quasi certo: il sulfureo Michele Boldrin, uno degli economisti italiani di maggior fama internazionale, l’arcinemico di Giulio Tremonti, con ogni probabilità si candiderà in prima persona nelle liste di «Fermare il declino», il sodalizio liberale promosso insieme con Oscar Giannino, Sandro Brusco, Andrea Moro, Alessandro De Nicola, Carlo Stagnaro e Luigi Zingales.

    La notizia c’è: non è affatto scontato che una personalità di fama internazionale, che tra l’altro vive negli Stati Uniti da oltre vent’anni, decida di mettersi in gioco in Italia.

    Lui, la spiega così: «A un certo punto, diventa difficile fare soltanto il predicatore. È inutile rampognare la borghesia e non metterci mai nulla di tuo».
    E, in ogni caso, scherza, «la speranza vera è che questa iniziativa smuova tanta gente capace in modo che noi si possa fare un passo indietro».

    In ogni caso, la fisionomia del nuovo movimento, che oggi pomeriggio alle 15 sarà presentato a Padova, sarà quanto meno insolita:
    «La nostra idea è quella di essere più un aggregatore che un partito, il luogo in cui confluiscono movimenti più o meno grandi, a partire da Italia Futura».

    Sì, ma poi poi bisognerà fare anche delle liste elettorali: «Quelle — spiega Boldrin — per noi non possono che essere formate sulla base di primarie collegio per collegio, la più trasparente delle selezioni».
    Resta il fatto che ancora è tutt’altro che scongiurata l’eventualità di un sistema elettorale che premi le coalizioni. «Qui — spiega l’economista — posso soltanto dire quello che è l’orientamento mio. L’idea è quella di fare alleanze soltanto con qualcuno effettivamente simile e noi e, possibilmente, poco usurato dal punto di vista politico».

    Di più:
    «Io sarei purista. Tra un’alleanza che ci contamina e il rischio di un atto, come dire “suicida”, una corsa a perdere, sceglierei la seconda ipotesi».

    RE Q
  2. #2 scritto da Saccavini il 15 ottobre 2012 10:56

    Le proposte di FERMAREILDECLINO sul fronte liberalizzazioni.

    Liberalizzazioni: il programma di FERMAREILDECLINO

    È da oggi online sul sito di Fermare il declino il programma relativo alle liberalizzazioni.

    Vengono fornite alcune indicazioni generali su come introdurre maggiore concorrenza nei settori dell’economia che oggi sono ancora dominati da monopoli pubblici o dinamiche collusive.

    Liberalizzare, si legge, è necessario perché, nel lungo termine, consentirebbe una crescita dell’11% del Pil, dell’8% dell’occupazione e del 18% degli investimenti, mentre i salari reali salirebbero del 12%.

    La scheda contiene una serie di proposte puntuali su ferrovie, trasporto pubblico locale, elettricità, gas, assicurazioni, poste e televisioni ed è raggiungibile al seguente indirizzo:

    http://www.fermareildeclino.it/approfondimento-liberalizzazioni?utm_source=Newsletter+fermareildeclino.it&utm_campaign=d2f90ead5d-Liberalizzazioni_Fermare_il_declino10_15_2012&utm_medium=email

    ll programma rappresenta lo sviluppo del decalogo di Fermare il declino (http://www.fermareildeclino.it/10proposte) e che costituisce la base, a nostro avviso, di una strategia di politica economica vola a rimuovere le cause del declino di cui il nostro paese è vittima.

    Il gruppo di lavoro sulle liberalizzazioni è coordinato da Carlo Stagnaro.

    seguici su Twitter | seguici su Facebook | inoltra a un amico
    Copyright © 2012 ALI – Associazione Lavoro e Impresa per le Liberta’ Economiche, All rights reserved.
    Stai ricevendo questa mail in quanto interessato alle attività dell’Associazione Lavoro e Impresa per le Liberta’ Economiche (http://fermareildeclino.it)

    cancellati dalla newsletter | aggiorna le tue preferenze

    RE Q
  3. #3 scritto da Rotondo luigi il 23 gennaio 2013 14:06

    sono un vostro sostenitore,purtroppo noto ,che i protagonisti di fermare il declino,non riescono ad avere spazi sopratutto in tv,dove i grandi partiti si sono fatti la casa.

    Voglio partecipare a far conoscere, le ragioni che hanno spinto Oscar ed altri a scendere in campo; spero tanto che tanti come me, sentano il bisogno di mobilitarsi.

    Perché purtroppo io penso, a causa degli eventi e a cui i vecchi politicanti ci hanno portato,questo è il momento in cui ogni persona di questo stato non puo’ fare a meno di fare qualsiasi cosa, per cambiare le sorti del nostro futuro.

    L’alternativa altrimenti, non e’ solo semplicemente difficile,ma è causa di un avvenire talmente cupo da non poterci credere.

    Io invito a sostenere Fermare il Declino, ed a impegnarci a coinvolgere o a far almeno riflettere tanti come noi,
    stufi di essere presi in giro dal solito trio.
    Sono pronto a impegnarmi in modo costruttivo sul mio territorio.

    RE Q
  4. #4 scritto da Saccavini il 23 gennaio 2013 16:31

    Buon giorno e benvenuto signor Rotondi.

    Abbiamo davanti quattro settimane per esprimere la nostra volontà e far conoscere FERMAREILDECLINO.

    Funzionano e rendono bene i mezzi legati alla rete, tuttavia gli elettori sono tanti e disinformati.
    Toccherà a noi Cittadini di buona volontà chiarire e far conoscere; non sarà facile ma la volontà e gli impegni sono di molti.
    Avremo un buon risultato, ne seno convinto ed anche il suo spirito ne è una conferma.

    grazie

    RE Q

I Commenti sono chiusi.


SetPageWidth