Buccinasco e il Consiglio: ancora sulla trasparenza: Città Ideale informa.

Città Ideale si sta caratterizzando per essere fornitore di  informazioni la cui circolazione è limitata o nulla. Con la condivisione e la collaborazione dei consiglieri di Coalizione  Civica: Fiorello Cortiana e Filippo Errante, è possibile avere i materiali loro anticipati. In un intento che è esclusivamente informativo e di trasparenza: agevolare i lettori, i Cittadini nel conoscere in anticipo non solo il titolo del tema, ma lo svolgimento, i contenuti su cui tratterà in consiglio.

Parliamo quindi dei temi del consiglio prossimo di giovedì 27 (VEDI). Ripetiamo: non si tratta di materiale soggetto a particolari esigenze di riservatezza, anzi. Come potremo vedere per i singoli temi, sono questioni pratiche che hanno peso economico ed effetti non trascurabili.  Riprendiamo i punti di cui si è già trattato in forma generica, non avendo ancora la disponibilità dei documenti.

Punti uno. Valorizzazione del patrimonio immobiliare del Comune.  A questo riguardo abbiamo due proposte di delibera che saranno discusse in Consiglio (VEDI) per  direttive piano casa, che tratta di modifiche nell’utilizzo di immobili non residenziali. Il richiamo a leggi rende la delibera un po’ oscura per il Cittadino comune. Può essere di interesse per chi possiede capannoni o altre strutture analoghe.

Il secondo riguarda invece valorizzazione di alienazioni per beni comunali ai fini di rettificare il bilancio (se si è capito bene) o di vendere i beni i questione (VEDI) Si tratta di terreni in potenziale vendita. La proposta di delibera non indica l’importo unitario, che è diverso per ciascuno dei beni: il lotto in via dell’Industria per oltre un ettaro è valutato 182 euro al mq.  Il lotto 2 di via Pacinotti, 500 mq è indicato a mq per 125 euro. Il lotto 3 via Scarlatti angolo via Romagna per quasi 1000mq è valutato 69 euro al mq.

Il terzo punto 3, la cessione in piena proprietà dei terreni industriali PIP (VEDI): nel prospetto va precisato che Città Ideale ha aggiunto la colonna degli importi per ciascuna porzione di proprietà, nel documento originale non presente. L’importo che il Comune si propone di realizzare complessivamente è pari a 2,5milioni. Il valore al mq di euro 66…. Sarà congruo?  Chi ha competenza lo può valutare.

Il punto 4 è relativo alla bozza di Regolamento per l’uso di aree private con strutture mobili per esercizi privati (VEDI). Riguardo a questo documento, che senz’altro risponde a leggi e normative, non è proprio logico: il privato che ha terreno circostante un esercizio, per poterlo occupare per lo svolgimento della sua attività deve pagare al comune un diritto di non si capisce cosa, stabilito in euro 90 al mq anno per tre anni, la metà se è semestrale. Regolare certo, ma viviamo in un paese che ha queste regole e le leggi le fa il Parlamento…. quindi chi è eletto e legifera.

Per gli altri punti all’odg non ci sono pervenuti documenti, almeno fino ad ora. Riguardo a quanto pubblicato i documenti sono datati 13 Settembre, i più recenti. Pensate se questi documenti fossero resi pubblici e conosciuti da quella data: quale sarebbe l’interesse dei Cittadini per informarsene, per interloquire, chiedere spiegazioni, proporre modifiche o integrazioni ai consiglieri. Come sarebbe più viva e partecipata la vita della nostra Casa Comune.

Riguardo ai contenuti, ai valori, alla logica delle proposte vi sono senz’altro in Buccinasco Cittadini, aziende e strutture che hanno competenza per una valutazione coerente e corretta delle proposte. Città Ideale mette così a loro disposizione gli elementi per intervenire e partecipare: se ne hanno i motivi, lo facciano. E’ un loro diritto di Cittadini.

Un esempio questo che forse aiuta a capire le ragioni che Città Ideale, che Coalizione  Civica sostiene con la richiesta insistita della trasparenza, dell’utilizzo dei moderni sistemi di comunicazione e partecipazione; l’uscita da un sistema di gestione che ha fatto il suo tempo, che deve aggiornarsi. I lettori e i Cittadini interessati ci aiutino chiedendo la TRASPARENZA,  perchè sia adottata la pubblicazione contestuale dei documenti, di tutti i documenti pubblici.

Tag: , , ,

  1. #1 scritto da pensami il 24 settembre 2012 07:40

    infatti i documenti sono online sul sito del comune da settimane… ma la verità non abita qui’
    http://www.comune.buccinasco.mi.it/statiche/57/documenti_consiglio_comunale.html

    RE Q
  2. #2 scritto da Saccavini il 24 settembre 2012 08:35

    Il “solito noto”, che ben conosce i percorsi, ci informa dove si possono trovare nel sito del Comune i documenti che sono stati commentati e pubblicati in questo articolo.

    Lui sa dove trovarli, Città Ideale non vi era riuscita.
    Informiamone i lettori (qualcuno “poco capace ed informato” come chi scrive potrà esserci): per individuare i nuovi documenti condivisi sul sito è necessario :
    > entrare nella voce CONSIGLIO COMUNALE (in alto a sinistra: sotto la direttrice: IL COMUNE)
    > aprire. DOCUMENTI CONSIGLIO

    Abbiamo imparato qualcosa, abbiamo informato i Cittadini interessati.
    Trattandosi di questioni spesso importanti, utili da conoscere in dettaglio prima della seduta di Consiglio, crediamo siano posti in una collocazione che merita maggiore evidenza.
    Finché permangono in questa area Città Ideale proseguirà nell’informarne i lettori.

    La sentenza sulla verità è tipica del personaggio, come l’utilizzo di e.mail tarocche perché non sia individuabile: non è un Cittadino qualsiasi.

    RE Q
  3. #3 scritto da Saccavini il 24 settembre 2012 09:59

    Un attimo lettori: non andiamo all’emergenza.
    Troppe richieste di spiegazioni al telefono, su criteri e modalità con cui i valori sono determinati.

    Città Ideale non ha esperienza e competenze per esprimere un giudizio sulle cifre adottate e sulla loro congruità.
    Sarà un utile argomento per il prossimo Consiglio del 27.

    Questo però dimostra:

    UNO: quanto sia importante rendere edotti i Cittadini sulle questioni da discutere, come ciò faccia nascere interesse e partecipazione;

    DUE: l’indicazione dei valori al metro quadro e degli importi sul trasferimento della piena proprietà al PIP (non presenti nelle comunicazioni pubblicate e inseriti da Città Ideale), è elemento che aiuta a capire e accentua l’interesse;

    TRE: Città Ideale non si trova sola. Devono essere parecchi i Cittadini che non conoscevano la pubblicazione dei materiali commentati in questo articolo sul sito istituzionale .

    Insomma abbiamo fatto un’opera utile…
    (grazie a voi per i ringraziamenti)

    RE Q
  4. #4 scritto da Andrea D. il 24 settembre 2012 10:08

    Sono lieto che i documenti, alcuni documenti, siano “finalmente” disponibili sul sito del comune.
    Vediamo se il nostro amico pensami riesce a dissipare qualche dubbio:
    1) Cessione area PIP: come è stato determinato il valore di € 66 al mq?

    2) Piano delle alienazioni:

    a) da quel che vedo, anche in considerazione dei valori compresi tra i € 69 e i € 182 al mq, si tratta di terreni non di immobili, o no?
    b) Se si tratta di terreni che senso ha parlare di non consumo di nuovo suolo se poi si vendono circa 12.500 metri quadri di terreno edificabile?
    c) Se non si tratta di terreni (ma di immobili), possibile che il valore sia così basso, quando da una semplice ricerca su Internet il valore di un capannone è circa 10 volte più alto?
    d) Perché procedere, se non si tratta di immobili, prima di aver approvato il PGT? Cosa succederà a quei terreni nel momento in cui il PRG decadrà, cioè il 1° di gennaio 2013?

    Attenzione che al Consiglio viene chiesto esplicitamente:

    Di autorizzare la Giunta Comunale ed il Responsabile di Posizione Organizzativa del Settore Tecnico da adottare gli atti conseguenti necessari ad avviare l’iter di alienazione

    (testo letterale della proposta, refuso compreso)

    Perché non c’è nulla sugli equilibri di bilancio?

    Perché non dobbiamo capire se, allo stato dei fatti, ci sono impellenti e improcrastinabili esigenze finanziarie, che vista la gestione commissariale sembrano improbabili, o se non vi sono urgenze di sorta?

    RE Q
  5. #5 scritto da Saccavini il 24 settembre 2012 10:16

    Grazie Andrea; come sempre puntuale e preciso.

    Le risposte verranno: qui, sui blog o nell’aula del Consiglio.

    Le domande circa la situazione di bilancio e impellenti esigenze finanziarie: sono quanto mai opportune.
    Non conosco le ragioni per cui su questi punti all’odg non siano resi pubblici i presupposti che consetono di dare un senso alle domande che noi Cittadini ci facciamo.
    Informare e Conoscere… VOGLIAMO la TRASPARENZA!

    RE Q
  6. #6 scritto da pensami il 24 settembre 2012 11:36

    Capisco… quindi la commissione ambiente e territorio
    http://www.comune.buccinasco.mi.it/calendario_gc/eventdisplay.php?id=2616,
    durata quasi tre ore, aperta al pubblico in aula consiliare, presenti i “vostri” consiglieri, dove le cose sono state spiegate e i documenti condivisi non vi interessa?
    E’ inutile?
    Parlatevi tra voi.

    RE Q
  7. #7 scritto da Saccavini il 24 settembre 2012 11:59

    Il provocatore a vuoto, sempre anonimo, che fa questioni strumentali giustificando il comportamento della amministrazione:
    UNO: Si è riunita la commissione il giorno 19
    DUE: la commissione (alle ore 18.30) è aperta al pubblico
    TRE: quindi siamo a posto e Città Ideale sta sollevando polemica inutile

    L’anonimo difensore di se stesso e della sua amministrazione, forse obnubilato dalla verve polemica, fa finta di non capire che il problema non è il rispetto delle regole (risalenti a quando non era ancora inventata la macchina da scrivere).

    Lo spieghiamo di nuovo, allora:
    Trasparenza non significa solo dare la disponibilità di un accesso teorico ad un evento pubblico.

    TRASPARENZA oggi significa

    a) far uso dei sistemi odierni perché l’informazione sia la più ampia e compiuta verso tutti; perché i Cittadini siano invogliati a parlarne;

    b) rendere pubblici tutti i documenti, anche quelli di una riuninoe aperta al pubblico; nel caso specifico il verbale della riunione

    c) rende pubblici i documenti nel 2012 significa metterli in linea in tempo reale, appena pronti, a disposizione di tutti

    E’ sbagliato, profondamente sbagliato incolpare i Cittadini di non essere potuti andare ad una riunione di commissione.
    Si poteva fare fino a vent’anni addietro quando non c’erano strumenti che oggi sono quasi banali e di costo modestissimo.
    Ci si deve invece preoccupare, oggi, di come è possibile fare per informarli al meglio.

    Si deve fare lo sforzo di guardare avanti:
    informare i Cittadini in tempo reale e in modo compiuto significa ridurre la delega ai nostri amministratori; ridurre la distanza fra la Casa Comune e i Cittadini, interessarli alle cose della amministrazione; praticare democrazia meno delegata e più diretta.

    Ad esempio perchè non rendere virtuali le riunioni facendo uso di conference call aperte allo streaming?
    Sarebbe maggiore la partecipazione anche degli addetti ai lavori, anche dei consiglieri che non possono magari essere presenti per impegni professionali o altri impedimenti; ecc.

    RE Q
  8. #8 scritto da Andrea D. il 24 settembre 2012 13:06

    Grazie pensami, non ci eravamo accorti di un evento evidentemente non pubblicizzato a sufficienza!

    Adesso che sa che non ci siamo potuti andare, perché non risponde ai quesiti sopra esposti?

    Perché i documenti non devono essere accessibili e conoscibili anche a coloro che non sono potuti essere presenti?

    Sarebbe buona cosa, come per le sedute del Consiglio, mettere in streaming e in archivio le riprese di quelle riunioni!

    Già fatto?
    Sarebbe bello, ci dicano dove?

    RE Q
  9. #9 scritto da Fiorello Cortiana il 24 settembre 2012 15:01

    Vorrei informare “Pensami” e i lettori che non ero presente alla Commissione del 19 perché impegnato altrove.
    Un miraggio, un abbaglio, chissà?

    RE Q
  10. #10 scritto da Fabio il 24 settembre 2012 15:18

    Un post e 8 (otto!!!) commenti per non dire nulla.

    Più che trasparenza parlerei di inutilità o di polemica strumentale di Città Ideale.

    Piuttosto che ammettere che questa volta la si è fatta fuori dal vaso (come altre volte)si chiede di rendere più fruibile il sito.

    Magari sarebbe opportuno che l’Amministrazione organizzasse corsi di formazione ad Internet…

    pubblicizzati, ovviamente.

    RE Q
  11. #11 scritto da Saccavini il 24 settembre 2012 16:04

    Vede Fabio, forse dovrebbe guardare dal lato del progetto in positivo e cercare di cogliere l’onestà di un comportamento e la proposta che Città Ideale da quando è nata sta portando avanti.
    Ha letto gli articoli precedenti sul medesimo tema? si legga l’ultimo uscito proprio ieri? Eccolo:

    http://buccinasco.cittaideale.cerca.com/8095/buccinasco-e-albo-pretorio-come-si-vanifica-una-pubblicazione-che-per-legge-e-rivolta-ai-cittadini/

    Ci rifletta sopra e cerchi di capire cosa stiamo proponendo insieme a Coalizione Civica. Vada a leggersi l’articolo su quel blog (l’indirizzo lo trova sulla home page in alto a destra).

    Forse siamo non proprio esperti di internet, ma se stamattina abbiamo ricevuto in mezzora 12 telefonate che chiedevano chiarimenti sui dati pubblicati, non siamo i soli.
    Probabilmente la collocazione in una direttrice che è fatta di nomi e indirizzi non aiuta la diffusione (come al supermercato mettere i prodotti dal minor margine fuori dalla vista e portata): qualcosa da sistemare c’è.

    Certo che dobbiamo imparare a far uso del sito istituzionale; anche il sito istituzionale deve riflettere sui criteri di importanza e visibilità delle notizie.
    Abbiamo già commentato: si rilegga, con più calma forse, i commenti #4 e #7: c’è da imparare, può essere che, anche per lei, ma soprattutto per la nostra amministrazione ci siano motivi di riflessione.

    Certo che i Cittadini devono familiarizzarsi di più con la rete (siamo il paese meno sviluppato nell’uso della rete in Europa).

    Sarà un caso che siamo anche il paese con la classe politica di peggior livello etico complessivo, sempre in Europa?
    Proprio strumentale pensare che fra i due dati vi sia una relazione?

    La nostra amministrazione stia calma e serena: ha i suoi cinque anni di vita e vogliamo solo che agisca al meglio.
    Insieme dobbiamo agire perché ci si aggiorni nell’esercizio della democrazia di questi tempi.

    RE Q
  12. #12 scritto da Andrea D. il 24 settembre 2012 17:07

    Perché Fabio non si impegna per qualcosa di più utile come, ad esempio, rispondere ai quesiti sopra posti?
    Se lui conosce le risposte siamo lieti di ascoltarle! Visto che cita gli 8 commenti avrà letto anche il mio! Non sono quesiti difficili:

    - Come si è giunti a determinare il valore di 66 euro al metro quadro?
    - Cosa si sta alienando, immobili o terreni? (12.500 metri quadri!!!! )
    - Perché farlo proprio adesso? Non si può aspettare il PGT?

    Se questo è fare polemica inutile o strumentale prendiamo atto. Sarà chi legge a giudicare.

    Conosce il progetto Open Municipio? Lo ritiene utile o no?
    Pensa che Buccinasco sia avanti o indietro rispetto a tale tema?
    Non è questione che a Lui interessa?
    Una risposta nel merito sarebbe carina, ma forse è chiedere troppo.

    Per inciso non credo che uno debba scartabellare alla ricerca di informazioni che fino al giorno prima non c’erano e che sono messe in posizioni non dichiarate!

    Se hanno attivato nuove funzionalità, queste vanno correttamente portate a conoscenza dei cittadini, così come la possibilità ancora attuale di ricercare gli atti antecedenti al 2009 che, ufficialmente, è stata rimossa dal sito del Comune!

    E con questo concludo: alle 16.59 del 24 settembre 2012 l’agenda del consiglio comunale non riporta alcun impegno per il mese di ottobre, cioè per la settimana prossima.

    RE Q
  13. #13 scritto da Saccavini il 24 settembre 2012 17:18

    Come si fa a non dare ragione ad Andrea nel #11…

    Come i rinnovatori sempre, come coloro che sono impegnati nell’aggiornamento della nostra CasaComune e vogliono farla crescere, occorre una dose massiccia di pazienza perché le idee nuove siano comprese e fatte proprie dai Cittadini.
    Diventa necessario spiegare e ripetere, insistere e ripetere ancora.

    Ci vuole un po’ di tempo perché capiscano che non hanno un partico con cui funziona la polemica, la lite, l’ironia offensiva ufficiale (mentre dietro le quinte magari ci si mette d’accordo).
    Siamo un’altra cosa: ci interessa far crescere la partecipazione e la trasparenza a Buccinasco.
    Ci rivolgiamo a loro perché sono i nostri amministratori: lo facciano loro e se ne prendano il merito.
    A Coalizione Civica interessano i risultati per Buccinasco e i suoi Cittadini.

    RE Q
  14. #14 scritto da Saccavini il 24 settembre 2012 18:06

    Una sorpresa?
    O una minore trasparenza dopo averla bellamente messa su in seguito agli articoli di Città Ideale?

    Alle 18.02 non sono più esposti i documenti on line sul sito istituzionale del Comune.(stamattina, quando indicati da “pensami”: erano messi lì, belli in fila)

    Una curiosità? Un caso? Un guasto temporaneo?

    Poco male: i Cittadini possono trovarli sempre su questo articolo.

    RE Q

I Commenti sono chiusi.


SetPageWidth