La Traviata a Buccinasco! un evento straordinario, passato inosservato o quasi

Imbarazzato per i limiti che ho nella materia, mi riprometto di far capire l’importanza di un avvenimento  che credo privo di precedenti, a Buccinasco. Mettere in scena un’opera lirica è operazione di una complessità unica, che richiede una presenza numerosa di capacità diverse: teatro, messa in scena, cast dei cantanti, coordinamento musicale e teatrale facendone un insieme unico e coordinato. Il trenta Marzo al Teatro Fagnana vi è stata la rappresentazione, gestita dalla compagnia teatrale Gli Adulti.

Le basi materiali entro cui realizzare l’evento non erano proprio consone:  mancava l’orchestra; la scenografia doveva essere essenziale; il tutto non poteva strutturarsi nel modo compiuto con recitativi, musiche di scena e quant’altro. Nonostante ciò messere insieme una vera rappresentazione è stata una sfida da far tremare i polsi ed è stata vinta. Complimenti alla regista Chiara Pozzoli e a tutta la Compagnia.

Non ho parlato dei costumi: essenziali ma stupendi, tutti centrati. Poi c’è il resto la parte più musicale, di cui tratteremo poi. Prima ancora l’opera: La Traviata è l’ultima delle tre opere conosciute come la “trilogia popolare”. L’ultima di questo gruppo ma senza dubbi la più rilevante e perfetta, nella trasposizione del romanzo “la Dame aux camelias”di Dumas figlio.

Si è rivelato felice, determinante, il connubio che i è formato fra scena e musica. La compagnia Gli Adulti e Novamusica Buccinasco. Bravi ciascuno nel proprio ambito, hanno espresso entrambi tutto il potenziale proprio. Ne è uscita un’opera bellissima, una sorpresa per tutta Buccinasco. Questo valore aggiunto della società civile vogliamo che sia conosciuto. Un valore da potenziare, difendere, preservare: un valore di tutti, che merita l’attenzione di tutti. Un dimostrazione delle potenzialità che Buccinasco può esprimere.

Molti ricorderanno un film straordinario Pretty Woman, con Julia Roberts e Richard Gere, la prima nella parte di una “traviata”  di fine Novecento… oltre all’impianto, nel film c’è anche in comune una serata all’opera ove i due assistono a La Traviata, di cui il film riporta la scena finale, la morte di Violetta. Questa rivisitazione d’oltre oceano la dice lunga sul peso straordinario dell’opera verdiana. Un ever green che ripete il sempre verde assoluto valore de La Traviata.

Metterla in scena in Fagnana, con un pianoforte a sostituire l’orchestra. Una serie di figuranti a recitare le scene di raccordo fra le diverse arie e duetti, deve aver richiesto una visione e un coraggio straordinari. Anche una convinzione maturata in corso d’opera, man mano che la preparazione e l’impianto proseguivano. Sfida riuscita e vinta alla grande.

Non solo per il merito dei protagonisti “musicanti”. I cantanti d’opera tutti straordinari. Ma anche l’impianto scenico e la preparazione recitativa di tutti. Bravi davvero. La partecipazione del pubblico è stata eccezionale, come eccezionale era l’occasione. I Cittadini hanno capito che poteva essere un evento fuori dell’ordinario, come ne è risultato (VEDI una sequenza delle foto).

Fra le numerose iniziative approvate dall’amministrazione questa La Traviata è da considerare la più riuscita, dal valore artistico che tocca un suo apice. Non è stata sostenuta nella comunicazione pubblica, così come nel dopo. Ma i tempi non mancheranno. La Traviata di Buccinasco merita decine di riprese e uscite anche di natura educativa e scolastica: la nostra Comunità deve conoscerla ancora di più, tutti gli operatori e i protagonisti lo meritano.

Teatro strapieno con sedie ulteriori, gradini delle scale occupati; stimate 350 presenze. Una partecipazione convinta. A fine opera gli applausi che non finivano più, per tutti. Insomma un gruppo di Cittadini di Buccinasco (tutti di Buccinasco) che hanno prodotto una rappresentazione di livello non comune. Un valore musicale e teatrale eccelso, patrimonio della nostra Comunità.

COMPLIMENTI E GRAZIE A TUTTI I NOSTRI ATTORI E CANTANTI DI BUCCINASCO

Tag: , , ,

  1. Non vi è ancora nessun commento.
 
 

sottoscrivi il feed dei commenti

SetPageWidth