Consiglio Comunale: com’è andata: ce lo racconta Alberto Schiavone

(Alberto Schiavone 15 Marzo 2019) Il sindaco Pruiti: i Consiglieri di opposizione sono ignoranti, nel senso che ignorano delle cose, io non li sto insultando. Capperi, finalmente ha scoperto la semantica. Evidentemente, allora anche noi, quando diciamo che lui si pronuncia ignorando la verità, non lo insultiamo mica: lo descriviamo come bugiardo.

L’ignoto vicesindaco Arboit: il sindaco mi suggerisce di parlare del bilancio, ma preferisco andare oltre.  Giusto, altrimenti ci tocca ricordare i soldi tagliati per riparare le buche, l’aumento dell’Irpef, il mezzo milione di euro per spostare il campo Sinti di qualche centinaio di metri, ecc. Qualcuno potrebbe pure sentirsi oltraggiato.

Il sindaco Pruiti: per le decine e decine di alberi abbattuti in via Salieri , faremo ri piantare alberi e riqualificheremo l’area. Per dovere di cronaca va detto che , la mattina prima, con grande anticipo e precisione, il Consigliere Schiavone ha  scritto quello che lui avrebbe detto ed il sindaco le ha definite menzogne. Incredibile! Praticamente è riuscito a darsi del bugiardo da solo.

Il Consigliere Carbonera: io confesso che su questo argomento (l’asilo parrocchiale ndr) mi inalbero. Appena sentita l’ultima parola pare che il sindaco chieda ripetutamente una sega per abbattere il povero Carbonera.

Il Consigliere Imberti: “avete detto che l’aumento irpef era per la scuola parrocchiale, adesso io voglio sapere dove sono finiti quei soldi”. Ovviamente non arriva  nessuna risposta chiara. La butto lì io, magari c’azzecco,  li hanno spesi per la loro Bucci TV, strumento di propaganda che, notoriamente, non si guarda nessuno e costa un botto di euro sborsati dai cittadini a loro insaputa !?

Il Consigliere Iocca: riguardo all’asilo parrocchiale non dite che si tratta di parità o di sussidiarietà, tranne la prima fascia, per il contributo delle altre tre, avete saputo solo tagliare. Udita la parola ‘tagliare’, pare che il sindaco cerchi freneticamente una sega.

La morale del sindaco Pruiti sui 130 alberi tagliati per errore in via Salieri: è colpa di tutti,  tranne mia e della mia amministrazione. Il chè pare un po’ strano, come ha fatto chi governa la città a non accorgersi dell’abbattimento di tutti quegl’alberi, manco il territorio di Buccinasco fosse più grande di quello dell’Ohio? Vebbè, però la dichiarazione del sindaco resta un classico del suo repertorio. Certo, se aggiungeva anche l’immancabile  “gne-gne-gne Imberti” era il top, molto meglio di un episodio di “Ai confini della realtà”.

Il Consigliere Parmesani: l’assemblea pubblica all’asilo parrocchiale ha di fatto superato la commissione cultura (‘Il codice Parmesani’ Gigi Iocca ndr). Per dindirindina, che sorpasso! Però, è un po’ strano paragonare  un’assemblea scolastica riservata ai genitori ad una commissione istituzionale riservata ai rappresentati dei cittadini . Delle volte Parmesani si sorpassa da solo.

Il Consigliere Schiavone: voi aumentate la cubatura delle nuove costruzioni del 15%, come M5S siamo assolutamente contrari. L’assessore all’urbanistica, Guasta&Macchia, gli risponde che il 15% è il massimo che possono dare. Minkia, per fortuna, altrimenti con la scusa dei tetti verdi e della permeabilità del suolo ( edifici a base stretta e quindi più alti ndr ) ci ritrovavamo con una serie di palazzi in città dove il famigerato calcolo dei piani 5+1=5 di Mercuri faceva 15.

Il sindaco Pruiti impegnato nella sua narrazione consiliare: … quando a Buccinasco governavano i comunisti, quelli veri … . Ma esiste ancora qualcuno che non ha ancora capito che lui e i suoi compagni sono comunisti falsi?

Il Consigliere Iocca all’ignoto vicesindaco Arboit: lei dovrebbe studiare un po’ la storia, così capirebbe meglio la vicenda della scuola Don Stefano Bianchi. In effetti l’ignoto, invece che studiare, impegna il suo tempo a nascondersi dietro lo schermo del suo notebook, su cosa legga sullo schermo però, nessuno ci capisce una cippa.

Il Consigliere Scialino: quando attaccate i Consiglieri di opposizione dite a chi vi riferite!! Gli rispondono subito che non si riferiscono a lui. Chissà perché non è una sorpresa.

L’essenziale e sintetico contributo del Consigliere Mercuri al Consiglio comunale di Buccinasco : … e allora il Governo?? Lo portano via imbavagliato in una gabbia di ferro.

L’ignoto vicesindaco Arboit: per vedere dei comunisti in quest’aula bisogna essere dei reduci del Vietnam, che vedono comunisti da tutte le parti. Ma come fà a saperlo? Rambo sparava contro gli americani, che siano comunisti pure loro? Poi aggiunge: noi comunisti (sic!) che non sappiamo cos’è la libertà di scelta… Che sia un reduce del Vietnam pure lui!?

La Consigliera Romanello: io non sono palazzinara; a differenza del sindaco, ma sinceramente ecologista e verde. Alla parola ‘verde’ pare che il sindaco cerchi freneticamente una scure, visto che con la sega ha capito che non c’è storia.

La consigliera Pezzenati chiede al sindaco se le accuse presentate dal consigliere Schiavone nel suo esposto alla magistratura sono fondate  (il Consigliere del M5S ha scoperto che in Comune manca l’autorizzazione per l’allaccio alla fognatura pubblica del campo Sinti  ndr) . Ma questa qui,  pensa davvero che il sindaco gli possa rispondere di si a una domanda del genere?  E poi la gente non mi crede quando gli dico che il Consiglio comunale è un manicomio.

Il Consigliere Carbonera: “nei confronti di questa politica becera mi sento infamato, insultato e oltraggiato”. Meno male che non ha detto abbattuto, altrimenti interveniva il sindaco dicendo che era un errore.

Il sindaco Pruiti: “sono così distratti che se dico una stupidaggine non se ne accorge nessuno” (a microfono aperto). Invece, guarda un po’, lo riportiamo pure. Ecco un altro che sottovaluta i diabolici 5 stelle locali.

Il Consigliere Imberti: “secondo voi le famiglie di Buccinasco sono libere di dire di no ad un ricatto dell’amministrazione comunale per cui è più conveniente mandare i propri bambini alle scuole statali piuttosto che all’asilo parrocchiale”? In risposta parte la solita salva d’insulti funambolici verso il consigliere della Lega. Peccato; han perso l’occasione di usare il solito evergreen :”gne-gne-gne Imberti”.

Tenetevi forte, perché sta per arrivare la notizia più comica dell’anno. Il sindaco Pruiti: “non so se la mia maggioranza mi ricandiderà”. Caspita che fulmine! Un vero genio. Lo ha capito finalmente. Adesso,  come al solito, fabbricherà in segreto la sua nuova lista civica (il nome evidentemente sarà sintesi delle ultime due, Per Buccinasco 2012  e Noi di Buccinasco 2017, e magari cambia anche il simbolo delle mele): Noi “perE” di Buccinasco

  1. Non vi è ancora nessun commento.
 
 

sottoscrivi il feed dei commenti

SetPageWidth