L’Umanità, l’Etica, il Prossimo e la loro gestione politica

Ci viene inviato un riepilogo di posizioni che hanno al centro l’uomo e le sue criticità, i deboli, gli ultimi. La conseguente richiesta implicita di partecipazione, di attenzione, di umanità… In chiave evangelica l’amore che al prossimo è dovuto. Come si fa a non essere toccati e coinvolti da questi appelli?

La gestione dei politici, di coloro che pro tempore hanno il compito nell’ inizio di terzo millennio che stiamo vivendo,  di affrontare problemi di questo spessore epocale, sono spesso forzati pro o contro le proposte che ciascuno sostiene. Ne viene facilmente un sapore che sa di diverso, di razza, di ripulsa: che naturalmente è spesso una forzatura; tuttavia riesce a muovere comportamenti e convinzioni, condizionandoli.

La nostra convinzione: il tema politico deve trovare indirizzi globali condivisi, che portino a soluzioni soprattutto (non totalmente) interne alla terra d’origine. C’è molto da elaborare per riuscire a separare la congerie di interessi dei diversi stati dall’azione che l’Umanità tutta è chiamata a affrontare. Superare le profonde carenze dell’oggi.

Molto è cresciuto negli ultimi decenni: le morti per fame, i milioni di sottonutriti si riducono, ma moltissimo resta da fare. L’urgenza è massima. Ecco allora che le riflessioni inviateci trovano la loro importanza e attualità. Dobbiamo farle nostre e operare perché diventino sempre più di molti, di tutti. Per questo lo pubblichiamo (titolo della redazione)

L’Uomo e gli Ultimi: lezioni da non dimenticare

Virgilio In pochi a nuoto arrivammo qui sulle vostre spiagge.
Ma che razza di uomini è questa? Quale patria permette un costume così barbaro, che ci nega perfino l’ospitalità della sabbia; che ci dichiara guerra e ci vieta di posarci sulla vicina terra?..
Se non nel genere umano e nella fraternità tra le braccia mortali, credete almeno negli Dei, memori del giusto e dell’ingiusto. [Virgilio, Eneide, Libro I 538-543; discorso di Enea a Didone]

Don Milani Se voi avete il diritto di dividere il mondo in italiani e stranieri allora io reclamo il diritto di dividere il mondo in diseredati e oppressi da un lato, privilegiati e oppressori dall’altro.
Gli uni sono la mia patria, gli altri i miei stranieri. [don Lorenzo Milani, L’obbedienza non è più una virtù]

Lettere dei napoletani ai migranti
I primi giorni di gennaio, dopo l’appello del sindaco di Napoli che ha chiesto disponibilità a ospitare gli immigrati a bordo della nave SeaWatch3, sono arrivate migliaia di offerte di aiuto.
Fanpage ha voluto raccontare questa storia in un video. Gradevole e toccante (VEDI).

Papa Francesco ad Abu Dhabi
Non è stata solo la prima volta di un pontefice e di una cerimonia religiosa di massa di cristiani (in gran parte immigrati filippini) nella Penisola araba il viaggio di Papa Francesco ad Abu Dhabi dello scorso 3 febbraio. È stato anche un cospicuo passo in direzione del dialogo con l’Islam e dell’ecumenismo religioso, in applicazione degli orientamenti impressi dal Concilio Vaticano II.
Lo spiega il sito web “Chiesa di tutti / Chiesa dei poveri” (VEDI) , commentando appunto la visita compiuta negli scorsi giorni dal Papa nella capitale degli Emirati arabi uniti. Se le religioni sono state per troppo tempo piegate alla volontà di specifici gruppi umani per dividere e generare violenza, questo è avvenuto – ha sostenuto Papa Francesco – perché ci si è allontanati dallo spirito vero delle grandi religioni monoteistiche. Che consiste nell’intesa e nel dialogo, pur nella diversità delle singole identità, che non è stata messa in discussione: «il pluralismo e le diversità di religione – si è anzi affermato nel documento congiunto del Papa e dell’imam Ahmad Al-Tayyeb – sono una sapiente volontà divina, con la quale Dio ha creato gli esseri umani. Questa Sapienza divina è l’origine da cui deriva il diritto alla libertà di credo e alla libertà di essere diversi».
Il documento finale sottoscritto da Sua Santità Papa Francesco e dal Grande Imam di Al-Azhar Ahmad Al-Tayyeb, “Le religioni dicono al mondo come può salvarsi”, si trova qui (VEDI)

I Commenti sono chiusi.


SetPageWidth