Cose che succedono nel Consiglio Comunale a Buccinasco: importante che si sappia

Una vicenda che ha dello straordinario è intervenuta nel Consiglio tenutosi il 19 Dicembre scorso. Abbiamo atteso la trascrizione dei verbali, ancora non disponibile oggi, trascorsi 15 giorni. Riteniamo doveroso che se ne parli e procediamo in base allo streaming, scusandoci per qualche errore o omissione. L’argomento: l’intervento del Consigliere Caterina Romanello il quale,nel contesto della discussione sul punto relativo al bilancio 2019, pone al sindaco la richiesta di precisazione nei termini che qui riassumiamo (h.3,58 del Consiglio):

posto che: 1. la delibera che approva la convenzione “sinti” non reca l’indicazione dell’impegno comunale; 2.  l’allegato alla delibera ripartisce la distribuizione dei costi indicando quelli che impiega la coop Spazio Aperto e quelli assunti direttamente dal Comune; 3. In comunicazini sui social il sindaco  afferma che il costo per il Comune riguarda solo quanto il comune assume direttamente; 3. Che nessun documento comunale reca chi debba assumere l’importo destinato all’opera di Spazio Aperto;

si richiede: 1. l’indicazione ufficiale precisa dell’impegno economico assunto dal comune; 2. quale sia il soggetto che si fa carico dei costi il cui impiego è destinato a Spazio Aperto.

Per i lettori riportiamo quanto affermato dal sindaco su uno dei suoi siti aperti su facebook: quella cifra(713 mila euro) è il TOTALE dei costi STIMATI a carico della cooperativa e del Comune. I costi maggiori sono infatti a carico della Cooperativa (390.000 euro).

Scritto dal sindaco su un social network…. In pratica, stando a ciò che il sindaco scrive sui social, l’operazione non costa nulla. Ma allora la Convenzione approvata cosa dice? (art. 3 Valore della convenzione, pag 4).

Il valore della Convenzione, per l’intera durata di anni 9, così come stimato nel progetto presentato da Spazio Aperto, ammonta a complessivi € 714.629,04, tenuto conto del costo delle risorse umane impiegate, del valore dell’immobile, arredi, utenze, costi di manutenzione ordinaria e straordinaria dell’immobile e delle aree adiacenti concesse in uso, delle spese relative agli inserimenti lavorativi e dei costi afferenti il deposito cauzionale, da prestare a titolo di garanzia

Che senso ha porre un valore economico indicando i costi, entro una convenzione fra ente pubblico e soggetto privato, se la convenzione, come dice il sindaco non tratta di costi nuovi: sono già compresi in bilancio nelle operazioni ordinarie? Ma allora perché  esporre contenuti e valori, indicandone il totale in convenzione? Da queste considerazioni nasce la richiesta di chiarimento, di spiegazioni ufficiali rivolta in Consiglio al sindaco.

L’esimia Presidente del Consiglio Comunale, non sta svolgendo la sua funzione perché ha lasciato il suo posto per questioni personali e si è seduta quale Consigliere in uno dei posti della maggioranza. Interviene quindi come Consigliere semplice. Ecco cosa dice (dalla nostra sintetica trascrizione):

“questa sua protesta… trovo ridicolo rinunciare a capire… a fare domande pertinenti. La risposta alle domande che lei fa in Consiglio sono scritte sui social scritte dal sindaco punto per punto, le puoi trovare sui blog.”

Si rendono conto i lettori? Si sta esaminando il bilancio preventivo; un Consigliere chiede precisazioni e invita il Sindaco a chiarire, se necessario anche a ripetere parola per parola, ma in forma ufficiale e formalmente compiuta, quanto ha scritto sui social. Il Presidente del Consiglio Comunale provvisoriamente declassato a Consigliere, dimentica di non essere Presidente in quella fase, si sostituisce di fatto al sindaco,  e replica nei termini descritti (!!).

Non chiediamolo a lei di riflettere su ciò che compie nella sua funzione. Che sia di Consigliere o di Presidente: la invitiamo a riflettere sulla differenza fra un social network e il Consiglio Comunale, di cui è ordinariamente responsabile.  Fra l’altro il sindaco, il destinatario della richiesta di chiarimento, ha ritenuto la “cappellata” del suo sodale Consigliere provvisorio, pertinente e sufficiente. Questo possiamo pensare visto che non ha voluto intervenire al riguardo.  Non ha dato risposta. Così va il mondo con questa amministrazione a Buccinasco.

I Commenti sono chiusi.


SetPageWidth