Biblioteca e libri destinati al macero: il nostro appello ha fatto cambiare idea

Una determina dell’ufficio tecnico che il 16 Gennaio prende atto di una segnalazione di Fondazione per Leggere (il consorzio di comuni che amministra le biblioteche dei comuni), la quale vengono mandati al macero oltre 3700 libri (VEDI). Ora, il gestore della biblioteca è la Fondazione per Leggere, che opera al modico costo di oltre 100mila euro, e altro ancora.

Circa i libri, sempre dall’esimia Fondazione per Leggere, ne cura l’acquisto, naturalmente a spese dei Cittadini di Buccinasco. Così stando la situazione, quando il gestore decide circa libri obsoleti, perché non più utilizzati, superati o altro, questi libri dovrebbe metterli a disposizione dei Cittadini. Son beni di cui ha la gestione ma non il possesso.

Se queste sono le condizioni, è logica la nostra osservazione nell’articolo del 19 Gennaio: i libri sono dei Cittadini e ai Cittadini devono essere resi disponibili, prima di qualsiasi altra decisione. Finita l’utilità per la  biblioteca, i libri sono un valore e possono essere fonte di interesse, piacere, cultura, diffusione nelle scuole, per studenti e adulti.

Si può anche aggiungere che, essendo classificati entro la biblioteca, possono essere sempre rintracciabili, assegnandoli in uso ai cittadini, con possibilità per la biblioteca di richiederne la disponibilità, in caso di eventuale richiesta.

Come costume abituale, a questo appello nulla, nessuno dell’amministrazione ha ritenuto di chiarire o replicare.  A cominciare dal vicesindaco Arboit… che della cultura è Assessore. In silenzio, sulla questione deve aver riflettuto l’Assessore alla Cultura.  Deve quindi aver dato luogo a un ripensamento, riaprendo la possibilità che i libri siano messi a disposizione dei Cittadini che li ritengono di loro interesse.

La notizia per altro viene pubblicata su Buccinasco Informazioni, senza che si proceda a modificare o rettificare quanto già stabilito il 16 Gennaio. Notizia che non ha pubblicità alcuna fatto salvo un trafiletto a pag 11: Nati per la musica e

… libri scartati in regalo….. Domenica 3 giugno, dalle ore 10 alle 12 e dalle ore 14 alle 19, in occasione della Festa delle Associazioni, la Biblioteca rimarrà aperta in forma straordinaria per la gestione del banchetto dei libri scartati in dono. Ringraziamo vivamente i soci della Banca del tempo che ci stanno aiutando nella rimozione delle etichette e che saranno disponibili la domenica stessa per il trasporto di libri necessario all’esposizione sotto il porticato. Francesca Maserati Coordinatrice della biblioteca.(grassetto su data e ora, della redazione)

Una notizia che ci fa piacere e che provvederemo a far conoscere. Fra i libri “scartati” da Fondazione per Leggere, ve ne sono senz’altro che possono trovare il concreto interesse, la piacevole sorpresa, il ricordo di un libro magari già letto che ci fa venir voglia di prendere. Un visita per rovistare fra i libri, può essere un piacere, una scoperta: sono nostri e possiamo prenderli.

  1. #1 scritto da socrate lusacca il 6 maggio 2018 15:27

    La questione irrita il solito alias farlocco, del tipo si-fa-per-dire…
    Questi, offendendo come è suo costume, sostiene che i libri sono sempre stati distribuiti dalla gestione Maiorano e Pruiti.
    A noi il tema interessa e consta che solo nella gestione precedente, una volta, Arboit ne ha curato la distribuzione lasciando una settimana di tempo (non come ora, solo domenica).
    Quale fosse l’intento di questa amministrazione lo abbiamo già scritto a gennaio, senza smentite.
    Non dobbiamo dimostrare niente, solo mettere in mostra il naso lungo di pinocchio di chi sostiene diversamente, riportando la determina:

    DETERMINA
    1) procedere alla revisione e scarto delle raccolte librarie e documentarie;
    2) di approvare l’allegato elenco di documenti da eliminare, in quanto non più rispondenti alle finalità della biblioteca;
    3) di predisporre gli atti materiali che consentano l’eliminazione dei documenti in elenco;
    4) di eliminare i materiali individuati, di cui all’allegato elenco, che costituisce parte integrante e sostanziale del presente atto.

    è tutto….

    RE Q

I Commenti sono chiusi.


SetPageWidth