Antimafia di parata; operatività concreta e qualche scheletro

Presentata da Alberto Schiavone per M5S  la proposta di conferire la cittadinanza onoraria a Antonino Di Matteo.  Magistrato a Palermo con processi di peso di cui è stato giudice e PM (Falcone Borsellino e altri). in particolare, uno dei processi riguarda la trattativa Stato-mafia, nei quali si è scontrato con politici di grande peso, fra cui perfino Giorgio Napolitano.

Magistrato bandiera della associazione Agende Rosse (Cittadini palermitani e non solo, che sostengono la quasi provata trattativa Stato-mafia: l’agenda rossa è quella scomparsa dall’auto di Borsellino). Ecco una recente intervista a Di Matteo (VEDI). In Consiglio eravamo attenti sull’atteggiamento del PD e della maggioranza.

Che infatti ha presentato 13 (tredici) mozioni fra rettifiche e cancellazioni, depurando la storia e la realtà del magistrato Di Matteo. All’unaminità divenuto Cittadino onorario anche di Buccinasco, adesso. Ecco le altre cittadinanze onorarie (Roma, Milano, Torino, Bologna, ecc., siamo a 25, da Wikipedia)

  • Cittadino onorario di Palagonia – 23 maggio 2014
  • Cittadino onorario di Modena – 2 marzo 2015
  • Cittadino onorario di Messina – 11 maggio 2015
  • Cittadino onorario di Gubbio – ottobre 2015
  • Cittadino onorario di Rivoli – 28 ottobre 2015
  • Cittadino onorario di Rozzano – 3 giugno 2015
  • Cittadino onorario di Torino – 8 giugno 2015
  • Cittadino onorario di Pescara – 1º luglio 2015
  • Cittadino onorario di Bologna – 26 ottobre 2015
  • Cittadino onorario di Spoltore – 12 febbraio 2016
  • Cittadino onorario di Chieti – 15 febbraio 2016
  • Cittadino onorario di Montesilvano – 15 febbraio 2016
  • Cittadino onorario di Caselle Torinese – 29 febbraio 2016
  • Cittadino onorario di Lacchiarella – 7 marzo 2016
  • Cittadino onorario di Milano – 4 aprile 2016
  • Cittadino onorario di Trapani – ottobre 2016
  • Cittadino onorario di Livorno – 19 ottobre 2016
  • Cittadino onorario di Reggio nell’Emilia – 12 dicembre 2016
  • Cittadino onorario di Corciano – 13 dicembre 2016
  • Cittadino onorario di Grosseto – 15 dicembre 2016
  • Cittadino onorario di Venaria Reale – marzo 2017
  • Cittadino onorario di Pinerolo – 21 marzo 2017
  • Cittadino onorario di Locate di Triulzi – 7 giugno 2017
  • Cittadino onorario di Roma – 25 luglio 2017
  • La questione è tuttavia altra, come in questo blog abbiamo sempre sostenuto. Ciò che conta sono gli atti concreti che contrastano l’anti-stato.  Le norme che agevolano, facilitano, in qualche modo riconoscono le iniziative di segnalazione e contrasto soprattutto riguardo alle operazioni di riciclaggio e corruzione. Senza limitarsi alla piatta registrazione della norma approvata, ma impegnarsi per renderla operante trasmettendo un segnale concretamente positivo per la legalità.

    Abbiamo un Assessore che parla della recente legge sui sequestri patrimoniali.  Che non riguarda più solo l’anti-stato ma anche politici e pubblici  funzionari che reggono bordone, o che partecipano. Anche loro possono essere oggetto di sequestri patrimoniali. Della legge, approvata a Luglio…. silenzio. Salvo citare l’applicazione a Buccinasco  in questi giorni che colpisce l’anti-stato (come fosse merito suo, o quasi). Si domandi cosa ha fatto lei  perché sia resa concreta la norma a Buccinasco… Nulla.

    Questi aspetti ha affrontato Caterina Romanello per BucciRinasco. Approvando la cittadinanza onoraria al magistrato che ne è senz’altro meritevole, o meglio di cui Buccinasco può andare fiera che questa sia assegnata a lui. Attendiamo la cerimonia di consegna nel frattempo. Ecco cosa al riguardo ha dichiarato al Consiglio il suo voto.

    …….Iniziative di questo genere, dal carattere sostanzialmente solo comunicativo, non esauriscono la funzione nel contrasto alla malavita organizzata,  del Consiglio, dei nostri amministratori.

    In proposito mi sembra giusto sottolineare qui  la recente approvazione in Parlamento della legge sul whistleblowing, che tutela il pubblico dipendente o funzionario nella sua azione di segnalazione o denuncia di comportamenti che ritiene degni di attenzione di cui viene a conoscenza entro la pubblica amministrazione.

    Su queste cose mi piacerebbe che più concretamente  l’amministrazione ponesse in atto le opportune iniziative che rendono operanti disposizioni normative come questa. Ciò detto, e con queste osservazioni, esprimo il VOTO FAVOREVOLE mio personale e per BucciRinasco

    Tag:

    1. Non vi è ancora nessun commento.
     
     

    sottoscrivi il feed dei commenti

    SetPageWidth