manolete rappresenta il pensiero del sindaco? continua a provocare…

Il sindaco che, forse profittando di un momento di defaillance del giornalista (non osiamo pensare che la polpetta fosse confezionata con la partecipazione attiva del medesimo), ha ottenuto una paginata del corriere ove ha raccontato ciò che già è risaputo e non ripeteremo.  La nostra lettera al direttore dell’edizione milanese, che puntualizza e invita a riflettere deve aver fatto colpo, non solo ai lettori (numerosissimi).

Il giornalista ha inoltrato una risposta imbarazzata (anche questa qui pubblicata) che allarga il terreno sui contenuti esplicativi della lettera anziché soffermarsi sul tema che la lettera a motivato:

……Se questo diventa l’argomento per nobilitarsi e gettare discredito sui competitor, la cosa non dovrebbe essere pacificamente pubblicata senza sentire l’altra campana. Si rischia di essere strumentalizzati. O no?

Sul tema: silenzio del giornalista. Imbarazzato, appunto. Ma l’aver cercato di sminuire gli argomenti della lettera, mettendone altri e diversi, ha dato la stura a una serie di citazioni che non migliorano la posizione del giornalista, di Pruiti, Maiorano e la gestione di Bucci+. Insomma la prima uscita del sindaco è poco felice; non vogliamo infierire.

Trascorso un giorno abbondante ecco che spunta, rispunta: manolete, con un suo commento a noi inviato. Il suo stile: offensivo, velenoso, indecente (non sa fare altro).  Cerca di venire incontro all’imbarazzo del giornalista, di aiutarlo dando corpo al sostegno della ‘ndrangheta al suo competitor e prende di mira Buccirinasco. Operazione che compie un alias (….il manolete sifaperdire). Cerca  di diffondere (possiamo immaginare che il contenuto verrà utilizzato per screditare BucciRinasco) di far circolare maldicenze: il familismo amorale che da qualcuno avrà appreso, manolete. Eccone la riproduzione:

manolete manolete@yahoo.it 93.35.240.183 06/07/2017 alle 16:42

Bravissimo LusH! Ne mandi più spesso queste lettere boomerang ai Giornaloni.
Non ci faccia mancare niente. Tutto ciò che si ritorce contro di voi, ci può fare solo piacere
Così scopriremo da Veri Giornalisti informati (e Cesare Giuzzi deve darne atto lo è) cosa ci sia dietro la cosidetta lista civica BucciRinasco, e di quali personaggi improbabili e inattendibili è rappresentata.

Avete poi fatto il sondaggio, di quale sia stato il vostro elettorato tipo??
Tra gli altri:   quelli che v’hanno procurato la salsiccia piccante e lo “Stocco” alle vostre grigliate preelettorali?
Conpermesso e Ossequi alla Romanello

Già l’ex sindaco ha voluto argomentare sulla  festa conclusiva di BucciRinasco tenutasi in luogo privato, partecipi tutti i membri dell’attivo (una cinquantina di persone). Manolete adesso insiste sul tema, deve difendere il sindaco per ciò che ha fatto scrivere sul Corriere, sostenere e rendere credibile ciò che ha scritto; non trova di meglio che il commento vergognoso che abbiamo riportato.

La festa ha avuto per tema la soddisfazione per il lavoro svolto da tutti noi giudicato positivo. La felicità corale per una partecipazione disinteressata di tutti, un volersi bene da amici, uniti da valori condivisi. Nicolò Licata è venuto per un caldo saluto, esprimendo il suo apprezzamento.  Il tema, se possiamo interpretare, è stato:

SIAMO UN BEL GRUPPO DI PERSONE SPECCHIATE,
DI CITTADINI DISINTERESSATI CHE SI SONO TROVATI
SIAMO STATI BENE INSIEME
È  STATA UNA BELLA ESPERIENZA
CHE CONTINUEREMO QUALE CHE SIA IL RISULTATO

Le affermazioni di manolete sono liquame. Le sue affermazioni lo porterebbero dritto alla querela, ma non ci interessa. Per i lettori (non ne avranno dubbi) possiamo tranquillamente affermare che tutta la serata è stata organizzata in collettivo, in collettivo tutti hanno portato e contribuito, pro quota. Nessun regalo, tutto in proprio.  Potremmo documentare ma,  non merita tanto questo modo vergognoso del fare politica. Di un “aficionado” del neo sindaco, cui si fanno prendere le difese.

Manolete non si vergognerà, anzi ne sarà soddisfatto, di questa sua performance e del successo avuto. Il sindaco (che non possiamo sostenere ne sia l’autore) al solo leggerla dovrà vergognarsene, come pensiamo debba fare il giornalista, per  questo sostegno certamente non voluto.   Che livello la nostra maggioranza a Buccinasco… che livello…. Andiamo a lavarci le mani, che solo a trattare l’argomento viene lo sturbo.

Il giornalista, se ha il senno dovuto, si chiami fuori da questa difesa non richiesta: rischia di essere triturato per salvare un’uscita del sindaco sul suo articolo.  Con  lui il discorso si chiude qui: se vorrà trattare l’argomento della ‘ndrangheta a Buccinasco, come ci ha proposto, qui potrà farlo: ne siamo certi, non con questi metodi.

Per Buccinasco, la nostra Comunità:  siamo dispiaciuti che il non voto abbia portato persone dai simili comportamenti a gestire il municipio, per cinque anni (non ci aspettiamo prese di distanza, data la spocchia che li pervade). BucciRinasco farà il possibile perché Buccinasco non ne subisca più gravi conseguenze… anche se ci vuole davvero un grande sforzo di volontà per superare queste miserie e tirare diritto. Lo faremo.

Tag:

  1. #1 scritto da La memoria aiuta il 7 luglio 2017 10:21

    Caro Luigi,
    I frequentatori dei social e dei blog sanno bene chi è questo “manolete” anche se non si può dire a voce alta perché non dimostrabile e si rischia la querela.

    Quello che si può dire è che comunque un primo cittadino di una certa statura morale, avrebbe già preso le distanze da tempo da questo “alias” che non ha il coraggio di manifestarsi per quello che è nella vita reale ed usa il web per vomitare tutte le sue cattiverie e maldicenze solo per il gusto di distruggere l’avversario e sempre in difesa di questa amministrazione e della precedente.

    Evidentemente il ns Sindaco non ha sufficiente statura morale per prendere le distanze da questo personaggio e chissà come mai non lo fa?

    Tutti i lettori credo si siano già dati la risposta da tempo.
    Purtroppo questo è il ns primo cittadino e l’hanno voluto i buccinaschesi su quella poltrona, non perché l’hanno votato (51,7% dei votanti al ballottaggio, ma 22% degli aventi diritto al voto), ma perché non hanno votato nessuno in assoluto (57%), quindi che nessuno si lamenti.

    Testa bassa e lavorare con una seria e costruttiva opposizione, sperando che il suo stile cambi e migliori, tutti possono migliorare nella vita….

    A presto

    RE Q
  2. #2 scritto da Cesare il 7 luglio 2017 11:06

    Una domanda al “neo-sindaco” di Buccinasco,

    hanno messo i noti cartelli all’entrata del paese,
    presumo con convinzione,
    allora cosa serve la denuncia dell’”amministrazione” ai carabinieri per le scritte sui manifesti?

    quindi si deduce che quello scritto sui cartelli NON E’ VERO.
    La denuncia smentisce i cartelli
    Saluti

    RE Q
  3. #3 scritto da Napoleone Buonaparte il 7 luglio 2017 11:42

    Ho l’impressione che a manolete gli si sia scoperchiato un nervo
    ogni volta che uno lo sfiora salta come una cavalletta, avrà modo di dimostrare quanto vale ora
    che il suo competitor Maiorano è stato mandato in pensione.

    Solo per inciso Napoleone è sempre presente non è stato oscurato da nessuno
    è solo quiescente e si sveglia all’occorrenza

    credo che nei prossimi mesi dormirà poco.
    Manolete mi saluti Pruiti

    RE Q
  4. #4 scritto da Socrate Lusacca il 7 luglio 2017 13:59

    In effetti…
    torna alla mente una vicenda di un annetto addietro, qui pubblicata, in cui manolete offendeva il maresciallo Rocco Lo Cascio
    di cui si documentava un riconoscimento a suo merito per l’attività svolta,
    coinvolgendo l’intera arma dei CC…

    tanto che, a rischio di interventi ben più pesanti di un cittadino qualsiasi,
    interveniva un commento di Rino Pruiti che, questa volta (e solo questa volta)
    prendeva le distanze da manolete,
    minacciando querela contro Città Ideale,
    a suo dire responsabile del testo e del suo inoltro camuffato…

    vicenduola che assomiglia;
    aspettiamoci che il medesimo, divenuto primo cittadino, si ripeta nell’esercizio…

    Noi serenamente pubblicheremo.. come sempre

    buona giornata

    RE Q
  5. #5 scritto da Socrate Lusacca il 7 luglio 2017 14:03

    Non so se si possa qualificare come smentita del cartello…

    Questa avviene un giorno si e l’altro pure,
    perché l’antimafia è lo strumento principale di comunicazione del neo sindaco e della sua compagnia

    che il cartello sia un infortunio (voluto?)
    è comunque evidente

    buon giorno Cesare

    RE Q
  6. #6 scritto da Socrate Lusacca il 7 luglio 2017 14:06

    Buonaparte condividiamo il saluto… e i destinatari….

    buona giornata e buon lavoro prossimo

    che il sindaco (e manolete) siano occasione di opportuni chiarimenti nel tempo,
    è fra le probabilità…

    RE Q
  7. #7 scritto da Uno che sa il 8 luglio 2017 18:22

    “un commento di Rino Pruiti che, questa volta
    (e solo questa volta)
    prendeva le distanze da manolete, minacciando querela contro Città Ideale,
    a suo dire responsabile del testo e del suo inoltro camuffato”

    Uah uah grazie per questa gustosa risata!

    E Lei, caro Socrate, mi rispondeva nell’altra pagina che bisogna difendere l’istituzione?

    Le istituzioni non sono fuori dal tempo.
    Sono uomini e donne.
    Quando chi le rappresenta agisce in modo sbagliato, trascina nel fango anche l’istituzione.

    La vita è troppo difficile per chiederci di recitare anche la parte dei fessi.

    RE Q
  8. #8 scritto da Socrate Lusacca il 8 luglio 2017 20:07

    Uno che sa…
    Vi sono comportamenti personali che tali restano
    che possono anche aiutare a capire l’uomo.
    Addirittura alcuni comportamenti lo qualificano e restano quasi un marchio.

    Può poi capitare che quest’uomo
    venga scelto dai cittadini (una minoranza ma sono coloro che si sono espressi)
    a condurre la nostra comunità per cinque anni.
    Diventa il sindaco…

    L’istituzione legittima è superiore alle miserie del singolo

    Indipendente dai motivi (che possono essere i più diversi)
    che non rappresentano probabilmente la manifestazione credibile di ciò che a Buccinasco è l’antistato,

    L’azione deve essere condannata senza sconti.
    Senza ritorni in merito verso il sindaco e chi localmente lo rappresenta

    buona serata

    RE Q

I Commenti sono chiusi.


SetPageWidth