Buccinasco: il PD fa il pieno alle elezioni e mette Pruiti sotto scacco

Non lo diciamo noi ma viene dall’analisi dei numeri, il successo del PD. Sommando i voti delle liste (PD, Noi di Buccinasco e Beni Comuni), raffrontati con il risultato di Maiorano nel 2012, ne esce un aumento di 661 voti ottenuti mentre i voti validi complessivi sono in diminuzione di 350. Si veda la nostra analisi (VEDI), che fa emergere aspetti interessanti.

Vi sono sezioni nelle quali l’area PD allargata registra un calo ma altre con un incremento che ha dello straordinario (+71 voti, oltre il 35%). Fatte tutte le considerazioni possibili ciò che a noi sembra emergere è la conseguenza di una politica delle elemosine, dei rivoli sparsi in modo mirato,dispersi in attività di sostegno sportive e ludiche.

In questo contesto il PD ha poi giocato  il rapporto con un candidato sindaco esterno, a sorpresa, un poco indigesto. Il candidato sindaco nel confronto interno esce sconfitto: nell’eventuale (ipotetica e improbabile) vittoria al ballottaggio, si troverebbe con 7 Consiglieri PD su 10. Se andrà in minoranza forse con uno solo. Ha sbagliato campagna cercando consensi all’esterno anziché costruirne entro il PD? Possibile; ma il problema è di entrambe le anime, che rischiano davvero di restare al palo. La concreta maggioranza dei moderati, a Buccinasco ha carte da giocare.

In pratica l’investimento del mandato uscente è stato realizzato nel consenso acquisito con lo stile “emiliano” del PD. In modo tale da superare ogni criticità. Nel suo bacino elettorale il nulla di cinque anni è stato coperto e sopravanzato dalla “raccolta” di consenso. A questo crediamo si possa aggiungere “l’effetto Cortiana”: presente nel 2012, assente nel 2017: un’area “progressista” sembra tornata all’ovile (ma possono essere solo sensazioni). C’è dell’altro forse? Può esserci? Diciamo che ci sfugge.

Nell’insieme è cambiato poco a Buccinasco: i civici autentici, entro cui possiamo iscrivere M5S di Buccinasco , crescono  di 350 voti. La destra dei partiti rimane all’incirca sugli stessi livelli, con la caduta dell’ex UDC,  che incide poco. I nostri Cittadini, in definitiva, si portano dentro e sono condizionati dalle divisioni ideologiche durate settant’anni dando, anche in una votazione locale, poca attenzione alle esigenze che li interessano direttamente.

Qui bisognerà informare, continuare a coinvolgere, e far partecipare alla vita della Comunità. Il dramma serissimo di un non voto prossimo alla metà dei Cittadini aventi diritto (46,83%, per la precisione), rimane come manifestazione di una malattia grave. L’insieme di questa indifferenza unita alla stagnazione economica che ci attanaglia e all’incombere di un debito pubblico non sostenibile che ci costa 73 miliardi l’anno, formano una miscela che può esplodere improvvisamente, per autocombustione.

Il sistema dei partiti ha oliato l’insieme che permette il controllo del potere e del consenso (e non vogliamo parlare dell’antistato con lo scambio ben più grave che attanaglia soprattutto il Sud del paese).  Il sistema può tenere la pentola chiusa ma la pressione sale e, senza sfoghi, la calma poi esplode (il cacerolazo, la rivolta delle pentole in Argentina non è solo del Sud America).

La società civile esterna al sistema dei partiti è impegnata a un faticoso ma essenziale e non sostituibile lavoro di informazione, di chiarezza, di allerta. Coscienti dell’importanza del nostro ruolo, dobbiamo rappresentare e far conoscere la prospettiva di cambiamento possibile e costruirla lavorando con proposte, innovazione e crescita. Chiudersi in una torre d’avorio ha poco senso; la politica è e resta l’arte del possibile. Il nostro obiettivo rimane la crescita della Comunità, realizzandola e perseguendola comunque.

  1. #1 scritto da Cittadino stanco il 14 giugno 2017 22:25

    Buonasera
    un solo intervento per diversi temi

    1° Argomento: rapporti tra PD e Noi di Buccinasco
    …………………

    2° Argomento: le future Giunte ed il futuro Consiglio
    ……………..

    3° Argomento: ragioniamo sulle preferenze?
    …………………..

    Tre buoni petardi sul fuoco della discussione…

    il lungo e argomentato contributo di Cittadino Stanco è davvero stimolante e lo proporremo in un articolo con le considerazioni che merita, per quanto sia possibile rispondere. a breve l’articolo:

    Ballottaggio e elezioni future: come migliorare Buccinasco?

    RE Q
 
 

sottoscrivi il feed dei commenti

SetPageWidth