I moderati non si facciano male da soli ANDIAMO TUTTI A VOTARE

Le elezioni amministrative  2017 per Buccinasco possono davvero portare a una svolta reale, vera. Potremmo anche dire epocale perché senza precedenti. Per la prima volta si registra a Buccinasco la condizione di chiarezza mai verificatasi prima. I partiti storici da un lato,con l’aggiunta di M5S. Quest’ultimo un movimento nuovo, che si presenta come antitesi al sistema, ma portandosi dietro la nascita nazionale, con il dirigismo tipico dei partiti che pretendono di stabilire la linea alle espressioni locali.

Per il resto qualche lista se dicente civica che si presenta qui è là, come supporto ai partiti entro cui sono organiche. Liste che di civico hanno poco; pesa il condizionamento partitico che nascondono dietro un nuovo nome. I nostri Cittadini non sono fessi e hanno imparato da mo’ (come si dice a Napoli) a mettere tutte queste forme come prossime al sistema partitico: “sono la stessa cosa”. “siete tutti eguali”. Prima di conoscerci lo dicono anche di noi, ai banchetti.

Non è difficile dimostrare che la lista civica BucciRinasco è il cambiamento. Siamo un’altra cosa, davvero composta di persone estranee al far politica, al mondo dei partiti, nazionali o locali. Tutti alla loro prima esperienza, tranne un paio, presenti precedenti liste solo civiche; autentici e comunque sempre estranei al sistema dei partiti. Una lista pulita davvero, estranea alla politica nazionale o comunque da ogni condizionamento esterno.

I moderati per loro indole e natura, pur nelle loro diverse espressioni, hanno nei confronti della politica un atteggiamento distaccato, anche scettico. Inoltre sono quelli  più  presenti fra coloro che non votano, o che lasciano la scheda bianca, oppure deliberatamente la annullano. Non è facile dar loro torto, se l’insieme dei candidati locali (e dei partiti o gruppi che rappresentano o con cui sono aggregati) non li convincono. Superano il 50% degli elettori!

Conseguenza della misera figura che fa la politica nazionale, gli inciuci di qui e di là di cui si favoleggia anche a Buccinasco (a dare corpo a possibili accordi trasversali sono arrivati anche voti “provocatori” alle primarie del PD). L’elettore si sente “usato”, il suo voto non solo non conta nulla, ma rischia di essere un tassello su cui regge un far politica che non condivide, o peggio. L’elettore si sente preso in giro. Non è più l’epoca del votare turandosi il naso: siamo messi così male, anche a Buccinasco, che si fatica a individuare il meno peggio,  o il voto “contro” qualcuno.

In questo panorama c’è adesso la “cosa”, nuova davvero. La lista civica autentica, quella dei Cittadini veri, estranei ai partiti e aperti a partecipazione e contributi di tutti. Fuori i politici dal Municipio, dentro la società civile che prende in mano il suo destino e decide in proprio. Un ricominciare da capo a fare “politica” locale, nell’interesse dei Cittadini.

BUCCIRINASCO

IL SINDACO CATERINA ROMANELLO

con la sua squadra, l’autentica novità di questa elezione, tale da renderla diversa una alternativa vera. In questa situazione i moderati, tutti gli  sfiduciati, portati al disinteresse, al rifiuto, devono condividere l’attenzione, abbandonare il disinteresse e scegliere il cambiamento possibile. Il compito d’oggi a Buccinasco di tutti i moderati, la grande maggioranza dei Cittadini, delle famiglie, di giovani e meno giovani.

ANDARE A VOTARE!

NON RIMANERE A CASA
PARLARNE CON I VICINI, CON GLI AMICI
TUTTI AL SEGGIO PER SOSTENERE
IL CAMBIAMENTO AUTENTICO
PER FAR RINASCERE BUCCINASCO
COMPLETARE IL PROGETTO DI CITTÀ
INIZIATO MA RIMASTO A METÀ

BUCCIRINASCO

L’UNICO VOTO DAVVERO UTILE PER BUCCINASCO

I Commenti sono chiusi.


SetPageWidth