I sindaci a confronto sul programma: modera SIoNO… bene sapere il comportamento del vicesindaco

La serata all’auditorium Fagnana ha avuto un’eco soprattutto per  la presenza di un “pubblico” targato, presente per tifare a danno dei competitor di…. Del candidato sindaco PD che per ora è vicesindaco, sedicente lista civica, ma responsabile pieno di tutto quanto combinato in cinque anni, nel bene (che è pochissimo), nel male (parecchio), nel non fatto (quasi tutto:  un record crediamo).

L’insieme della serata è stato sorprendente per il candidato BucciRinasco, che si è distinto per programma e concretezza, precisione e proposte innovative. Questo per tutti, i presenti come pure per SIoNO, che ha promosso e presidiato la serata. Che fosse andata male al vicesindaco uscente lo hanno avvertito in molti, ma amche e soprattutto l’interessato.

Ha quindi cercato di sostenere la nullità dell’incontro, il luogo fb che fiancheggia il PD è partito squalificando tutto e tutti, poi ha smesso di parlarne, sommerso da critiche. Questo degrado della serata, a BucciRinasco non va e decide di pubblicare il brogliaccio degli interventi del candidato Caterina Romanello.  Un aiuto a capire, a superare il rumore, il tifo con la sua quota di emotiva semplicità sempre basic, per informare e mettere ordine.

Nel frattempo l’attesa per il preannunciato articolo di SIoNO aumenta. Prosegue la descrizione squalificante sul sito del vicesindaco, secondo il suo stile, nutrito di offese, volto a squalificare gli avversari, per autonominarsi l’incomparabile “migliore”. Quello che fa tutto, cui viene tutto meglio, che sistemerà tutto… dopo cinque anni di discesa della Comunità, di caduta al ribasso in ogni aspetto di Buccinasco, dal medesimo nella veste di protagonista responsabile.

Già, ma i suoi sforzi di invertire la realtà (almeno sul suo blog), andrebbero persi, potrebbero essere smentiti se SIoNO la realtà cercasse di raccontarla. Cosà fa allora? Rema contro, con velate minacce a SIoNO perché stia atento e non si permetta di pubblicare il racconto della serata…. Deve essere andata così, se il direttore di SIoNO, evidentemente  spazientito pubblica il seguente commento:

Gentile Rino Pruiti
un certo modo di esprimersi non ci appartiene, e il suo “io voglio” non aiuta a garantire un confronto cordiale sulla vicenda e suona come un ricatto più che una richiesta di trasparenza.
A proposito di trasparenza, già quando abbiamo contattato tutti i candidati per raccogliere l’adesione all’incontro pubblico abbiamo specificato che:
• ci sarebbe stata una trasmissione televisiva ad essa dedicata.
• abbiamo deciso di agevolare i candidati lasciando scegliere ad ognuno di essi quale risposta volessero fosse pubblicata sullo speciale dedicato al confronto pubblico, in uscita il 5 Giugno.
Questi gli accordi e “gli accordi sono accordi”.
Detto questo, era (e rimane) nostra intenzione diffondere la registrazione integrale della serata (dopo la messa in onda della trasmissione televisiva), non prima però di avere avuto tutte le “liberatorie” adeguatamente firmate, cosa che non è stata fatta nel pubblicare la scorsa settimana il video ripreso da un telefonino (la legge è legge).
Questi i motivi del nostro comunicato con richiesta di attenzione nei confronti di chi ha speso tempo e denaro per realizzare un dibattito che potesse essere utile nella scelta di chi andrà ad amministrare Buccinasco.
Nessun tentativo di censura, nessuna preclusione. Semplicemente il desiderio di fare le cose “per bene”.
Direttore Sì o No – Renato Caporale

Sembra di capire che la “liberatoria” perché della serata che il vicesindaco descrive “vittoriosa” sia veramente pubblicata su SIoNO, non verrà facilmente il 5 Giugno.  Adotta metodi simili al ricatto… mentre chiede trasparenza…. Nonostante gli infiniti alias che nel suo sito si impegnano a confermare offese e squalificare i suoi competitors, non è tranquillo.

Così supponente che non si rende conto della figura non degna di un candidato a rappresentare i Cittadini nella gestione del Municipio. Un agire che tende a prevaricare perfino con la stampa locale. Metodo che ben conoscono funzionari del municipio, spesso intimoriti. Troppo conosciuto queto modo di fare, perché possa ottenere consensi fra i Cittadini. Bene comunque che si sappia, si deve conoscere, far conoscere prima della scelta. La fascia tricolore bene che vada altrove.

I Commenti sono chiusi.


SetPageWidth