Spese fuori controllo a ridosso di fine mandato: fino all’ultimo respiro

La situazione procede imperterrita quasi giorno per giorno, con determianzioni di spese al di fuori di ogni logica di gestione. La giunta ha approvato il 26 Aprile (il 25 ricordiamo la Liberazione da fatti tragici di 70anni fa, ma la festa non può liberarci da questo odierno modo di amministrare, che riteniamo indecente).

Questa volta siamo all’affidamento del sistema di illuminazione a un fornitore monopolista per la durata di nove anni (NOVE ANNI), con un importo di spesa che raggiunge i 3,6 milioni. Il contratto inizia il primo Giugno 2017 e finisce il 31 Maggio 2026!! Deliberano questa spesa pochi giorni prima di lasciare! C’è di che rimanere esterrefatti.

Ci auguriamo che queste spese pazze (che poi analizzeremo nei contenuti) chi subentrerà possa fermarle facendo valere il diritto di autotutela, che questa possibilità sia praticabile nei casi specifici dei contratti dalla durata fuori dalla logica amministrativa, compiuta da gestori pro tempore, prossimi al termine. Descriviamo il contenuto (vedi delibera di Giunta n 77 del 26 Aprile 2017).

Per cominciare: siamo già a conoscenza che, con una scelta poco comprensibile, il candidato sindaco PD, anziché trasferire la situazione in esserea nuovi appaltatori, ha scelto l’acquisto dei pali da ENEL Sole spendendo un patrimonio. Adesso abbiamo proprietà strapagate di pali e strutture che si stanno rivelando un disastro (come attesta  l’allegato della delibera). Per cui adesso si aggiungono altri 350mila euro di spese straordinarie!!

Il contratto. E’ del tipo: pubblica amministrazione stupida. O meglio: finta tale. Un solo fornitore che ha il monopolio, per una durata infinita. In una fase evolutiva del sistema nella quale ogni giorno vi sono novità tecniche e funzionali che cambiano in meglio i servizi, un contratto di nove anni, a un solo fornitore è improvvido. Stupido per l’appunto.

Una dimensione di questo genere deve essere prudentemente suddivisa in lotti omogei, magari separando l’energia dalla manutenzione e dalle strutture elettriche. Ma anche mettendo in competizione due o più soggetti cui affidare porzioni dell’insieme. Normale gestione prudente da buon padre   di famiglia, non ci vuole Archimede.

Siccome per quanto incapaci non sono proprio stupidi questi pro tempore che si stanno alzando dalla sedia, devono spiegarci la ragione di questo modo monopolistico di fare contratti. Fatalmente inefficienti nel tempo, mentre a pagare dovrebbero essere le amministrazioni future?  Davvero non si vergognano?

Oddio, un po’ di ritegno se non di vergogna lo devono avere. Cercano di  non far vedere nella delibera la durata e  l’entità della decisione, indicando solo il canone annuo. bisogna scaricare un allegato di 70 pagine per comprenderlo. Il fornitore poi dettaglia presunti risparmi dalla fornitura di Enel sole (che utilizza fonti luminose fra le più costose, per cui basta cambiare le lampadine per abbattere i costi), e somma il risparmio per nove anni.

Mentre ogni anno il contratto dovrebbe misurarsi con le novità funzionali, strumentali e energetiche che sicuramente verranno fuori  Il contratto questo aspetto non lo prevede. Insomma un modo di amministrare che esemplifica come vengono mal impiegati, sprecati, distrutti, i capitali presi dalle tasche dei Cittadini.

UN ESEMPIO PESSIMO DI AMMINISTRAZIONE
DURATO TUTTO IL CORSO DEL MANDATO
CHE STA FINENDO OGNI GIORNO PEGGIO
IMPIEGANDO TASSE DEGLI ANNI PROSSIMI A VENIRE
LA BOCCIATURA DEI CITTADINI SARÀ  MERITATA

BUCCIRINASCO

PERCHE’ BUCCINASCO RIPARTA

Tag:

  1. #1 scritto da Socrate Lusacca il 4 maggio 2017 17:48

    Un’aggiunta che non migliora la già pessima decisione:
    I pali ora sono di Buccinasco. Sono nostri.
    La manutenzione dei pali (salvo errore) non appare indicata nel contratto di nove anni.
    (mantenimento in efficienza, antiruggine, verniciatura (in opera o al forno?)… sono costi ulteriori.
    ne abbiamo 2400 di pali…. e per farli nostri il candidato vicensindaco li ha comperati (con le nostre tasse)… bell’affare

    RE Q

I Commenti sono chiusi.


SetPageWidth