Programma elettorale dei pro tempore che chiedono voti per rimanere

Non se ne sapeva fino a ieri. Non risulta finora pubblicato uno straccio di elenco delle cose da fare a Buccinasco. del come impiegare i prossimi 135 milioni che mettiamo a disposizione in corso di mandato. Fino a ieri dal PD non è spuntato nulla di significativo mentre Maiorano ancora recentemente ha ricordato che la coalizione che mette Pruiti quale candidato sindaco  dovrà concordare un programma che sia la prosecuzione di quello appena finito.

Quindi il programma è ancora da scrivere? Sembrerebbe. Anche se una coalizione che fa le primarie per candidare un sindaco, ci arriva perché il programma elettorale è condiviso e già definito. Dovrebbe essere così, o no? Sembra che a fare da collante sia l’aver partecipato alla coalizione uscente. Si sono dimenticati di stendere un programma condiviso, prima. Adesso cosa tireranno fuori dal cilindro?

Intanto profittando delle primarie, ci informano, hanno avuto la pensata di sottoporre ipotesi di programma chiedendo loro fra queste, quelle che trovavano preferibili. Cose importanti, qualificanti è da pensare, o no? L’elenco che presentiamo nell’immagine è dimostrativo del vuoto di proposte, se non di capacità progettuali.

Salvo che il programma del che fare lo preferiscano tenere coperto per poi poter agire come vogliono, facendo magari ciò che già hanno divisato di fare (senza dirlo ai Cittadini, perché tutto fanno e faranno, tranne essere trasparenti, come stanno finendo di dimostrare). Ecco allora la scelta che pongono ai loro potenziali elettori per i prossimi cinque anni…

Come se invece di Buccinasco ci trovassimo a una sorta di Bengodi, di Città dei Balocchi, con Cittadini considerati simili al ciuchino Lucignolo. Un paese fatto di tanti Lucignolo, con le orecchie tendenzialmente allungate, che amano solo componenti ludiche da tempo libero. Disseminate di termini dall’inglese approssimativo (la lingua amata dai Lucignolo, invece dell’italiano? pensano di fare  ..tendenza).

Una dimostrazione, se mai ce ne fosse il bisogno, dell’inadeguatezza di questi pro tempore che stanno lasciando. Non avremo nulla da attenderci, solo il proseguire nel deperimento, nelle spese anomale che proseguono senza neppure un minimo di efficienza in arrivo. Lasciamoli liberi a riposare, a rinfrancarsi. Potrà solo far loro del bene, ma anche alla nostra Buccinasco

CAMBIARE ARIA
CAMBIARE AMMINISTRATORI
DARE AI CITTADINI
LA POSSIBILITA’ DI CONTARE DI PIU’

Tag:

  1. #1 scritto da Hannibal il 8 maggio 2017 22:50

    Hanno avuto 5 anni di tempo per dimostrare le loro capacità.
    Il mio personalissimo voto al loro rendimento è molto basso, tanto da non potergli concedere una seconda chance.

    Bocciati su tutta la linea, avanti il prossimo.

    RE Q
  2. #2 scritto da Socrate Lusacca il 8 maggio 2017 23:19

    Ben trovato Hannibal,

    la percezione di dettaglio sarà senz’altro personale, anche molto personale,
    il giudizio crediamo però sia diffuso e corale…
    qualsiasi cosa dicano, che faranno…
    la domanda spontanea è: perché non l’avete fatto nei cinque anni che avete avuto a vostra disposizione?

    avanti i prossimi, che ci auguriamo tutti siano al di fuori del sistema partitico locale

    RE Q

I Commenti sono chiusi.


SetPageWidth