BucciRinasco: intervista al candidato sindaco

BucciRinasco è il nome della Lista Civica nata dall’impegno di alcuni amici; racchiude il progetto: “vogliamo far rinascere Buccinasco, dopo 10 anni di letargo”!  Queste le parole di Caterina Romanello, CANDIDATO SINDACO alle amministrative 2017 per il Comune di Buccinasco, sposata con tre figli, ingegnere elettronico, valido funzionario, dal 2008 al 2015, presso il Comune di Buccinasco.

Oggi Buccinasco ha l’immagine di una cittadina un tempo bella, adesso addormentata, ma non come nella favola. Sta perdendo pezzi e deperendo, colpita dalla crisi, senza reazioni, subendola. Noi non vogliamo subire, non ci rassegniamo; abbiamo la volontà di far ritornare Buccinasco ai vecchi splendori, per rilanciarla e ripartire. La crisi si affronta cogliendone le opportunità e Buccinasco ne potrebbe offrire molte.

NON SIAMO POLITICI e non vogliamo esserlo! BucciRinasco contiene e ricerca solo competenze sul territorio, questo sì.

Rappresentiamo Cittadini di tutte le categorie. Intendiamo coinvolgere la presenza qualificata delle professioni, dell’impresa, del commercio: dirigenti e tecnici, disposti a spendersi nell’interesse della Comunità.

La tramontata esperienza dei partiti è davanti agli occhi di tutti. Il nostro ambito riguarda solo Buccinasco. Non ci poniamo contro qualcuno: i partiti non sono nemici per principio ma, a livello locale, consideriamo finita la loro funzione: ad oggi anno evidenziato abbondantemente solo danni e limiti.

Noi vogliamo il bene di Buccinasco e basta. Che stiano fuori i marpioni che, ai vari livelli, ci hanno portato dove siamo, che sono incapaci di indicare un’uscita visibile alla nostra crisi, incapaci di indicare un futuro migliore per la nostra Comunità, per le nostre famiglie.

Noi non aspiriamo a posti personali, infatti abbiamo presentato alle strutture locali e regionali dei partiti, due ipotetici candidati sindaci al di sopra delle parti, garanzia per tutti di grande qualifica e competenza. Entrambi, dopo aver accettato con favore la proposta, hanno trovato situazioni e ostacoli che li hanno spinti, con rammarico, verso la rinuncia…

Ho deciso di impegnarmi quindi in prima persona, forte della mia conoscenza del territorio in cui vivo e dell’esperienza maturata in anni di lavoro all’interno del Municipio: il nostro progetto è troppo importante per Buccinasco e continuiamo più forti e determinati di prima, con una proposta, altrettanto vincente per autonomia, etica, lealtà e legalità.

Non temiamo confronti, non ci facciamo intimorire da interlocutori che fingono disponibilità ma non sono disposti all’ascolto perché mossi solo da interessi personali.

Cominceremo da subito a sistemare le cose pratiche che non vanno, decidendolo insieme ai Cittadini, padroni della Comunità che indicano, propongono, correggono, approvano infine, determinano ciò che gli amministratori devono fare. Si devono tagliare i costi dove possibile, rendendo l’amministrazione più efficiente, partendo da dove i nostri predecessori hanno fallito.

Per il bene dei nostri figli, manutenzione di scuole e verde pubblico in primis, invertendo la marcia ed iniziando a lavorare per i cittadini, favorendo lo sviluppo ed il lavoro, tagliando costi e sprechi inutili.

Sicurezza non a parole, ma con una forte interazione con le Forze dell’Ordine e un’attenzione particolare alle situazioni reali di crisi familiare e sociale.

Oggi Buccinasco è un progetto di città mal riuscito, con un’identità specifica e chiara da sviluppare.  Ha un centro sgangherato pieno di capannoni, di cui parecchi vuoti, mischiati a case, villette e palazzi. Né residenza vera, né città dormitorio di periferia.

Per contro la “zona industriale” è piena di capannoni non utilizzati, su cui gravano oneri pesanti, che è interesse di tutti impegnare. Questa è la madre di tutte le questioni, che vogliamo cogliere per rilanciare e far rinascere una vera Buccinasco, città residenziale verde nella quale è bello vivere; ordinata, valorizzando i sette laghetti e offrendoli alla fruizione pubblica.

QUESTA E’ BucciRinasco!

Caterina Romanello – Candidato Sindaco per BucciRinasco

Tag:

  1. #1 scritto da manolete il 24 aprile 2017 16:44

    Certo che questo Lusacca “ LusH” non ne azzecca una che una;

    …………………………

    Chissà cosa ne vorrà fare (il candidato sindaco di Buccirinasco Caterina Romanello, ndr) della “zona industriale” piena di capannoni.
    Di questa (a suo dire) “madre di tutte le questioni”, che vuole cogliere per rilanciare e far rinascere una vera Buccinasco, città residenziale vale a dire con una indiscriminata “colata di cemento” e nell’arricchire i soliti noti immobiliaristi? E non solo

    ……………..
    Conpermesso

    RE Q
  2. #2 scritto da Socrate Lusacca il 25 aprile 2017 00:18

    L’alias manolete simil o ghost writer delle posizioni del decadente vicesindaco,
    che si ricandida alzando la posta,
    Ha deciso di inviarci un commento ricco di offese e distorsioni.
    I lettori ci scuseranno; delle offese gratuite del sedicente manolete hanno qui robusta documentazione e abbiamo ritenuto superfluo concedere lo spazio nostro.
    Siamo disponibili e aperti ma non disposti a porgere l’altra guancia, a quelle che dovrebbero essere prevaricazioni.

    L’unico argomento che possiamo considerare è la riqualificazione urbana di Buccinasco, che sbriga con superficialità ma soprattutto recando un danno rilevante per i cittadini e la comunità.
    Sappiamo e lo vediamo che su questo tema quasi nessuno appare disposto a confrontarsi.
    Eppure mettere ordine consentirebbe una crescita rilevante e benefici straordinari e diffusi, per tutti:
    > un progetto impegnativo che farà muovere la nostra economia locale per almeno cinque anni; occasioni di lavoro e benessere per imprese, commerci e cittadini.
    > la crescita dei valori di terreni e immobili, residenziali in particolare, che deriva da una cittadina che si riqualifica, aumentando vivibilità e accoglibilità per nuovi residenti;
    > la ripresa economica per gli operatori e gli immobili industriali che hanno occasione di nuova domanda, nuovo impiego, mentre oggi sono molti che sono vuoti e tuttavia sono chiamati a pagare quote di IMU molto pesanti

    Naturale che questo progetto non ha bisogno di “cementificare” nulla.
    Il cemento complessivo nel centro futuro di Buccinasco potrà essere addirittura inferiore, con aree di verde adeguate.
    Un progetto discusso e confrontato con gli operatori e i cittadini.

    la crescita che viene dalla messa in ordine di un insieme oggi scoordinato, genera benessere, ma ciò avviene per tutti e per tutta la Comunità.

    Magari di questo riassetto potranno avere da dire personaggi che della nostra civile comunità non fanno parte…
    Il candidato sindaco venuto dalle primarie del PD a chi sta tirando la volata?
    viene da chiederselo, visto l’endorsment pubblico che qualcuno ha voluto manifestare in quell’occasione…

    Riflessione utile, cui sarà bene prestare attenzione, cari lettori

    RE Q
  3. #3 scritto da Roberto DM il 27 aprile 2017 14:17

    Allora adesso fate veramente sul serio o fra 15 giorni viene ritirata un’altra candidatura…???

    Buccinasco 22 Marzo 2017

    Di seguito il comunicato stampa della lista civica Buccirinasco:
    Con l’annuncio del candidato Sindaco per la Lista Civica BucciRinasco comincia un’altra storia a Buccinasco. E questa è sicuramente la vera novità della prossima tornata elettorale. Roberto Fumagalli, cinquantaduenne, due figli, residente sin dal 1990 nel nostro territorio, oggi consulente aziendale e ancor prima imprenditore con esperienze nel settore bancario e finanziario in aziende manifatturiere, dopo aver girato l’Italia e il mondo per lavoro, accetta di mettere la sua competenza, la sua serietà e passione al servizio della città che lo ha visto crescere.
    UNIRE UOMINI E DONNE ORGOGLIOSI DI BUCCINASCO – Il suo obiettivo, ma anche il suo desiderio, è quello di unire uomini e donne comuni che, pur nelle loro differenze, professionali, economiche e sociali, orgogliosi della loro città, vogliono cambiare il futuro e lo sviluppo del loro paese per tornare ad essere “cittadini” fieri di abitare, lavorare e far crescere i propri figli a Buccinasco.
    BUCCINASCO DEVE RINASCERE – “Ho accettato di correre per la carica di Sindaco e di impegnarmi al servizio della collettività ? spiega Fumagalli – perché i cittadini di Buccinasco vogliono tornare ad essere orgogliosi della loro città. Questo territorio deve rinascere, per tutti coloro che qui ‘vivono le loro vite’, dai bambini agli anziani, dai lavoratori ai diversamente abili”.
    CONDIVIDERE INTELLIGENZE PER COSTRUIRE PROGETTO CHIARO – E continua: “Le numerose intelligenze presenti in città, che provengono da diversi mondi della società, da quello del lavoro a quello dell’imprenditoria e dell’associazionismo, vanno valorizzate e unificate per costruire in modo condiviso un progetto chiaro, di sviluppo e di rilancio della comunità”.
    FORTE ROTTURA CON IL RECENTE PASSATO – Da BucciRinasco dichiarano: “La sua candidatura è un elemento di forte rottura con il passato recente. Roberto con le sue caratteristiche personali e professionali è capace di avviare la delicata opera di unificazione e rilancio di cui ha oggi bisogno la nostra cittadina. Con lui, le sue idee chiare e la sua esperienza internazionale sarà possibile avviare progetti coraggiosi, un futuro da costruire insieme. È tempo di fare sul serio!”

    RE Q
  4. #4 scritto da Socrate Lusacca il 27 aprile 2017 16:35

    Guardi che se lo va a vedere,
    questa intervista la trova anche qui.

    Si ponga la domanda Roberto, e con lui invitiamo i lettori a farlo,

    su come e perché possa essere successo che,
    un imprenditore di vaglia,
    con alle spalle un’azienda di famiglia con stabilimenti in tutto il mondo, con un fatturato che è forse il più rilevante fra le aziende locali,

    Accetta la proposta,
    è convinto e partecipa a elaborare e discutere il programma,
    rende pubblica la sua scelta,
    dopo aver aderito a BucciRinasco… apprezzando l’insieme e chiedendo a tutti il pieno sostegno,

    dopo questo, si chieda quali possono essere le ragioni personali,
    comunicandole con spirito sereno ma evidente rassegnazione, se non dispiacere…

    Se lo chieda Roberto, e si dia le risposte possibili… a Buccinasco

    BucciRinasco ha avuto a disposizione altre diverse proposte.
    La scelta è venuta su una candidatura da sempre in pole position
    per qualità personali, capacità e conoscenze specifiche, di un ingegnere informatico
    una DONNA a Buccinasco per far rinascere Buccinasco.

    Con altre sei, SEI DONNE in lista
    Nessun politico, nessun mestierante, nessuno che cerca carriere personali.
    tutti i candidati che finito il mandato torneranno alle loro occupazioni, come Cincinnato.

    I contenuti non cambiano… e troveranno la loro attuazione

    RE Q
  5. #5 scritto da Roberto DM il 2 maggio 2017 13:41

    Dal sito del PD di Buccinasco…Maiorano pensiero….

    ………………..
    segue il pensiero del sindaco pro tempore in uscita.
    Reca offese e valutazioni che potremmo definire elegantemente indecorose, più pertinente il termine sconce.
    Oltre a falsità…

    Non è il caso che noi si dia pubblicità a questo esercizio di un sindaco che oltre a essere poco capace si dimostra anche in questo caso ben al di sotto del ruolo istituzionale che ricopre.
    Gli facciamo un favore….
    evitandogli la figuraccia e una replica salace.

    Naturalmente se il sindaco volesse, è libero di scrivere qui, quando gli aggrada.

    Non ci interessano queste tenzoni da pupi siciliani: questa non è politica ma presa in giro degli elettori, raccontando altro per coprire il nulla della proposta Pd.

    Non è d’accordo Roberto?

    RE Q
  6. #6 scritto da Roberto DM il 2 maggio 2017 20:47

    Non è che non sono d’accordo ……ma per sapere qual’è la campana stonata bisogna sempre ascoltarne almeno due diceva mio nonno…..

    RE Q
  7. #7 scritto da Socrate Lusacca il 2 maggio 2017 21:03

    Però il “suono” deve riguardare contenuti, non le pare?

    Una proposta di sviluppo che cerchi di rimontare la lunga fase di stagnazione e decrescita, si può contestare o superare con proposte alternative.
    Se ci si limita a denigrare ….
    o mancano argomenti o semplicemente non si vuole toccare il territorio (e gli interessi che rappresenta)

    buona serata Roberto

    RE Q

I Commenti sono chiusi.


SetPageWidth