Il sindaco e il Parco Sud: forse c’è andato; che se ne parli lo irrita

Non ci interessano le piccole beghe personali, nelle quali ognuno da luogo a descrizioni e repliche emotive, senza entrare nel merito. Il nostro sindaco ha ritenuto di replicare in privato all’articolo che abbiamo pubblicato il 27 sulla materia del Parco Sud. Rendiamo noto, non tanto per le questioni che ci riguardano ma per il concreto agire del sindaco sulla materia.

Il sindaco a noi: Vedo che non perde occasione per riflessioni più serie ed una volta starsene in silenzio. Non ho bisogno né dei suoi consigli né della sua interessata interlocuzione. Sappia che esistono luoghi istituzionali dove esprimere le opinioni e far sentire la voce delle proprie comunità. A lei piacerà pure un clima da assemblea permanente. Io preferisco alzare la voce dove è necessairo farlo. Quel luogo è l’assemblea dei 61 sindaci.   Non concordavo prima con la proposta della Regione Lombardia. Non mi sento di condividerla ora. Mi ritrovo completamente nel documento predisposto dall’assemlea. Per natura ed aspetti giuridici i due parchi sono tra loro profondamente diversi: quello nord pubblico e di fruizione, quello Sud a vocazione agricola e con norme che ne vietano la speculazione. Non so se a Lei questo aspetto possa essere indifferente. A me certamente no e tutti gli atti della mia amministrazione sono lì a dimostrarlo. Comprensibile la sua fregola elettorale, ma un po’ di dignità non le guasterebbe. Giambattista Maiorano 27 Marzo 2017 09.43

Quindi il sindaco ci dice (implicitamente): UNO ha partecipato all’assemblea e ha espresso la decisione di Buccinasco. DUE si dichiara non concorde sulla proposta della Regione. TRE è d’accordo (quindi ha votato a favore) sul documento approvato dall’assemblea: ciò che l’associazione nel comunicato da noi richiamato ha denunciato come inaccettabile.

Per venire a sapere queste notizie i Cittadini devono ringraziarci (?), diversamente non saprebbero nulla. Circa la coerenza delle due affermazioni del sindaco: in disaccordo prima, in accordo completo poi, lasciamo ai lettori valutare. Documento approvato dall’assemblea che il sindaco ritiene di non far conoscere ai cittadini.

A completamento riportiamo la nostra risposta all’esimio primo Cittadino, non proprio disponibile e ancor meno educato. Ci sembra istruttiva di un modo di vivere (suo e della sua squadra, vicesindaco e neo candidato, compreso) e interpretare il ruolo. Così manifestamente espresso.

Noi al sindaco: …………..Prima di assumere posizioni NEI “LUOGHI ISTITUZIONALI” ove il suo incarico la pone nell’obbligo di sentire (prima e comunicare poi) i sentimenti (della Comunità, non  sue). Possono e devono, democraticamente, essere precedute da forme di ascolto e informazione che permettano alla Comunità di esprimersi.

Non le è invece consentito di “interpretare” ad libitum ciò che lei ritiene sia la volontà e l’interesse della Comunità.

Il documento predisposto dall’assemblea, che lei evidentemente conosce visto che lo cita, non è ancora adesso messo a conoscenza dei Cittadini.

La sua funzione le impone un compito di SERVIZIO, non le consente di appropriarsi dei poteri che lei esercita PER DELEGA

Questa è la profonda differenza fra la sua visione proprietaria della delega ricevuta dai Cittadini e un autentico processo democratico, come previsto costituzione e i principi generali internazionali. Una differenza non da poco…

Una lezione di democrazia: la concezione proprietaria della delega ottenuta dai Cittadini contro una espressione di servizio che vede i  Cittadini come effettivi detentori del potere. Democrazia infatti, ha il significato di il potere del popolo… ricordiamolo al sindaco e alla sua squadra esprimendo con il nostro voto  un’altra diversa concezione della funzione da esercitare in Municipio.

Tag:

  1. #1 scritto da Cesare il 29 marzo 2017 11:47

    Quando si decide sul Parco Sud, il ns. sindaco non si smentisce, ha iniziato “cementificando” e sembra finire “cementificando” l’importante è urlare sempre che sono altri che vogliono “cementificare”

    loro sono i buoni sono per il verde.
    Buona giornata
    Cesare

    RE Q
  2. #2 scritto da ISLERO il 29 marzo 2017 14:08

    JACK,
    La natura rifugge il vuoto.

    RE Q
  3. #3 scritto da Socrate Lusacca il 29 marzo 2017 15:22

    Vedremo quando riusciremo a trovare il testo della delibera del PASM
    che in sindaco conosce, che ha firmato,
    che non rende pubblica….
    non fa conoscere ai cittadini di cui è il rappresentante
    (ma non il padrone!)

    Ritiene si tratti di cosa sua… il Parco Sud?

    questo è il modo con cui costoro amministrano la cosa pubblica (cioè composta dalle nostre tasse)

    questo è…. dobbiamo decidere chi li sostituirà… il prossimo 11 giugno!

    tocca a noi. con il nostro voto decideremo… possiamo decidere

    RE Q
  4. #4 scritto da Socrate Lusacca il 29 marzo 2017 15:23

    Roba sua, Islero….

    finché gli è consentito, ancora per poco

    RE Q

I Commenti sono chiusi.


SetPageWidth