BucciRInasco: punto di riferimento per i Cittadini e il Bene Comune

Ilgiorno ci ha cercato e siamo pubblicati. Semplice e diretta la descrizione, che del resto conferma quanto ormai è un anno, BucciRInasco su facebook pubblica e discute. Una posto serio ove si propone, ci si misura, confronta. Insomma si trasmettono idee per un domani di Buccinasco. Ciò che Buccinasco può e deve diventare, con i Cittadini prendono nelle loro mani il Bene Comune e costruiscono il futuro della Comunità (VEDI).

DALLA SICUREZZA AL SOCIALE: LA SOCIETÀ DEVE SVOLTARE

(20 Dicembre  2016 di FRANCESCA GRILLO. Ilgiorno Sud Milano) – Buccinasco –  Il nome, semplice e immediato, sintetizza il significato, il progetto. «BucciRinasco», una Buccinasco che ha voglia, e possibilità, per rinascere, cambiare, con spunti innovativi senza dimenticare il passato, quando «era davvero una bella città», dicono dalla lista civica.

«BucciRinasco» non è solo ideologia e voglia di cambiamento, ma seria volontà di scendere in campo, di fare qualcosa. Tra pochi mesi Buccinasco torna alle urne e chi vuole prendere il posto del sindaco Maiorano inizia a tirare fuori la testa e a presentarsi ai cittadini.

«BucciRinasco è un gruppo civico, fatto da persone comuni, ognuno con le proprie competenze e idee – spiega Simone Bicocchi, portavoce della lista –. Alla base, però, c’è un’idea collettiva: cambiare la città, renderla più vivibile, più a portata dei cittadini, progettando, insieme, un modo per uscire dalla crisi».

Un’opportunità, insomma, che «tutti possono sfruttare. BucciRinasco aggrega e non esclude. Le porte sono aperte per tutti quelli che hanno a cuore il futuro della città e la vogliono risvegliare dal lungo sonno di questi anni, partendo dai temi che più stanno a cuore: sicurezza, ambiente, scuole e sociale».  Porte aperte a tutti, nessuna bandiera politica: «La differenza la fanno le persone. Fondamentale la presenza anche di professionisti e tecnici che possono portare esperienza e soluzioni concrete alle criticità del territorio», raccontano. I

l futuro sindaco potrebbe essere uno dei protagonisti della lista? «Ci interessa una squadra coesa, competente; i nomi verranno, non mancano. Non sappiamo ancora come scenderemo in campo – precisa Bicocchi –. Se dovessimo trovarne uno in linea con le nostre idee, indipendentemente dal partito di appartenenza, allora daremo il nostro appoggio.

Per noi sono importanti i valori condivisi, i progetti, l’etica, l’unione. Senza condizionamenti, senza padrini». In due parole? «Ci piace definirci fabbrica di idee», conclude Bicocchi.

Tag: ,

  1. #1 scritto da giampiero camito il 20 dicembre 2016 21:20

    ma Bicocchi è lo stesso della Green System? centra qualcosa?

    RE Q
  2. #2 scritto da Saccavini il 21 dicembre 2016 13:28

    Si potrebbe rispondere così, e basterebbe:
    l’azienda che giunge al fallimento (su istanza di creditori o, più raramente, per iniziativa del proprietario o amministratore, come in questo caso) comporta quanto segue:
     Da quel momento ogni bene dell’azienda viene amministrato e gestito dal tribunale, che nomina un curatore;
     I proprietari dell’azienda perdono tutto il capitale investito

    Quindi le decisioni che assume il curatore, sono da vedere:
     Decisioni proprie assolutamente distinte rispetto alla proprietà precedente, che non ne è coinvolta in alcun modo;
     Tutte le decisioni assunte sono poi soggette ad approvazione da parte del Giudice, il quale può approvarle oppure rigettarle.

    Nel caso in esame di cui al comunicato apparso sul blog del comune,
    appare evidente che questo è affrettato e non conclusivo,
    poiché la ratifica del giudice non è ancora emanata

    In particolare al giudice potrebbe essere doveroso far sapere che,
    con l’accollo di un gravame dalla origine più che dubbia,
    si verifica una componente di rischio di danno erariale
    poiché si vanno ad azzerare le responsabilità dell’amministrazione

    Che ha approvato le opere compiute ratificandole,
    opere compiute che hanno avuto l’approvazione degli organismi competenti del Parco Sud
    Che ha provveduto all’integrale pagamento di quanto previsto dal contratto.

    I responsabili di questo agire, che è di conseguenza inevitabile vi siano,
    la farebbero franca?

    La gàta presùsa l’ha fàa i gatit orb….

    Buona giornata

    RE Q
  3. #3 scritto da giampiero camito il 21 dicembre 2016 18:23

    be non mi sembra una risposta, sicuramente qualcosa in “comune” non ha funzionato e spero che venga chiarita. comunque sia e qualsiasi valutazioni vogliamo dare non mi sembra presentabile un personaggio che ci ha messo del suo. Qualcuno lo ha pagato senza fare le dovute verifiche, forse ma sicuramente chi ha eseguito il lavoro sapeva bene.

    RE Q
  4. #4 scritto da citta ideale il 21 dicembre 2016 18:49

    Signor Camito lei non si rende conto, forse. questa è maldicenza.

    L’azienda non è una persona fisica, ma l’azienda: che ha responsabili diversi, amministratore compreso.
    questo è pacifico.

    Ciò che deve del tutto dimostrarsi è la responsabilità di Green System.
    La perizia fatta fare del comune attesta e quantifica i danni, non i responsabili dei medesimi.
    Proviamo con qualche esempio:
    > Un progetto ciclabile modificato, obbligando una sede comune con la strada
    > i lavori della rete fognaria con interventi di pesanti mezzi da lavoro su e giù, compreso i percorsi sulla pista ciclabile

    per non parlare d’altro….

    Come fa a mettere in dubbio la presentabilità di quello che lei definisce “un personaggio” che propone una innovativa proposta di gestione della comunità, autonoma dal sistema dei partiti?
    cosa c’entra?

    Nella sua semplicità lei sembra dimostrare il senso utilitaristico e affrettato di una comunicazione di questa compagine che oggi ci amministra…

    Preferiamo non raccogliere e invitiamo a seguire i fatti, e la crescita di BucciRinasco….

    buona serata

    RE Q

I Commenti sono chiusi.


SetPageWidth