Bando del ristoro di Parco Spina Azzurra: interessi espliciti dei pro tempore?

Fra le distribuzioni di danaro dalla Regione e dalla Città Metropolitana ve ne sono che, attraverso percorsi tortuosi, arrivano a possibili candidati a gestire il posto di ristoro. Soldi nostri (100mila o 180mila?)  che vanno a iniziative per giovani, questa denominata “il futuro ha posti liberi” (VEDI).

Ha avuto una prima presentazione in Cascina Fagnana chiamandosi con un’altra sigla LHUB (VEDI) nella cui foto si possono distinguere vicesindaco, Assessore al lavoro e giovani, presidente del consiglio comunale. Quest’associazione LHUB (o qualcosa del genere), poi genera una seconda (oppure cambia nome) in Associazione BuccinascoGiovane (VEDI) che diviene partecipante de “il futuro ha posti liberi”. Chi sono i rappresentanti di BuccinascoGiovane? Nulla risulta sui siti.  Il solito tam tam da familismo amorale fa girare il nome della figlia di un ex sindaco.

Cosa c’entra mai questa Associazione BuccinascoGiovane con il locale di ristoro del Parco Spina Azzurra di cui è stato adesso fatto partire un bando per la assegnazione della locazione?  Non sappiamo se ci sia il vicesindaco, o la presidente del CC oppure l’Assessore interessato, o chi altri, ma ecco che la medesima associazione, tre mesi prima Settembre 2016 (!) presenta un suo progetto con tanto di logo e insegna: IL CAFFÈ DELL’OCA.

Poi l’associazione in questo contesto chiede alla iniziativa “il futuro ha posti liberi” di essere finanziata nell’iniziativa IL CAFFÈ DELL’OCA (circa 30mila euro in un modo o nell’altro). Della domanda ci viene  segnalata una descrizione da essa stessa fatta, di questo tipo:

L’associazione BuccinascoGiovane si propone per la realizzazione di un Caffe letterario, un luogo di incontro e di scambio, un luogo dove fare cultura, dedicato ai giovani e non solo, del territorio di Buccinasco e dintorni.  Si vuole creare un punto di ristorazione concepito come un caffè tavola fredda dove servire prodotti ricercati nella filosofia del kilometro zero, favorendo le realtà locali del parco Sud, aperto in fascia diurna e serale.  Si intende affiancare all’attività di ristorazione un’attività culturale rappresentata dalla presenza di libri nel locale che potrebbero essere forniti dalla biblioteca comunale o creando una vera e propria libreria per la vendita all’interno del caffè. L’associazione culturale BuccinascoGiovane, infine, si impegnerebbe nella realizzazione di eventi e attività culturali saltuari all’interno degli spazi del caffè.

Lo spazio individuato per la realizzazione di tale idea sono locali di proprietà del comune di Buccinasco, siti nel parco Spina Azzurra, adiacenti al laghetto dei pescatori e già in precedenza utilizzati come punto di ristoro nel parco e attualmente in fase di ristrutturazione.

Tutta l’attività prevede anche una ristrutturazione dei locali nell’intento di ricreare un luogo piacevole, contemporaneo e in linea con i bisogni dei giovani.

Tutto chiaro e già determinato (a Settembre!).  Poi  a Dicembre (!) il vicesindaco Assessore Urbanistica e Edilizia, licenzia il bando in questione di cui abbiamo parlato nei giorni scorsi (VEDI). Dai contenuti curiosi e dirigisti di cui abbiamo parlato; ma il vicesindaco, che ben conosce l’Associazione BuccinascoGiovane, non ci avrà fatto caso. Oppure è forse il caso che il bando venga annullato?

Non sarà finita, ogni giorno ne esce una nuova a Buccinasco. Purtroppo si tratta di sorprese curiose, e quasi mai positive. O forse SEMPRE NEGATIVE. Associazioni che hanno dell’improvvisato e fantomatico, messe insieme per ricevere nostri soldi attraverso Regione e Città Metropolitana. Pro tempore che, prima di lasciare, cercano in qualche modo di scialare le tasse che versiamo, lasciando a casa l’imprenditore che ha costruito e condotto quest’attività per trent’anni.

Tag: , ,

  1. #1 scritto da citta ideale il 10 dicembre 2016 13:01

    Una precisazione dovuta:

    il settore di attività che ha emanato il bando
    riguarda:
    URBANISTICA ED EDILIZIA PUBBLICA E PRIVATA

    settore che fa riferimento al sindaco Maiorano,
    non al vicesindaco….

    Cosa cambi in questa vicenda, lo lasciamo decidere ai lettori.

    RE Q
  2. #2 scritto da Miserabile di Montecristo il 10 dicembre 2016 17:40

    L’associazione BuccinascoGiovane (BuG) è nata due anni fa, inizialmente in appoggio al Pd. Oggi è totalmente apolitica e apartitica [...]

    C’è da aggiungere altro? Tra poco si vota!

    RE Q
  3. #3 scritto da citta ideale il 11 dicembre 2016 20:44

    L’articolo ha causato una reazione esagitata degli ambienti prossimi al PD che si muovono in ordine sparso su Fb ove l’articolo è stato riportato. Si viene così a sapere che presidente dell’associazione favorita, forse grazie alla preveggenza di proporre un evento con mes d’anticipo, è un’ex candidata entro il PD nelle elezioni 2012 (Claudia Bianchi).
    Qiuesta però ha la cura di affermare che
    “i partiti non c’entrano proprio nulla nel nostro gruppo non si fa politica”.

    L’imbarazzo è evidente: non lo si copre con affermazioni d’area in cui si buttano aggettivi che vorrebbero squalificare…. Qui tutto è confermato, per tabula…

    RE Q
  4. #4 scritto da citta ideale il 11 dicembre 2016 20:44

    Rimane il dubbio forte di legittimità del bando, per entrambe le eventualità che segnaliamo:

    UNO: non avendo l’associazione le possibilità di competere in una assegnazione che richiede esperienza specifica o capacità manageriale o risorse economiche, il sospetto che venga in qualche modo favorito un operatore o un’associzione vicina per una successiva gestione “condivisa” fra gestore e associazione;

    DUE la clausola presente nel bando: Il locatario si impegna a mettere a disposizione i locali per eventi promossi dalle associazioni giovanili di Buccinasco portatrici di interessi culturali e aggregativi. Le attività devono essere programmate con il locatario e successivamente approvate e patrocinate dall’Amministrazione.
    Rappresenta un omaggio “pilotato”: il termine utilizzato, “associazioni giovanili di Buccinasco portatrici di interessi culturali e aggregativi” sembra una fotografia esplicita verso il soggettogià in precedenza interessato.

    Entrambe le condizioni consigliano per prudenza la sospensione del bando in attesa di una riformulazione che metta ordine in queste e altre clausole “naives”….

    RE Q

I Commenti sono chiusi.


SetPageWidth