Buccinasco più: storia infinita di pasticci. Adesso vengono le favole

Siamo entrati nell’anno preelettorale e bisogna in qualche modo mettere una pezza e vantare soluzioni per accalappiare Cittadini (considerati  come fossero poveri ignoranti da prendere per il naso) (VEDI). Già successo per la M4 (e stanno ancora insistendo con la stessa musica: ne parleremo ancora). Vediamo adesso i viaggi che ci raccontano sindaco e suo vice sulla “conferenza dei servizi”.

Gli enti Arpa e Città Metropolitana  avrebbero (il condizionale è d’obbligo) approvato il progetto per la rimozione dei rifiuti. Attenti alle parole: ciò che è stato approvato è la natura tecnica di un piano di lavoro. Come dire: sta bene, il progetto che avete presentato corrisponde alle esigenze che la legge prevede per rimettere ordine alla discarica a cielo aperto (come dice il comunicato: “gestita dalla ‘ndrangheta”).

Questo progetto a noi Cittadini è costato 250mila euro e passa fra sondaggi prove, controprove, ripetizioni di esami ecc. Ci hanno messo quattro anni per presentare un progetto.  Un passo avanti ? come minimo è esagerato. Che il progetto sia conforme non significa nulla, perché il problema non è il progetto, ma chi caccia i soldi per eseguire la ripulitura.

Prima bisognerà individuare la copertura finanziaria (che non dicono quant’è ma in altre occasioni hanno parlato da un otto a 12 milioni). “faranno tutto il possibile per ottenere la copertura finanziaria dal Ministero dell’Ambiente e dalla regione Lombardia”… le quali hanno già risposto picche. Le ragioni sono semplici: il terreno è privato, sia pure asservito a uso pubblico. In queste condizioni non è possibile investire risorse dello stato.

Domani magari vi saranno leggi o verranno fuori interpretazioni che modificano queste decisioni negative che ci dicono già pervenute. Dice il comunicato che intendono bandire una gara europea per affidare i lavori, ma questo non sarà possibile sul piano effettivo, in assenza di risorse dedicate alla copertura dei costi.

Quindi i casi sono due: nel bilancio preventivo 2017 vengono inseriti i costi e a pagare saranno i Cittadini (cioè noi); oppure la gara potrà essere affidata quando il Ministero e la Regione coprissero questi costi. Ipotesi fantasmagoriche, allo stato dei fatti. Un annuncio demagogico  acchiappa consensi: non depone a favore della loro serietà.I Cittadini ne tengano conto. Facciamo adesso la storia di questi cinque anni.

Fine 2012, presentazione del bilancio preventivo 2013 nella quale vengono inseriti come “costo” 5 milioni di spesa per la bonifica di Buccinasco più. Città Ideale denuncia l’irregolarità dell’operazione perché non si può mettere a costo un valore che non è certo e definito: va posto fra i conti d’ordine, cosa che i revisori confermano e obbligano alla modifica (tolta una spesa per 5 milioni).

Fine 2013, bilancio preventivo 2014. Con un escamotage incredibile, viene fatto passare fra le considerazioni che approvano il bilancio preventivo l’accoglimento dell’assunzione in proprietà dal fallimento FINMAN (che porterebbe a noi il costo in quanto proprietà diventata comunale). La denuncia di Città Ideale porta a annullare la proposta. I lettori possono trovare documenti e articoli numerosi alla voce Buccinasco più.

Adesso il comunicato parla di denunce penali in corso (ma non avevano dichiarato che tutto era finito con la sola condanna del responsabile ex sindaco Cereda?). Il problema ha certamente caratteristiche penali ma pure civili, vista l’entità dei costi in gioco. Questa giunta ha la seria, serissima responsabilità di non aver proceduto tempestivamente nei confronti dei responsabili che hanno lucrato sullo sconcio.

I Cittadini compratori non hanno responsabilità, sono anche loro vittime dello sconcio, le prime vittime. Devono essere tutelati e difesi; devono essere assistiti  e supportati nel reintegro dei loro legittimi interessi. Facendo pagare tutti i responsabili. Fra questi a nostro parere, certamente vi sono gli amministratori attuali che questi interessi non hanno tutelato.

Solo una diversa e ben più seria amministrazione può davvero prendere in mano la situazione risistemando tutto e facendo pagare tutti i responsabili (che non sono gli acquirenti privati, ripetiamolo). Dovrebbero finirla con i comunicati basati sul nulla, per coprire le loro incapacità, le loro responsabilità.

  1. #1 scritto da Roberto il 23 giugno 2016 10:13

    Copia e incolla dal sito del M5Stelle di Buccinasco…..

    EVVAIIIIIII !!!! BONIFICA TOTALE X BUCCINASCO PIÙ !! Bravo Jackkkkkk !! ‪#‎Buccinasco‬ ‪#‎LaMigliorGiuntaPossibile‬ ‪#‎succede‬ ‪#‎buccinascoPiu‬ ‪#‎davvero‬ #succede ‪#‎applausi‬

    Apprendiamo, con un certo sollievo, che l’amministrazione comunale ha deciso in accordo con gli organi competenti , di attuare una BONIFICA COMPLETA del q.re BUCCINASCO PIÙ , che prende il posto del,a precedente soluzione proposta dalla stessa amministrazione di bonifica parziale nella conferenza del 26/06/14. Come tutti sanno ci siamo sempre battuti per questa soluzione ed io stesso ho sentito telefonicamente Jack ai tempi , il quale mi aveva fatto presente di condividere questo obiettivo ma di aver qualche difficoltà su un ampio consenso per il motivo dei costi. Oggi , pare , sia riuscito a raggiungere l’obbiettivo , possiamo solo battergli l mani e congratularci con lui e la sua amministrazione.

    RE Q
  2. #2 scritto da Città Ideale il 23 giugno 2016 11:51

    Ci è stato segnalato Roberto…

    Non è chiaro completamente questo encomio…
    ci sembra sopra le righe, tanto da apparire ironico.
    Oppure un entusiasmo per la notizia, di tipo emotivo, prima di decodificare il contenuto leggendo fra le righe la situazione reale che il comunicato descrive, che Città Ideale qui esamina.

    La valutazione che ne da Città Ideale crediamo debba essere confermata.
    Soprattutto ci auguriamo che tutti i Cittadini abbiano chiara la situazione che viene prospettata.

    I CITTADINI TUTTI DI BUCCINASCO (che se non arrivano improbabili finanziamenti, già in precedenza esclusi, si vedono su gobbo da 8 a 12 milioni di euro)
    a proposito: hai notato che la perizia che ci è costata in quattro anni oltre 250mila euro, non la fanno conoscere ai Cittadini ?

    I CITTADINI INTERESSATI, quelli che hanno acquistato l’appartamento e sono vittime. Gli hanno promesso cose che non potevano accordare: gli hanno fatto balenare che i 12 milioni li avrebbero tirati fuori loro dalle nostre tasse. Di fatto li hanno lasciati soli, anziché farsi promotori di un class action che subito, appena eletti, gli amministratori dovevano porre in atto.

    Adesso stanno raccontando favole, nella speranza che i Cittadini ci credano.
    I finanziamenti sarà davvero difficile che riescano ad averli, bisognerà riprendere in mano il tutto e ricominciare da capo.

    buona giornata

    RE Q
  3. #3 scritto da Città Ideale il 23 giugno 2016 11:57

    Riceviamo questo comunicato stampa dai Consiglieri Cortiana e De Palo, che rappresentano l’allora lista di Coalizione Civica:

    “A BUCCINASCO chi ha inquinato può continuare a non pagare”

    ” Ora che il progetto per la rimozione dei rifiuti e la bonifica delle aree di via Guido Rossa ha ricevuto l’approvazione degli Enti, da Arpa Lombardia a Città Metropolitana. Ora che sarà bandita una gara europea per affidare i lavori.
    Ora troveranno conferma la laconica constatazione e il proposito del sindaco Maiorano in risposta al nostro rilievo sollevato in aula consiliare “chi ha inquinato paghi”. Disse il sindaco “paga sempre Pantalone”.
    Appunto ora dice il sindaco “soprattutto fare tutto il possibile per ottenere finanziamenti dal Ministero dell’Ambiente e dalla Regione Lombardia”. Chi ha inquinato a BUCCINASCO può continuare a non pagare.”

    Affermazione condivisibile;
    troviamo un limite, che ci sembra giusto rilevare:

    quale è l’azione alternativa che si deve portare avanti?

    Città Ideale si pone un percorso da tracciare, perché i responsabili non possono essere solo i Cittadini che hanno comprato casa.

    RE Q
  4. #4 scritto da Alberto Schiavone il 23 giugno 2016 13:03

    Il tono del m5s è sempre un pochino beffardo e sardonico, non potrebbe essere altrimenti.
    Ma voglio sottolineare che le nostre congratulazioni al coccoloso Jack (al secolo il Sindaco di Buccinasco, anche se spesso interpreta il ruolo di quello di BucciFiasco) sono assolutamente sincere.

    Noi ci siamo sempre battuti X una bonifica TOTALE , contro l’inquietante progetto che l’amministrazione aveva presentato nel giugno del 2014 di soli 30.000 mc , cioè una bonifica parziale , lasciando in sito alcuni rifiuti, nel suo statuto ARPA non riconosce il rifiuto come materiale di riempimento e manco andò alla conferenza infatti, l’autorizzazione regionale non arrivò mai.

    Mi ricordo che ho avuto una corrispondenza con Jack spiegandogli che noi ritenevamo unica soluzione una bonifica TOTALE (abbiamo fatto comunicati, informazione , volantinato , ci Son articoli di giornale, ecc.) e lui, a onor del vero , mi disse/scrisse che la pensava uguale, ma che il problema era riuscire a raggiungere un consenso più amplio possibile che in quel momento non gli pareva ci fosse, tradotto:
    quel manicomio che chiamano maggioranza era allo sbando come al solito e si deve essere ricompattato solo grazie alla fifa pre elettorale .

    In tutti i casi , qualsiasi ne sia la ragione, essendo pragmatici , noi siamo contenti che l’amministrazione comunale si sia spostata alla fine su questa soluzione,
    per noi l’unica possibile da sempre, e ci è sembrato giusto riconoscere il merito d’aver cambiato rotta ed intrapreso quella giusta.

    Quindi : applausi Jack (almeno stavolta)

    RE Q
  5. #5 scritto da Città Ideale il 23 giugno 2016 13:22

    Ci basta questa riflessione:

    quel manicomio che chiamano maggioranza era allo sbando come al solito e si deve essere ricompattato solo grazie alla fifa pre elettorale .

    …..

    BUONA GIORNATA Alberto

    RE Q
  6. #6 scritto da Cesare Ragni il 23 giugno 2016 14:23

    Una domanda al Sig. Schiavone, ma Lei è d’accordo che a pagare sia il cittadino che rispetta il più possibile la Legge?

    Perchè è semplice ordinare una bonifica, senza conoscere il costo come sembra, tanto i soldi li mette il comune.

    Dove ho comprato casa io, il costruttore ha pagato e quindi noi, gli oneri di urbanizzazione, ha fatto e consegnato al comune fognature, strade etc.
    In questo caso mi sento “FESSO”
    Cordiali saluti

    RE Q
  7. #7 scritto da Andrea D. il 23 giugno 2016 15:57

    Il solito fumo negli occhi:
    la bonifica dovrà essere pagata dai residenti (eccetto per quel poco che, forse, si potrà recuperare dalle azioni legali in corso).

    Il Comune, al limite, potrà anticipare le somme, ma non potrà esimersi dalla richiesta di ripetizione, comprese le somme finora anticipate e gli interessi, nei confronti dei soggetti attuatori (ormai dissolti o falliti) e dei loro aventi causa, cioè i residenti.

    Così stabilisce la convenzione e così, obtorto collo, dovranno fare (la Corte dei Conti è già allertata e soluzioni diverse non passeranno).

    E’ bene ricordare che l’abitabilità è stata concessa, con una procedura non proprio ortodossa, sub-condicione e potrà, quindi, essere revocata qualora i patti non venissero rispettati.

    Quello che il Comune potrà fare è predisporre un piano di rateizzazione il più agevolato possibile, ma senza oneri a carico della collettività che costituirebbero un danno erariale.

    Una brutta faccenda per i residenti, ma così stano le cose, il resto sono fiabe.

    RE Q
  8. #8 scritto da Città Ideale il 23 giugno 2016 16:48

    Buon giorno signor Cesare,

    Quanto a Schiavone sarà lui a spiegarsi;
    la mia percezione è la seguente:
    Visto che in precedenza neppure si intendeva effettuare una bonifica intera
    (in questo modo riducendo il costo complessivo, pensando di renderlo più digeribile ai Cittadini)
    una approvazione che riguarda la bonifica integrale viene ritenuta un passo avanti…

    Riguardo alla bonifica, riguardo agli intendimenti precedenti:

    La questione di chi deve pagare, è altra cosa, evidentemente…

    buona giornata

    RE Q
  9. #9 scritto da Città Ideale il 23 giugno 2016 16:55

    Andrea la questione è lì…

    purtroppo i Cittadini acquirenti diretti, sono stati complessivamente invogliati ad un percorso che si sta rivelando inattuabile.
    Qualcosa del tipo:
    > voi ci date i voti
    > noi ci impegniamo a realizzare la bonifica a spese del Comune…

    non sappiamo se proprio è andata così, anche se l’insieme dei comportamenti porta a questa conclusione.
    Resta il fatto che, divenuti proprietari con rogito notarile (2007/2008), allora dovevano procedere ad una richiesta dei danni, coinvolgendo i soggetti attuatori.
    Non sono stati orientati in questa direzione (per quanto se ne sa)
    Sono trascorsi dieci anni e certo il tempo non aiuta,
    la questione dovrebbe essere valutata da un collegio legale adeguato…

    Quanto all’annuncio dei pifferai (nel caso poco magici), non credo che convincano nessuno

    buona serata

    RE Q
  10. #10 scritto da ISLERO il 23 giugno 2016 18:16

    Elettore, elettore, per piccino tu sia sei sempre una GARANZIA,

    che si debba pulire tutto è un’ovvietà, ciò che rimane è che all’origine di questo ”GuidorossaGate” ci sia un’amministrazione che fece grossi errori (se cosi li vogliamo chiamare)
    che questi errori si siano riversati ai Buccinaschesi (tutti) oggi,
    che quelli che hanno gestito male questa disavventura sono gli stessi che oggi ci vogliono mettere un
    a “JACKpezza”, con il rischio che, oltre le “macerie” interrate indebitamente ci sia altro che non si vuole vedere.

    Ma le elezioni si avvicinano, le promesse fatte a suo tempo devono essere mantenute, anche se nella realtà ciò che avviene è una normale procedura che viene portata avanti a prescindere dalla volontà politica, ma il resto è comunque ben lontano dal risolversi.

    IL VENTO STA CAMBIANDO.

    RE Q
  11. #11 scritto da Marco il 23 giugno 2016 18:51

    Ma come fanno a risolvere questa problematica quando ci sono dentro fino ai capelli,

    come si muovono fanno danno,
    e sono già passati quasi 5 anni.

    Ad ogni piccola cosa gridano all’evento,
    ci si rende conto solo ora che sono veramente degli incompetenti.

    RE Q
  12. #12 scritto da Città Ideale il 23 giugno 2016 20:57

    Una riflessione interessante, Marco.

    Il gioco che stanno facendo,
    la ricerca di eventi comunicativi basati sulle nuvole,
    ha un rischio non trascurabile di ritorcersi contro loro stessi.

    Del resto, come è possibile costruire riletture credibili su quanto hanno realizzato?
    C’è da sperare che non compiano eventi dell’ultim’ora
    il rischio di flop ulteriori è dietro l’angolo.

    Che ci serva di lezione per la prossima occasione…

    buona serata

    RE Q
  13. #13 scritto da Alberto Schiavone il 24 giugno 2016 07:02

    Quoto il commento #8 di Luigi che ha capito la nostra posizione.
    Non mi pare di dover aggiungere altro a quanto da lui scritto.
    Grazie e buona continuazione

    RE Q
  14. #14 scritto da Roberto il 24 giugno 2016 12:00

    “Lupo Alberto” Schiavone…visto che quoti il commento #8…non ti resta che farci sapere chi, secondo te, deve pagare il conto….!

    Grazie.

    RE Q
  15. #15 scritto da Città Ideale il 24 giugno 2016 12:27

    Metto la risposta di Maiorano, intanto
    (poi Schiavone , se vorrà, ci farà sapere)

    La risposta di Maiorano è notissima, una di quelle che diventano classiche
    soprattutto se a dirle è il sindaco:
    “a pagare è sempre Pantalone, è sempre stato così”

    Poi dice che i partiti devono cambiare (altra frase storica di questo mandato)
    Gli basta che il cambiamento non riguardi uscire da questa melma
    per fare della Democrazia una cosa vera e partecipata,
    perché a pagare non sia più Pantalone ma i responsabili.
    Chi ha lucrato sullo sconcio: tutti quelli che ci hanno guadagnato…
    sono loro che devono pagare…

    Una delle ragioni più forti che ci fa rendere importante il cambiamento…
    Cambiamento vero, con politici di mestiere messi fuori dalla porta.
    (che imparino a rifare una politica come servizio… servizio alla Comunità!)

    buon giorno Roberto

    RE Q

I Commenti sono chiusi.


SetPageWidth