Bilancio preventivo 2016: basta la parola. Cittadini non informati (e zittiti)

La cronaca della commissione bilancio svoltasi giovedì scorso avrebbe meritato una sceneggiatura, un regista.  I lettori dovranno contentarsi della ricostruzione che, modestamente, con esito meno efficace e emotivo, cercheremo di rendere.  Per chi si avvicina alla gestione di un ente comunale sarà una bella esperienza su quanto ci troviamo; la materia con cui abbiamo a che fare.

Cominciamo con le presenze nella Commissione Bilancio. Complessivamente un quindicina i “politici”, esterni alla commissione Benedetti, Arboit, Maiorano, De Palo e altri. Due Cittadini: Saccavini e l’ex sindaco Carbonera. Brillano per l’assenza gli eletti di per Buccinasco. Verrà il tempo che spiegherà questa composizione. L’assessore prende la parola e… descrivendo il bilancio preventivo, si riferisce a quanto sul bilancio ha scritto in questi giorni Città Ideale, denunciando genericità e  scarsa trasparenza dei documenti presentati.

Argomenta l’Assessore: abbiamo gestito in modo prudente ed efficace, non abbiamo aumentato le tasse (il che non è proprio esatto); siamo messi meglio di tutti i comuni del circondario e ci poniamo fra i comuni “virtuosi”. Invita a raffrontarsi con gli altri comuni (ci si accontenti di questo). Insomma, a cosa serve, stando all’assessore, discutere e verificare il bilancio?  Si auto approva. Quindi i dati di bilancio che chiariscono i numeri e li giustificano non servono, non sono necessari (non verranno dati).

Come dire: quello che adesso dobbiamo approvare è inutile. Comunque le cifre di bilancio  le estrapoliamo da quanto ci viene dai singoli uffici. Non forniamo questi numeri, così per dire. Intervengono poi aspetti “qualitativi”: spieghiamo  il senso dell’aggettivo: cioè.. “politici”. Il che equivale a dire che no ci sono ragioni economiche sulle scelte fatte: a deciderle siamo noi e basta. Quali sono? Cosa riguardano? di quali importi si parla? Nulla dice: dobbiamo  accettare la situazione.

Come può  allora essere approvata dal Consiglio, questa specie fasulla di bilancio, priva della parte patrimoniale, ?  Non si capisce.   I contenuti oggettivi  del bilancio sconosciuti ai Cittadini!! Avrà ragione l’assessore? I Cittadini non devono conoscere oltre quanto ci viene presentato? I Consiglieri che devono approvare a scatola chiusa?

Bene allora: Città Ideale  visto che si tratta di danari nostri, propone e s’impegna prima del bilancio per il Ministero, per decidere sul bilancio, sulle cose da fare  debba essere presentato, discusso e approvato con i Cittadini (che ritengono la fiducia una cosa seria, molto seria), un bilancio che contenga:

  • ogni capitolo di bilancio sia rappresentato con i dati economici e quantitativi del triennio precedente;
  • il bilancio di previsione giustifichi e descriva le variazioni che si propone rispetto ai dati precedenti;
  • sia rappresentato comunque il bilancio patrimoniale;
  • il patrimonio immobiliare sia sempre in linea sul sito istituzionale, distinto per tipologia e contenuti;
  • le spese pluriennali previste da manutenzioni siano previste come uscita;
  • le cifre a consuntivo di crediti e debiti vadano per competenza; con le conseguenti appostazioni di rettifica;
  • i fondi svalutazione crediti siano decritti con criterio e composizione distinta sul totale,
  • i debiti del pari siano distinti fra scadere e scaduti; ….

Eccetera: un bilancio che sia una cosa seria, che rendiconti alla Comunità come si intende spendere la loro dotazione Comune.Oggi ciò non avviene.  Ogni giorno oggi si apprendono elementi sorprendenti per chiunque abbia avuto a che fare con aziende e analisi di bilanci. Facciamo un esempio, solo uno, ma che illumina su come e quali sorprese nasconde il bilancio richiesto all’ente dalle leggi dello Stato.

Ecco come viene spiegata dall’assessore la cifra di 2,6milioni di euro per proventi da violazione codice (2015, 16, 17, 18, sempre la stessa): le multe. Le entrate degli ultimi tre anni vanno da 1,3 a 1,1 milioni. Il 60% viene incassato (750mila) ; il rimanente richiede intervento esattivo, l’incasso quindi va all’anno prossimo. Non registriamo il credito  perché questo ci serve per coprire imprevisti. Abbiamo messo un fondo svalutazione di 1.135mila (che è pari a tutti gli incassi per multe di un anno).

Aver gentilmente chiesto precisazioni sul punto, ha generato la pronta reazione di diniego dell’ex sindaco Carbonera: “i Cittadini non hanno diritto di prendere la parola”; dimenticandosi che lui è un Cittadino e deve stare zitto.  Ha inoltr e confuso chiedere spiegazioni con prendere la parola: che è diverso. È stato smentito dal presidente Parmesani e dopo due minuti ha lasciato l’aula.

Iocca ad un certo punto si rivolge a Città Ideale per dire: Voi siete come il viagra per questo comune… senza questo qui non si saprebbe nulla. Lo ringraziamo ma non siamo compiaciuti. Restiamo tristi, sconsolati per il modo con cui viene gestito l’ente. Addirittura un fondo svalutazione messo lì senza alcun criterio, a spanna!

Avremo capito male le spiegazioni dell’Assessore? nonostante la nostra non marginale esperienza…. In pratica: la cifra appostata a preventivo è pura fantasia, priva di nesso con la realtà che abbiamo compreso dalle parole dell’Assessore.  In azienda sarebbe falso in bilancio, mentre un accantonamento inventato potrebbe configurare distrazione di fondi o costruzione di fondi neri.

In un bilancio così improbabile, emerso da un solo chiarimento ottenuto.  Come è possibile che i revisori scrivano che tutto è a posto, che tutto va bene? Mistero. Oppure siamo noi che stiamo chiedendo la luna, nella nostra umile e piana richiesta di trasparenza?  Eppure stiamo parlando delle nostre tasse, di come i pro tempore intendono spenderle. In che mondo viviamo?

MANCA UNA CULTURA DELL’ETICA E LA TRASPARENZA VIENE VISSUTA COME UN MERO ADEMPIMENTO

(Segretario Generale Comune di Roma, Direzione alla trasparenza: Serafine Buarné 26 01 2016)

  1. #1 scritto da Miserabile di Montecristo il 28 gennaio 2016 16:04

    Il bilancio non è, o non dovrebbe essere, solo un passaggio burocratico dettato dalla legge,
    una seccatura della quale disfarsi impegnando meno energie possibili, ma
    l’occasione per illustrare come vengono impiegati i soldi dei cittadini,
    per verificare che gli stessi siano spesi nel migliore dei modi,
    per valutare possibili risparmi in termini di efficienza,
    miglioramenti in termini di efficacia o tagli agli sprechi e alle spese di dubbia utilità.

    Non è così per questa Giunta che preferisce alla trasparenza l’opacità di una situazione scarsamente comprensibile e modificabile, quando non l’occasione per infilare in maniera poco evidente spese alquanto dubbie.

    Grazie a Città Ideale per il prezioso ruolo di sentinella e di divulgazione senza il quale oggi i cittadini di Buccinasco si troverebbero sulle spalle diversi milioni di euro di spese.

    RE Q
  2. #2 scritto da Città Ideale il 28 gennaio 2016 16:38

    Grazie per la stima,
    stiamo facendo il possibile e con grande fatica…

    oltretutto in un condizione che definire allo sbando sarà forse esagerato, ma non poi troppo, Miserabile di Montecristo

    si legga la conseguenza che ne è venuta…

    buona giornata

    RE Q
  3. #3 scritto da Je suis Bucci il 28 gennaio 2016 19:11

    I revisori scrivono che è tutto a posto?
    Questa affermazione di Città Ideale non è chiarissima…

    o almeno
    ci sembra inverosimile!

    RE Q
  4. #4 scritto da Città Ideale il 28 gennaio 2016 19:21

    I documenti consegnati ai consiglieri non dovrebbero essere fasulli…..

    Nel material del bilancio sono allegate:
    30 12 2015: il parere dell’organi di revisione sul documento unico di programmazione
    senza data il parere dell’organo di revisione sul bilancio di previsione 2016

    ci sono tre firme… non dovrebbero essere documenti artefatti, anche se Città Ideale consiglierebbe loro di apporre la firma su ciascuna pagina, come è dovuto per le aziende private da parte del legale rappresentante e dei sindaci.
    Cambiare una delle pagine intermedie è un gioco da ragazzi… naturalmente

    crediamo che al riguardo non abbiano finito il loro lavoro perché vi sanno almeno i consiglieri di minoranza che chiederanno spiegazioni

    buona serata Je suis …bucci

    RE Q
  5. #5 scritto da Città Ideale il 28 gennaio 2016 20:00

    Non basta quanto scritto sulla sorpresa che ci è venuta oggi dalla P.L.:

    il documento è datato 20 Gennaio…

    la Commissione al Bilancio si è tenuta il giorno 21, con inizio alle 18.30….

    possibile che l’Assessore non avesse la disponibilità della certificazione delle entrate come pubblicato oggi?

    ma…. la situazione si fa spessa ma, parafrasando la battuta di Flaiano, è poco seria

    RE Q
  6. #6 scritto da Città Ideale il 28 gennaio 2016 20:14

    Una persona che facciamo fatica a considerare degna della condizione di concittadino, alla quale il nostro sindaco ha conferito la delega di vicesindaco, se ne esce con offese verso le minoranze (che lui chiama opposizione, con alto senso istituzionale), colpevoli di non aver presentato emendamenti o proposte.
    Tengono tutto buio, consegnano una proposta di bilancio incomprensibile, priva di qualsiasi parametro che consenta una valutazione.
    In queste condizioni quali proposte sono possibili?
    Ridurre le entrate di 5 milioni abbattendo tutti i costi possibili… solo proposte del genere si potrebbero fare, senza conoscenza alcuna del merito, delle quantità, delle tendenze nel triennio precedente settore per settore.
    Una questione di serietà, in attesa che si possa davvero cambiare registro, facendo del bilancio lo strumento principe con cui la Comunità e il Consiglio discute il proprio futuro.
    Quello che i democratici di questa maggioranza non vogliono.
    I democratici sono loro e se qualcuno mette in dubbio una virgola, arrivano pietre.

    RE Q
  7. #7 scritto da Miserabile di Montecristo il 29 gennaio 2016 19:59

    Ho l’impressione che quelli del Vicesindaco siano semplici giochini di propaganda: non potendo parlare bene di sé (e del bilancio), cerca di parlare male degli altri.

    Intanto Buccinasco sta ancora aspettando
    la seconda farmacia, ma soprattutto l’avverarsi delle Sue mirabolanti promesse, quali, tanto per fare qualche esempio eclatante, il fantomatico distributore di gas, la riduzione della tassa sui rifiuti, l’impiego delle telecamere per sanzionare i divieti di sosta,
    il sistema integrato di controllo col collegamento di tutte le telecamere pubbliche e private
    e via discorrendo.

    E’ l’effetto annuncio, che Renzi sta utilizzando con dovizia come quando annuncia 600 nuove assunzioni a Napoli grazie all’accordo con Apple (notizia strombazzata in prima pagina da tutti media)
    che in realtà sono 600 posti per corsi di specializzazione a pagamento (notizia riportata solo da qualche testata o sul web).

    Alla fine i nodi vengono al pettine, per Renzi come per il Vicesindaco.

    RE Q
  8. #8 scritto da Città Ideale il 29 gennaio 2016 21:25

    Salve Miserabile di Montecristo, buona serata.

    Il vicesindaco (che è vice e li resta, perché li lo ha messo il sindaco e finché lui vuole tenerlo), vede il far politica soprattutto, diremmo esclusivamente, come comunicazione finalizzata al consenso.
    Quindi parla bene di sé, autoglorificandosi, male dei competitors (di maggioranza e minoranza),
    facendo uso di tutti i mezzi consentiti e non.. senza fermasi davanti a falsità.
    Lui nelle polemiche ci sguazza e se riceve qualcosa che smonta la sua recita, la cancella o minaccia.

    Perfino in commissione bilancio, ove tutta la maggioranza temeva problemi (tanto che è venuto perfino l’ex sindaco Carbonera) lui e suoi compagni di cordata, Presidente del consigli ocompresa, li hanno lasciati soli.
    (parleremo poi, quando sarà l’occasione, del problema di cui temevano l’esplosione)

    Il sindaco ritiene che un personaggio così stia bene quale suo vice;
    è da credere esclusivamente per ragioni di sedia… non vuole rischiara di essere mandato a casa…. (o forse sono tenuti forzatamente insieme da reciproci “condizionamenti”)

    ….che bei personaggi.

    RE Q

I Commenti sono chiusi.


SetPageWidth