Protocollo della Legalità: la Giunta prende in giro?

Il 14 Dicembre Città Ideale, a fronte di un silenzio che arriva ormai ai novanta giorni, dalla sua presentazione in Consiglio, denuncia il nulla fatto e spinge alla sua formale istituzione, così come uscita dalla Commissione d’indagine, approvata all’unanimità. Non ci aspettiamo precisazioni o risposte, e come la solito, ecco che arriva una sorpresa.

Non discussa in Consiglio, non proposta da un gruppo, da Cittadini o altro. Parto della Giunta in una seduta del 23 Dicembre 2015, l’antivigilia di Natale; i Cittadini ne sono informati da un comunicato   dell’ufficio stampa con le dichiarazioni virgolettate del sindaco (VEDI). Uscita pre natalizia:

“ un progetto  concreto, un modo di contrastare, coi fatti e non a parole, qualsiasi tentativo di infiltrazione di aziende infiltrate dalla criminalità organizzata”.

Ci fermiamo qui nella dichiarazione, perché il contenuto, ha del sorprendente. Infatti, come candidamente afferma il Comandante della P.L., si tratta di obblighi che le istituzioni del comune sono già tenute a garantire. Infatti lo stabilisce il DPR 380, testo unico sull’edilizia, ma anche il regolamento comunale edilizia richiama alla vigilanza del territorio.

Che ci si inventi un NOCC  Nucleo Operativo Controllo Cantieri, al di là del nome e dell’acronimo, cosa porta di nuovo? Sono già, dai loro obblighi funzionali, tenuti a compiere distintamente e, quando la situazione lo richieda, congiuntamente. Cosa c’è di nuovo? Sembra nulla.

Sembra: perché finora non si può dire. Il 23 è stato pubblicato il comunicato che parla della seduta di Giunta. Documento che ad oggi, siamo al 28 Dicembre, non risulta ancora operativo perché manca la pubblicazione sull’Albo Pretorio.  Ci sono le festività, certo. Ma gli atti della Giunta sono aria fritta finché non sono resi noti ai Consiglieri, almeno nel loro estratto; finché non sono pubblicati sull’Albo Pretorio.

Senza il contenuto descritto dalla determina di Giunta non siamo in grado di conoscerne i contenuti tecnici, non conosciamo i costi che ne conseguono, se ve ne sono. Questa disattenzione ripetuta verso le regole minime stabilite dalle norme, lascia segnali di protervia. Quasi un segnale del tipo: chi comanda siamo noi e facciamo ciò che vogliamo.

Un segnale di inadeguatezza  serio. Che non cambia anche se l’insieme di questo agire fosse da attribuirsi alla disorganizzazione che fa seguito alle ripetute ri-organizzazioni, per cui nessuno ci capisce bene nello stabilire chi è il responabile di cosa. Cose fatte in fretta, quasi all’improvviso, di nascosto, senza il minimo di confronto. Per concludere senza neanche rispettare le regole. Come fanno a pubblicare e commentare una decisione, quando è ancora fantomatica?

Insomma si vantano del niente, che non sappiamo cosa e se sia fatto. Esiste un registro delle ispezioni presso gli uffici che sono deputati al controllo del territorio, degli appalti, dei lavori ? Quante sono quelle effettuate da ciascuno di questi uffici ogni anno negli ultimi tre anni? Quali gli esiti ? Tenere disinformati i Cittadini consente loro di raccontare ciò che vogliono, senza la possibilità di un riscontro.

Se con questi capolavori di inefficienza NOCC, pensano di dimostrare che stanno facendo qualcosa entro il Protocollo della Legalità (VEDI) beh, cadono male. Anzi, dimostrano quanto vi sia urgenza e necessità di un Procollo che faccia da guida alla gestione per contenere al massimo il rischio di corruzione e di infiltrazione dell’antistato.

PROTOCOLLO DELLA LEGALITÀ

DA ADOTTARE SUBITO!

PER UNA AMMINISTRAZIONE COERENTE

NEL CONTRASTO AL CONFLITTO DI INTERESSI

PER UNA POLITICA ETICA E ONESTA

Tag: ,

  1. #1 scritto da ISLERO il 28 dicembre 2015 10:49

    D I C I O T T O M I LA E U R O
    Ma vi sembra normale fare una progetto il 14 dicembre 2015 che scade 16 giorni dopo, il 31 dicembre 2015?

    Ovvero paghiamo circa 18.000 €, per un progetto che scade dopo pochi giorni?

    Ma non solo, le disposizioni di controllo sui cantieri, sul territorio sono già proprie è d’obbligo da parte della polizia locale!

    Cosa cavolo mi vengono a dire che adesso dispongono tale nucleo, quando già dovevano per obbligo di legge esercitare tale controllo.

    Visto poi i precedenti…. il nostro esimio comandante, entrato in un cantiere comunale come Spina Azzurra, risultato poi in regola, ma che vedeva lo stesso commettere infrazione nell’entrare senza permesso in un cantiere chiuso, con i suoi relativi pericoli,
    a dimostrare la inadeguatezza e scarsa competenza di tale persona al ruolo che ricopre.

    RE Q
  2. #2 scritto da Città Ideale il 28 dicembre 2015 11:36

    Città Ideale in questo caso è spiazzata…

    non riusciamo a capire a cosa si riferiscano i 18mila euro, ISLERO.
    Siamo forse ad uno stanziamento per il NOCC? ……
    speriamo proprio di no!

    Hanno ottenuto l’intento comunicativo, per il resto, a quanto ne sappiamo, non cambierà proprio nulla…
    solo comunicazione….

    Demoralizzante davvero…. speriamo per l’anno a venire

    buona giornata

    RE Q
  3. #3 scritto da Città Ideale il 28 dicembre 2015 12:02

    Siamo a mezzogiorno del giorno 28 dicembre….

    in Albo Pretorio on line non è ancora esposto il documento sul NOCC di cui la giunta, il sindaco e compagnia si sono vantati aver deliberato il 23 dicembre…
    aspettiamo con pazienza, anche per avere chiara la ipotesi che ISLERO ci ha segnalato….
    Tanto perché i Cittadini siano informati…. (per obbligo di legge)

    RE Q
  4. #4 scritto da ISLERO il 28 dicembre 2015 12:33

    SI GIOCA A NASCONDINO,
    Con Delibera n. 239 del 14/12/2015, i progetti n. 1-2, sono liquidati con fondi di bilancio ai sensi dell’articolo 15 comma 5 del CNL (contratto nazionale del lavoro).
    Gli stanziamenti di bilancio previsti ogni anno per i progetti ai sensi del suddetto articolo si rimandano a specifica determina vedi la n. 435 del 15/07/2015, euro 16.250… Che dire …
    TANA!

    RE Q
  5. #5 scritto da Città Ideale il 28 dicembre 2015 17:55

    Grazie ISLERO, anche da parte dei lettori

    Riguardo al NOCC di specifico troviamo (ma approfondiremo); progetto lavori pubblici 2015-2016
    Istituzione di Nucleo Operativo senza alcuna indicazione concreta in questo progetto… (che sarà forze descritto nella delibera di giunta che richiama il sindaco nel suo comunicato pre natalizio)
    Non sono indicate neppure criteri e numeri delle ispezioni… un progetto…. che non indica il costo.

    staremo a vedere ….

    c’è poi un PROGETTO CITTA’ SICURA 2015 che ci è costato 8.500 euro
    30 servizi serali sui 360 giorni annui, con due auto P.L. dalle 20.00 alle 24.00 per il secondo semestre 2015.

    Su queste spese per progetti… vengono sparate cifre a sei zeri, che cercheremo di capire.

    Se poi pensiamo alla riduzione dei supporti per la Materna Parrocchiale Romano Banco,… mentre qui si va a spendere in discesa… per progetti da scrivere…

    questo ci passa il convento…. pro tempore

    nb
    ancora alle ore 18.00 di oggi 28 dicembre la delibera di giunta del 23 dicembre relativa al NOCC non si rintraccia in Albo Pretorio

    RE Q
  6. #6 scritto da Paola il 28 dicembre 2015 19:28

    MA DAVVERO SPENDIAMO 18000 EURO PER UN SERVIZIO DI 15 GIORNI E CHE ERA GIÀ INCLUSO?

    RE Q
  7. #7 scritto da Città Ideale il 28 dicembre 2015 20:16

    Buona sera ed auguri, Paola,

    Ancora adesso manca una qualsiasi indicazione: la delibera di giunta del 23 dicembre di cui parla il comunicato stampa alle ore 20 di oggi non è ancora pubblicata.

    Per ora si può solo supporre, …

    staremo a vedere e informeremo

    il piano del Nucleo operativo di cui è stato presentato il progetto con determine del giorno 14 dicembre, non indica costi… ma sembra essere solo una prima bozza.

    Informeranno i Cittadini quando lo riterranno …..

    pazienza e attesa…

    RE Q
  8. #8 scritto da ISLERO il 28 dicembre 2015 20:21

    Buonasera,

    le rispondo, e spero di essere un po’ più chiaro, facciamo due conti:

    Leggendo la Delibera di Giunta n. 22 del 11/02/2015 per i progetti di cui all’articolo 15 comma 5, si stanziano ben 25.000,00 euro, mentre per altri progetti 36.000,00 euro.

    I progetti approvati come art. 15 comma 5, con la delibera di Giunta n. 239, sono solo due, entrambi per la vigilanza:

    - Città sicura per un importo di circa 8.000,00 euro,
    - NOC per un importo residuo di 17.000,00 euro.

    Quindi, per n. 15 giorni, spendiamo la bellezza di 1.133 euro al giorno, per un SERVIZIO CHE GIA’ DOVREBBERO DARE.

    Ciò dimostra come per Jack i nostri soldi valgono meno del Monopoli.

    RE Q
  9. #9 scritto da Marco il 28 dicembre 2015 20:28

    La cosa più assurda (oltre lo sperpero dei soldi che sicuramente non è da poco … Anzi) e’ che il cosiddetto Comandante …….. neanche può eseguire i controlli sui cantieri …
    Inutile vantarsi di tanta aria se non si conoscono le leggi!

    Per loro informazione infatti si deve specificare che:
    ” la tutela del lavoro è svolta in Italia da diversi Enti ognuno per le proprie competenze, il Ministero del Lavoro, l’INPS, l’INAIL, le ASL e i Vigili del fuoco.

    La tutela della salute e della sicurezza dei lavoratori è affidata dal D.Lgs. 81/2008 smi all’art. 13 a diversi soggetti abilitati ai controlli, in particolare per quanto riguarda l’applicazione della legislazione nell’ambito dei cantieri edili individua le ASL con i propri presidi territoriali e le Direzioni Provinciali del lavoro istituite in ogni capoluogo di provincia,
    queste sono comunque tenute a coordinarsi per evitare duplicazioni di interventi.”

    RE Q
  10. #10 scritto da Città Ideale il 28 dicembre 2015 20:54

    Grazie ISLERO,

    la definizione per differenza, da come descrive, può essere,
    tuttavia il progetto descritto nella delibera di Giunta del 14, non indica l’importo…
    Vuol mai vedere che, siccome sono restii e ritrosi nel parlar bene di sé, ci abbiano fatto la sorpresa di fine anno di risparmiare 17mila euro?

    Quindi restiamo fiduciosi; anche questa giornata è finita senza che la delibera di Giunta che il sindaco comunica all’ufficio stampa il 23, non è operante, mancando la pubblicazione nell’Albo Pretorio….
    (che la segnalazione di ISLERO li abbia trattenuti e la ritirino?
    Tutto può essere….

    Noi Cittadini a pendere dalle loro labbra…

    ma ne parleremo ancora

    RE Q
  11. #11 scritto da Città Ideale il 28 dicembre 2015 21:01

    Ben trovato marco, e auguri…

    Forse si sta parlando di ambiti diversi:
    Sembra logico che a interessarsi dei controlli sui cantieri edili, per quanto attiene la salute (e forse la sicurezza sul lavoro) sia la ASL;
    Il controllo sui cantieri di cui parla la delibera di Giunta è da ritenere sia riferibile alla regolarità normativa dell’esecuzione delle opere:
    se chi esegue corrisponde all’appaltatore, oppure se è un sub appalto non previsto, o non denunciato in via preventiva al Comune, ecc.

    Per altro la materia è così astrusa e intrecciata di organismi e controlli, che c’è da perdersi la testa.

    Un paese che ha troppe leggi è un paese corrotto.
    Sentenza d’epoca romana, che ha altre 2.000 anni

    buona serata

    RE Q
  12. #12 scritto da Marco il 29 dicembre 2015 10:40

    Oltre al famoso NOCC, mi spiegate il progetto CITTA’ SICURA? Scusate come fanno i vigili a fare 30 serate se dal 14 dicembre al 31 dicembre le serate sono 15?
    E poi … ok due pattuglie ma 8.500€ per questo servizio?
    Vuol dire che ogni pattuglia ci costa quasi 300€ a sera?
    Ma davvero giocano a monòpoli con i nostri soldi?

    PERCHÉ CARI CONCITTADINI SE ANCORA NON SI È CAPITO QUESTO È UN PROGETTO 2015!
    Quindi finisce al 31 dicembre!!!!

    Sul 2016 i progetti devono ancora essere approvati e concordati con i sindacati!

    A proposito ma i sindacati hanno sottoscritto questo schifo di accordo!
    Una mazzetta bella e buona!

    RE Q
  13. #13 scritto da Città Ideale il 29 dicembre 2015 13:51

    buon giorno Marco, … questione delicata, Città Sicura.

    L’uso di slogan per definire le cose fatte, è esagerato ma, come dire. una conseguenza della politica di mestiere (di potere), non di servizio.
    Ogni giorno, ogni cosa, ogni euro piazzato viene visto in funzione del ritorno in consenso: l’utilità è data in un arbitraggio, una scelta, fra la cosa che si pensa aver più ritorno.
    Basta pensare all’ufficio stampa, innaffiato di dichiarazioni di sindaco e suo vice che si autocelebrano.

    30 serate su 180 giorni (questo è il rendiconto della Città Sicura); una media di 5 giorni al mese
    > comunicato con gran cassa e l’enfasi di un titolo più che enfatico: eccessivo.
    > due auto con 5 addetti; costo 72 euro a serata

    se nel 2016 fosse ripetuto a pari condizioni: 5 serate al mese costerebbero 17mila euro….
    Viene detto che si sceglieranno le serate che si presentano più a rischio (ma non c’è rendiconto)
    Teoricamente, se sono autogestiti, la tendenza sarà la scelta di servate più tranquille.
    Se poi non c’è rendiconto delle strade percorse, raffrontato con quelle programmate, si può persino pensare che qualche “comodoso” il servizio lo faccia in casa guardando la TV.

    Saranno tutti bravissimi, intendiamoci.
    Qui in Città Ideale, come sempre si sottolinea la mancata descrizione e dimostrazione (certificata) del modello organizzativo sulla “Città Sicura”.

    L’assenza di questa dimostrazione organizzata del progetto, da poi la stura alle maldicenze…
    Non colpa degli agenti
    Non colpa dei dubbi di Cittadini

    Si sottolinea la cattiva gestione di chi amministra

    buona giornata

    RE Q
  14. #14 scritto da Città Ideale il 29 dicembre 2015 15:35

    Ecco che la delibera di giunta del NOCC sbandierata nel comunicato stampa il giorno 23, può adesso considerarsi ratificata, con la pubblicazione.

    L’Albo Pretorio riporta la data di ieri 28.
    Possiamo dichiarare la data un errore poiché ieri alle 23.00 non risultava ancora pubblicata.

    Come è possibile che l’Albo Pretorio on line, strumento di conoscenza e che ratifica le attività del Municipio, possa recare comunicazioni che contengono errori di data (e magari da altre parti)?
    Esiste una certificazione dei meccanismi di garanzia informatici che inibiscono l’alterazione degli elementi posti sull’Albo Pretorio?

    Lo richiederemo, con documentazione annessa, attraverso Coalizione Civica

    RE Q
  15. #15 scritto da Città Ideale il 29 dicembre 2015 15:49

    Ecco l’analisi dei contenuti, che per una settimana sono rimasti chiusi e non formalmente efficaci, ma pubblicizzati dal nostro Ufficio Stampa, con una anticipazione della cui opportunità legale sicuramente si sarà accertato in precedenza.

    1. Viene confermato che il NOCC è una modalità congiunta quando uno dei settori ne ravvisi la necessità (si poteva fare anche prima)
    2. Ogni settore che ha per legge e regolamenti obbligo di ispezioni proprie in relazione alle competenze, è comunque tenuto (non è svincolato) dal procedere in autonomia (come prima)
    3. Il riepilogo di tutti gli interventi mensili viene redatto mensilmente e consegnato al Sindaco e al Segretario (forse prima questo non era richiesto)
    4. l’operazione non ha alcun costo (ISLERO avrà modo di tranquillizzarsi…)

    Ciò detto viene confermato il contenuto meramente comunicativo di questa pensata di fine anno.
    Che il rendiconto mensile sia stato previsto, prima che ne facesse cenno Città Ideale, lo riteniamo una coincidenza preveggente (le nostre ipotesi sono credibili e ciò ci conforta)
    pensare che la pubblicazione contenga documenti retrodatati non è consentito e non saremo noi a sostenerlo…..

    RE Q
  16. #16 scritto da Saccavini il 30 dicembre 2015 09:55

    Coda che ci perviene, relativa a meccanismi retributivi premianti.

    Vero risulta, dalla dichiarazione della Giunta, che l’istituzione del NOCC non ricadono di per sé aumenti di spesa diretti.

    Tuttavia, l’incarico assegnato al Nucleo Operativo (cioè ai tre o quattro responsabili dei settori), rappresenta una funzione che può consentire l’utilizzo delle componenti variabili della retribuzione, pilotandole ai personaggi.
    Che non faranno nulla di diverso rispetto a quanto fanno ora, salvo redigere un riepilogo mensile dell’attività svolta, per Sindaco e Segretario (forse la funzione di controllo fino a ieri non prevedeva una rendicontazione?)..
    I lettori sappiano (coloro che già non conoscono), che a disposizione per le componenti variabili della retribuzione al nostro personale, sono disponibili 450mila euro (all’incirca 3mila per dipendente).
    L’assegnazione di queste cifre vede una presenza dominante dell’amministrazione, e forse un incontro illustrativo ai RSU.
    La parte variabile si sostanzia in un potere di condizionamento, la cui gestione dovrebbe essere separata, vedere estranea la politica, per un potenziale conflitto di interessi (viene bene premiare coloro che più sono disponibili alle volontà politiche, risolvendo o non vedendo procedure che con queste volontà contrastano; il Segretario a ratificare la regolarità di procedura).

    Sappiamo tutti come questo aspetto può venire impiegato quando i rappresentanti elettivi hanno le mani in pasta in queste decisioni….

    Quindi un elemento meritocratico deciso negli ultimi quindici giorni dell’anno, premiato per… forse l’importo di cui parla ISLERO si riferisce a questa faccenda.

    RE Q
  17. #17 scritto da cittadino stanco il 31 dicembre 2015 16:09

    La situazione mi ricorda la strombazzata delibera con la quale la Amministrazione Comunale ha fatto richiesta alla ex Provincia che 4 vigili provinciali vengano a lavorare a Buccinasco.

    Il proclama, urlato in grassetto maiuscolo era:
    “Quattro nuovi vigili a Buccinasco”

    Leggendo poi i commenti si scopriva che in realtà ciò che è stato fatto è di chiedere alla ex Provincia se alcuni (massimo quattro) vigili provinciali volessero venire a lavorare a Buccinasco.
    Quindi, a meno di informazioni riservate, niente di sicuro.

    E’ possibile, o forse anche probabile, che gli ex vigili provinciali preferiscano chiedere il trasferimento ad altri Comuni, dove siano maggiori le possibilità di carriera, o vengano offerti servizi più gradevoli, o sia promesso un ambiente lavorativo migliore.

    Chiaramente non ho elementi per dire se le domande di trasferimento a Buccinasco saranno 1, 2, 3, 4 o molte di più…, ma come fa la Amministrazione Comunale ad essere invece così sicura della propria capacità di attrarre talenti?

    Ha fatto un annuncio in grassetto maiuscolo.
    Quali e quanti talenti questa Amministrazione ha attratto e mantenuto nel 2015?

    Quindi bene, bravi agli Amministratori per l’annuncio.
    Bene, bravi, soprattutto perché sono riusciti (salvo mio errore) a fare l’annuncio senza indicare alcuna data.

    Quando sapremo se e quando avremo davvero un potenziamento dei vigili sul territorio?

    Grazie per i Vostri commenti

    Buon anno a tutti noi

    Anche agli amministratori pro tempore che potrebbero fare un piccolo esame di coscienza e rassegnare le proprie dimissioni prima della mezzanotte…

    Cittadino stanco

    RE Q
  18. #18 scritto da Città Ideale il 31 dicembre 2015 17:39

    La tendenza prevalente è la fuga, cittadino stanco.
    A furia di riorganizzare crediamo che non vi sia nessuno, entro il Municipio, ad aver le idee chiare sulle linee guida che si propone chi amministra.
    Il filo rosso percepito è l’adeguamento di funzioni e incarichi sia guidato dall’indirizzo premiante verso le persone di fiducia, manovrando la parte variabile della retribuzione.

    Comprensibile se la fiducia è stabilita sulla qualità intrinseca dell’operato per l’insieme di impegno e competenze, diversamente si tratta di qualcosa che assomiglia più a uno scambio di favori… il che ovviamente è deleterio.
    La misura la si ha dai numeri:
    se l’ambiente è sereno e positivo, se si vive bene, se il lavoro è gratificante e riconosciuto, gli spostamenti soni pochi e le domande dall’esterno sono molte.
    In caso contrario succede l’inverso, ovviamente (a quanto ci riferiscono è ciò che sta avvenendo).

    Torniamo su un punto più volte richiamato:
    i pro tempore sopra di loro hanno solo la legge penale, nel caso compiano reati.
    Responsabilità civili per cattiva gestione, per aver recato danni, non sono individuati da una struttura sovrastante.
    Posseggono un potere senza limiti.

    la limitazione che c’è è residuale: solo nel caso di conclamato danno erariale (certo e già compiuto) si può ricorrere al Tribunale Amministrativo Regionale, il TAR.
    Che se va bene impiega tre anni o più per andare alla prima sentenza….

    Ergo: vivono una condizione di irresponsabilità.

    L’unica sentenza possibile arriva con le elezioni: il voto determina se restano o se i Cittadini ritengano di mandarli via, sostituendoli.

    Tristi argomenti per un nuovo anno che li vedrà ancora despoti “democratici”, ad amministrare 30 milioni di nostre tasse

    buona serata

    RE Q

I Commenti sono chiusi.


SetPageWidth