Partitocrazia in declino; Cittadini che diventano protagonisti

Le lezioni al Comune di Sedriano, subentrate a un commissariamento durato due anni, sono note e hanno avuto commenti diversi. Su tutti: il primo comune M5S in Lombardia.  Il percorso che ha portato a questo risultato merita una riflessione, che i media come la solito non riporteranno. Città Ideale la ritiene degna di considerazione.

Fra i Cittadini, quelli che come tali si comportano e esercitano il loro potere elettorale, vi sono anche coloro che ricoprono funzioni le più diverse entro gli apparati dello stato. Direttori generali e capi servizio, giu,a scendere fino ai ruoli normali. Fra costoro anche per l’insieme nel quale rientra  il gruppo denominato forze dell’ordine.

Le forze dell’ordine riguardo allo svolgimento di attività politica hanno in generale un comportamento di prudente distacco. Non che non abbiano le loro convinzioni, come tutti. Oltre a questioni di opportunità, soprattutto nel lungo periodo della guerra fredda, vi sono altre ragioni, a nostro parere predominanti. Il pubblico funzionario viene assunto, giura fedeltà alla Costituzione, lo fanno tutti i dipendenti pubblici.

Fra questi però coloro che svolgono funzioni diciamo meno burocratiche e più sensibili in rapporto alla rappresentanza dello Stato, vi sono gli appartenenti agli organismi delle forze dell’ordine. Per la loro funzione,  nello svolgimento del loro ruolo sentono di far parte della categoria che lo Stato, la struttura comune entro cui i Cittadini si identificano, lo sentono fisicamente, se così si può dire.

Molti fra i lettori ricorderanno  le parole del generale Dalla Chiesa, quel sentirsi le mostrine “cucite sulla pelle”, tanto profondamente percepiva il suo ruolo, la sua funzione. Dicendolo rappresentava tutti, non solo i Carabinieri ma polizia, guardia di finanza, guardie forestali, l’esercito. Insomma non solo tutela ma l’essere Stato dentro di sé.

Questo ruolo riguarda, meno fisicamente ma di altrettanta importanza, la funzione di tutti i dipendenti e funzionari che svolgono funzione pubblica. Qualche mela bacata c’è sempre ma la struttura è sana, nonostante la dispersione dell’etica e della morale pubblica di cui da mostra il far politica, la partitocrazia.

Questo periodo vede per reazione una crescita dei Cittadini che, esterni ai partiti, sentono il dovere di impegnarsi per il bene del Paese, cominciando perché vieen più immediato e naturale dalla Comunità in cui vivono. I movimenti civici crescono e sono numerosi; hanno una naturale maggiore credibilità tanto che, succede spesso, anzi quasi sempre, che nascano finti movimenti, nomi nuovi con dentro i soli noti capaci solo di vivere di politica.

Sul piano nazionale si è sviluppato il M5S, cresciuto fino a raggiungere posizioni di assoluto rilievo nazionale. Cui manca ancora parecchio perché il resporo nazionale del far politica diventi più adeguato all’esplosione numerica del consenso. Tuttavia, soprattutto a livello locale, sta generando gestioni che alla politica si sostituiscono e stanno facendo bene.

Sedriano dicevamo è un caso, che spicca perché lombardo, ma anche perché a sindaco si è proposto ed è stato eletto un maresciallo della Guardia di Finanza:  Angelo Cipriani, che si è presentato fuori dai partiti, netro il M5S. siamo fieri per lui, per la sua categoria professionale per i Cittadini che lo hanno votato.

Che nostri concittadini, quelli che le mostrine le hanno cucite sulla pelle, sentano l’urgenza del momento e si impegnino nel condurre l’amministrazione entro liste civiche è un segnale senz’altro positivo. I Cittadini e il loro impegno cresce, le criticità del sistema partitocratico sollecitano richiedono la partecipazione attiva di tutti. Un sindaco GDF a Buccinasco per noi sarebbe un onore… per altri forse meno.

Tag: , ,

I Commenti sono chiusi.


SetPageWidth