Laghetto Santa Maria: sono incapaci o ci prendono in giro?

I lettori già conoscono. La questione la facciamo emergere il 20 Giugno. Prima fruibile ai Cittadini il lagnetto Santa Maria: percorribile a piedi o in bicicletta, per una convenzione del mandato Carbonera.  Lasciata scadere, tutta l’area è ora privata e chiusa. La commissione ambiente fa una seduta al volo, con un avviso pubblicato il giorno prima, per cui i Cittadini sono lasciati fuori (VEDI).  Viene infine posta all’odg l’approvazione di ampliamenti costruttivi tecnici in deroga alle regole del Parco Sud, promettendo una prossima approvazione di nuova convenzione.

La cosa in termini gestionali è illogica, come Città Ideale fa rimarcare: se i privati, che legittimamene hanno diritto di impiegare le loro proprietà entro le regole, hanno bisogno di una approvazione di Consiglio per ottenere agevolazioni per la loro attività, rendano prima nero su bianco la firma di una convenzione. Prima che l’amministrazione dia loro parere positivo su ampliamento del loro business.

Lo capirebbe anche un bambino. Maiorano e vicesindaco non  lo hanno fatto, proponendo l’approvazione che da via libera alla proprietà. Avvenuto il 29 Luglio, con la promessa della imminente convenzione che ridonaa la fruibilità del laghetto Santa Maria  ai Cittadini. Siamo al 22 Ottobre e i Cittadini che avesse la ventura di recarsi sul luogo trovano tutto sbarrato! Nessuna notizia di convenzioni o agevolazioni per le scuole, come ventilato in Consiglio.

Abbiamo atteso; sono passati tre mesi. Allora amministratori che agite in affari come foste apostoli  dando fiducia (affermando di darla), fraternamente disponibili a prendersi lo schiaffo e porgere l’altra guancia, a che punto siamo? Vi sono compnenti della vostra personalità dal contenuto masochista che vi spinge a provare piacere dal fare la figura di manager incapaci, eccessivamente disponibili.?

Bisogna ricordarvi che queste decisioni non riguardano danni che colpiscono solo voi. Fosse così, contenti voi che subite le conseguenze di scelte sbagliate, pazienza. Ve ne farete una ragione è basta. Qui si tratta di ben altro. La fruizione del laghetto Santa Maria da parte dei Cittadini è un danno, grave, per tutta la Comunità, che ne esce impoverita.

Siccome poi le vostre decisioni e la vostra comunicazione si rivelano utilitaristiche (badate al vostro tornaconto di partito o personale), pensare che questo favore, gratis trovi qualche altro ritorno che a voi viene bene sul piano elettorale o personale, non è fuori luogo. Metteteci una pezza per cortesia, e fatelo con urgenza. Sono trascorsi tre mesi dopo che avete chiesto al Consiglio una approvazione ventilando il rilascio di una convensione che non arriva. Cosa è successo?

Tutto come sempre in totale silenzio. Di cosa si fa in municipio sindaco e vicesindaco comunicano il meno possibile, non dicono nulla. Città Ideale trova così quotidianamente questioni da ricordare, da sollevare. Non facciamo fatica a trovare argomenti , ma non ne siamo contenti, per niente. Ci piacerebbe di più avere il tempo per proporre e dibattere su quanto di nuovo e di utile deve studiare e fare la nostra Comunità per crescere nel’conomia, nel lavoro, nella sua attrattività, nell’interesse di tutti.

Tag:

  1. #1 scritto da Cesare il 28 ottobre 2015 13:52

    Il vice sul suo blog parla del TEOM, naturalmentre lui e contro essendo una camicia verde, gli ho fatto notare il pasticcio che hanno fatto su Vignate dopo aver fatto una campagna elettorale sul Parco Sud e questa è la sua risposta:

    “Cesare, è il sindaco che ha votato a favore di Vignate, non Buccinasco o il consiglio comunale.”

    Una persona con gli attributi avrebbe subito rassegnato le dimissioni, ma……………la colla fra pantalone e poltrona è di quelle ultra forti.
    Saluti
    Cesare

    RE Q
  2. #2 scritto da Saccavini il 28 ottobre 2015 15:39

    Sta studiando da aspirante prossimo sindaco, l’attuale vice.
    Non ha il minimo dubbio a scaricare chi lo ha nominato nell’incarico… , che potrebbe (molto teoricamente, ma il potere lo ha) ritirargli la delega in un amen…

    ha sponde anche in ex PD: noi ci auguriamo che sia proposto: sarebbe un atout per i moderati, la società civile vera fatta di chi vive con il proprio lavoro, con la propria attività e non del mestiere politico.

    facciamogli gli auguri, Cesare

    buona giornata

    RE Q

I Commenti sono chiusi.


SetPageWidth