Il Caimi pensiero su Coalizione Civica

Questo intervento esce come commento all’articolo di Città Ideale dedicato agli amministratori coniglieschi, cui fa paura l’uso del termine ndrangheta.    Con ciò,  poi motivandosi  facendo scrivere da altri, oppure nel più rigoroso silenzio.   Dando  così il significato, loro amministratori di Buccinasco, di un presunto timore dell’antistato, e per converso riconoscimento di potere all’antistato medesimo.

Paolo Caimi  sull’argomento non si pronuncia in questo suo commento. Secondo un suo modo di interpretare la discussione, come spesso gli capita parla d’altro, cercando di porre in evidenza i limiti di Coalizione Civica.     Riteniamo quindi opportuno dare a questo argomento, diverso e autonomo ma non per questo privo di interesse, lo spazio che riteniamo possa essere dai lettori riconosciuto.

Solo non riusciamo a cogliere il nesso della prima frase: “Ma no! Si tratta solo di interessi privati in atti d’ufficio”.   Forse qualcosa è sfuggito ma non vediamo il nesso con l‘articolo, titolato: Carbonera condizionato dall’ambiente”, si spende per  Maiorano”.      Neppure a nostro parere,per  le persone coinvolte o i commenti.        Se vorrà, Paolo Caimi ci farà sapere. (il titolo è della redazione, ndr).

Cortiana, Coalizione Civica e Città Ideale

(Paolo Caimi – 12 Settembre 2015)  Ma no! Si tratta solo di interessi privati in atti d’ufficio.

Mi ha colpito il fatto che Cortiana, che ho contribuito a far eleggere, non avesse preso in considerazione le mie segnalazioni sulla censura e poi  venisse fuori con questo intervento. Ma riprendiamo qualche punto.

“Non è nostro uso frequentare assiduamente i vari BLOG” è vero Cortiana me lo ha ripetuto più volte, quindi interviene su un argomento che conosce solo in parte, come da sua ammissione.

“ma essendo parte della  Coalizione costituita da 4 liste Civiche”, sarebbe più corretto dire che la sua elezione è stata sostenuta da 4 liste civiche.  Ora per le altre non so, ma per quanto riguarda SOSTENIAMO BUCCINASCO è da molto tempo che gli organi direttivi non si riuniscono e tanto meno vengono rinnovati a norma di statuto, sostenere quindi che ci sia una posizione attuale di SB è perlomeno opinabile e chiunque ne dichiari una si prende una grossa responsabilità, anche a livello formale.

“Singoli blog o singole pagine nei social network di liste che compongono la Coalizione Civica non rappresentano la Coalizione, che è rappresentata dal gruppo consiliare”, vero, io però che leggo i blog non posso non notare che, insieme a quello del PD (lavori in corso), il sito di COALIZIONE CIVICA brilla per totale mancanza di vita.

Si sono perfino dimenticati di dirci che Errante è andato a fare il sindaco a Corsico a capo di una coalizione di centro destra, di partiti. Quindi il rischio, su cui qualcuno gioca con comodo, è che CITTA’ IDEALE finisca per essere inteso come il megafono di CC.

Per quanto riguarda Carbonera, non ha bisogno di difensori, si sa far male da solo o con interessati consiglieri. Saluti. PC

PS A proposito delle elezioni, non so dove fossero i tanti, si fa per dire (la scrittura è spesso meglio di una firma autografa), che oggi scrivono con alias.  A proposito degli anonimi, diciamo che non mi fiderei a partire per cambiare il mondo avendo come compagni di viaggio dei pavidi, che non sanno spendere il proprio nome e mostrarsi.   Alla prima difficoltà si girano e via, chi li conosce.

Coalizione Civica ha partecipato alle elezioni; non è andata al ballottaggio (che avrebbe vinto) per circa 250 voti. Le liste che vi hanno partecipato questo hanno prodotto. le liste non sono un partito ma una aggregazione elettorale di cittadini  che condividono un programma. Le note di Paolo Caimi le riteniamo prive di sostanza; confondono la società civile con i partiti tradizionali di cui sono l’antitesi.

Siamo sempre sorpresi per i non pochi che privatamente ci interpellano per sapere se ci presentiamo come lista, dove andremo, se aderiamo a M5S, cosa intendiamo fare, dando per scontato che l’esistere di Città Ideale abbia questi scopi.  Ringraziamo Caimi per il consiglio del non fidarci degli alias, che con il loro contributo e senza timore di conseguenze esprimono i loro pareri, danno il loro contributo.

Qui ci interessa  far conoscere ciò che avviene  nella nostra Città Ideale – BUCCINASCO COMUNE VIETATO ALLA NDRANGHETA. Qui Maiorano non potrà proibirci di sostenerlo; qui i Cittadini  si informano e approfondiscono le loro conoscenze su ciò che avviene.     Confidiamo di aiutare a far crescere il livello di partecipazione.    Di ciò ringraziamo anche Paolo Caimi.

Tag: , ,

  1. #1 scritto da Andrea D. il 13 settembre 2015 12:29

    La solita tiritera, armiamoci e partite!

    Chi o cosa impedisce a Caimi di (ri)dare vita al blog di Sosteniamo Buccinasco (ne fa ancora parte o ne era uscito?)?

    Chi o cosa gli impedisce di incrementare la produzione del blog di Coalizione Civica suggerendo e concordando temi e articoli con i Consiglieri?
    Chi o cosa gli impedisce di fare un suo blog dove dire e fare quello che gli pare?
    Nulla e nessuno!

    Solo che impegnarsi costa tempo e fatica, più facile venire qui, in Città Ideale, imbastendo sterili polemiche e pretendendo di dettare legge, di stabilire cosa di debba pubblicare e cosa no, come farlo, quale deve essere la linea editoriale e via discorrendo!

    Un modo di agire (con secondi fini non esplicitabili?) condito da mezze verità o falsità di comodo: leggendo i suoi commenti si ha la netta impressione che Fiorello, usando due pesi e due misure, non abbia difeso il suo diritto di replica, ma è un affermazione palesemente falsa!
    Fiorello si è fatto garante del diritto di replica dei politici coinvolti purché la replica fosse “con le vostre argomentazioni in merito”.

    Nel caso della mancata pubblicazione di qualche commento di Caimi, dopo svariati richiami a rimanere in tema, l’ennesimo commento fuori luogo (non nel merito della questione) e (ritenuto) di scarsa utilità o modesto interesse per i lettori non è stato pubblicato.

    Una differenza piuttosto evidente, ma Caimi, il perché credo sia chiaro ai più, preferisce fare di tutta l’erba un fascio e attaccare, more solito, Coalizione Civica.

    Dagli amici mi guardi Iddio, ché dai nemici mi guardo io.

    RE Q
  2. #2 scritto da Paolo Caimi il 13 settembre 2015 13:38

    Solo una precisazione per i lettori, il riferimento è a questo post: “Carbonera sbotta e Caimi, prontamente, interviene …,” conducator leggere con più attenzione.
    Tutta sarebbe stato semplice se non si fosse voluto prendere tempo.
    Saluti.
    Paolo Caimi

    RE Q
  3. #3 scritto da Saccavini il 13 settembre 2015 15:04

    Grazie per la spiegazione.

    RE Q

I Commenti sono chiusi.


SetPageWidth