Sindaco, Consiglio Comunale e Città Ideale.. qualcosa non torna

È palese e dichiarato che, ciò che riguardo a Buccinasco e alla sua gestione, descritto, esaminato, commentato o proposto da Città Ideale, per dichiarata affermazione degli amministratori, non trova alcuna accoglienza  dai medesimi. Non replicano in Città Ideale (salvo casi del tutto eccezionali), non scrivono su blog o social network pubblici o personali che siano. Dagli amministratori si intende dare il senso che Città Ideale non conta nulla, è ignorata.

Poco male: abbiamo i nostri lettori affezionati che ci seguono, noi ci rivolgiamo a loro, ai Cittadini. Se volessero entrare nel merito i nostri amministratori, criticando, spiegando, condannando, condividendo o che altro, sarebbe meglio per la Comunità. Più informazioni, punti di vista diversi che vengono affrontati e  chiariti. Insomma più informazioni diffuse, maggiore chiarimento reciproco. Rispetto per le posizioni diverse e per i Cittadini.

Purtroppo non è così, certamente non per volontà di Città Ideale. Noi proseguiamo, nelle analisi, nelle informazioni (i lettori sanno molto bene quanto meno si sarebbe informati su ciò che avviene nella nostra Buccinasco se venisse a mancare il nostro articolo quotidiano). Naturalmente anche con le critiche, anche severe quando è il caso. Se mancano reazioni e puntualizzazioni, con i nostri lettori siamo dispiaciuti, ma non possiamo farci nulla.

Poi succede l’inevitabile: lettori che chiedono spiegazioni a chi amministra, sulle specifiche questioni affrontate, che non riescono a farsi un’idea di come e cosa si voglia fare, quali posizioni assumere. Fanno ciò che ritengono opportuno, senza rendere conto a nessuno, neppure ai Cittadini (immaginiamo cosa mai possono raccontare a voce). Città Ideale per Maiorano & Co. è come un grillo parlante che infastidisce, una zanzara che bisogna annullare, considerare uno zero.

Cosa fa allora il nostro Sindaco e la sua compagnia? Individua il terreno ove è totalmente padrone e qui realizza le rappresentazioni, senza informare nessuno in Consiglio, facendo improvvisate, inventandosi o distorcendo le posizioni di Città Ideale (come è successo l’ultimo Consiglio), con un’accusa ripetuta, reiterata a Città Ideale: di offendere, di dire il falso, di calunniare, diffamare, ecc. Nessuno può replicare: Città Ideale non ha diritto di farlo e loro sono soddisfatti così.

Una volta la recita può avere effetto, se però succede tutte le volte, su ogni argomento o quasi, arriva l’esagerazione e come sempre, l’arma non solo è spuntata ma si ritorce contro Maiorano & Co. L’ultimo Consiglio ha al riguardo un verbale davvero istruttivo. Ne abbiamo raccolto alcuni stralci (di altri abbiamo già parlato): VEDI. Comprese offese non replicabili perché si guardano bene dal  citare Città Ideale, il nome è bandito anche se evidente. Così però evitano la denuncia: Comportamento indegno di chi ricopre e sta svolgendo un ruolo istituzionale, ma questo abbiamo, a Buccinasco.

Si noti in particolare nell’allegato l’intervento di Iocca, che segue altri, anche precedenti, semplici e precisi, di Cortiana, ogni volta, in tutti i Consigli,  che l’accusa a Città Ideale (senza nominarla) viene espressa: fai la denuncia!, Iocca entra nello specifico:

…. perché poi – Sindaco – tu dici che non te ne frega niente, ma ogni Consiglio Comunale vieni qua e ci parli di questo blog. Quindi secondo me un minimo di confusione c’è. Dopodiché ti dico la verità, personalmente, guarda veramente – Giambattista – te lo dico da uomo ad uomo al di là della questione politica, io sono intervenuto 2 volte in 4 anni su questo blog, quindi ritengo di essere in una posizione tale da poter dare un giudizio distaccato,…

Una sola precisazione riteniamo di dovere al Consigliere Iocca: qui l’alias non è uno sconosciuto. Quando capita (come nel caso di Manolete) lo diciamo apertamente. La riservatezza di chi scrive dobbiamo garantirla. Capita di dover attenuare il commento (con puntini o aggettivi più civili), ce ne prendiamo la libertà, non frequentemente. Qualche volta, come nel caso di Manolete, lasciamo quanto scritto ma in questo caso la replica e la condanna è senza riserve. Succede sempre, succede in tutti i casi (anche quando sono riportati giudizi e notizie non gradevoli, verso il sindaco o chiunque altro).

Città Ideale continua con il suo metodo che è aperto al confronto. Dovremmo addirittura ringraziare Maiorano & Co. per la pubblicità che indirettamente ci viene: ci fa diventare quasi protagonisti assenti del Consiglio! Qui in Città Ideale si illustrano fatti e li si giudica: non abbiamo la pretesa di essere sempre nel giusto, e aspettiamo repliche. Non vengono?  Poi non si lamentino inventandosi di essere vittime di non si sa che. Analogamente ai Consiglieri  di minoranza, li invitiamo a rivolgersi a chi di dovere se ritengono di individuare  estremi degni di una denuncia. Sarebbe un errore loro, prima di tutto.

Tag:

  1. #1 scritto da Cesare il 29 agosto 2015 10:46

    Buongiorno Città Ideale,
    non mi meraviglio affatto del comportamento della giunta maiorano & affiliati (non è un errore il minuscolo, è voluto) in un articolo sulle famose 1000 piantine che il vice-sindaco pruiti ha fatto conoscere a tutti con tanto di foto sui giornali, iniziativa lodevole, dal mio punto di vista, ho commentato per la prima volta sul suo personale blog, sul fatto che si piantavano le famose 1000 piantine ed intanto la giunta approva la cementificazione di 100.000 m/q del parco sud una persona Seria con la ESSE MAIUSCOLA si sarebbe immediatamente dimessa dopo una decisione del genere.
    Oppure, come penso, si fa i verdi solo a parole, e quindi paragonando la vicenda all’Italia come nazione,
    si festeggia per la non apertura della centrale nucleare, ma acquistiamo energia elettrica (prodotta dal nucleare) dalla Francia, dalla Svizzera, dalla Slovenia (dove gestiamo anche una centrale).

    Le faccio una domanda “DIFFICILE” secondo Voi il “VERDE” ha pubblicato e risposto???
    Cordiali saluti
    Cesare

    RE Q
  2. #2 scritto da Saccavini il 29 agosto 2015 12:08

    Buon giorno signor Cesare,

    Ricorda bene, anche riguardo alla centrale nucleare; importiamo energia anche dalla Slovenia, mentre non è da escludere un ampliamento che veda interessi italiani (si parla della regione Friuli).

    Circa il verde… e il parco Sud…. rimane la spinta irragionevole di ampliarne la costruzione.
    Ufficialmente per consentire di realizzare abitazioni in cemento ai sinti, ufficialmente (poi. se mai dovesse succedere, possiamo immaginare l’area coinvolta)
    Per nostra fortuna la Provincia si è sempre opposta, e adesso siamo ad un probabile esposto in tribunale da parte del M5S di Buccinasco.
    Staremo a vedere… il progetto della attuale Maiorano & Co. è urbanisticamente incoerente: si creerebbe un sorta di ghetto circoscritto che rende la piccola Comunità un’area off limits ….

    Che il vicesindaco (per nomina e delega di Maiorano) selezioni in modo teutonico i commenti mandandone buona parte nel cestino, è notorio.. lei è uno dei molti.

    buona giornata

    RE Q
  3. #3 scritto da Flavio T. il 30 agosto 2015 20:54

    Il progetto della Città Buccinasco è rimasto fermo:
    Maiorano può anche andare a confessare i propri peccati da Papa Francesco !
    Ci vada da solo, non col suo PD !

    Il partito di Renzi in Italia non ha creato le condizioni per far nascere nuove imprese,
    indi I consumi languono:
    “I consumi restano al palo perché la gente non vede ancora una prospettiva di sviluppo”
    “Torneremo a spendere di più quando recupereremo la capacità di essere competitivi”
    citazione da L. Zingales, 26/08/2015

    http://europaono.com/2015/08/26/zingales-se-economia-dragone-frena-anche-europa-danneggiata/

    Poche palle, grazie, perchè la gente si incazza !
    * scrivere esattamente così, prego ! *
    E a lei, Saccavini, dico: poche parole …
    ha anche lei le sue colpe, in questa città !!
    Milano sta per iniziare a scegliere un Sindaco, e qui, a due chilometri dai Navigli, non riusciamo a parlar chiaro !

    Io, lo sapete, non sto da nessuna parte, (non più con PDL, che è stato un pessimo liberalismo), ma esprimo risentimenti e necessità come ogni altro:
    Maiorano non riesce a parlare al Cittadino, come invece faceva il Sindaco D’Avanzo PD a Cesano:
    si levi di torno, lui e le sue 20 comparse !
    Più educato ancora: che rispondesse, se è un’uomo, e se non si nasconde dietro alla sua Carica, come invece si nascondono dietro l’ideologia Arboit, Campese o qualcun’altro …

    Non fatemi dire di più !!

    Buon Lunedì a lei, Sindaco, a me e ai lettori !

    RE Q
  4. #4 scritto da Saccavini il 30 agosto 2015 21:32

    Buona sera Flavio,

    certamente che Città ideale ha i suoi limiti:
    la sua capacità di proposta conquista chi ha l’abitudine a leggere,
    meno chi nella lettura non trova facile capire e si stanca,
    o chi non ha bisogno di capire perché le sue idee le ha già sicure e permanenti,
    ovvero che non capisce ma si adegua alla “linea”,
    o anche chi ha interessi trascorsi da salvaguardare e del repulisti proprio non ne vuol sapere,
    ma anche chi è abituato a trescare, in un contesto ove qualche magagna un po’ tutti ce l’hanno,
    Infine chi, per avventura non conosce ancora Città Ideale e magari una Comunità come quella che qui viene proposta la sognerebbe,

    Si potrebbe far di più e meglio, senz’altro.
    Soprattutto FARE, perché assistere dal palco al teatro per applaudire o fischiare, non aiuta molto a far crescere,

    buona serata

    RE Q
  5. #5 scritto da Flavio T. il 30 agosto 2015 21:52

    Brava Città Ideale !
    Io ho sempre cercato di “sfumare”, non sapendo se tratteggiare troppo potesse diventare un’accusa.

    Però, giusto che lo confessi,
    i miei politici preferiti sono gli uomini forti,
    in ogni caso quelli “in carne ed ossa” come l’amico citato L. Iocca.

    Con lei, Saccavini, ci conosciamo:
    l’identità col blog giova anche a me che diventi come l’dentità Sciascia-”sicilitudine” …,
    ma attenzione che non diventi Sciascia-”pensare mafioso”,
    - se la ricorda l’accusa allo scrittore agrigentino ? -

    Sto scherzando, è ovvio, Luigi … !!

    RE Q
  6. #6 scritto da Napoleone Buonaparte il 2 settembre 2015 18:25

    Sono sorpreso dalla tanta importanza che il Sindaco di un comune come Buccinasco da più o meno folcloristicamente, ad un blog di cittadini che esprimono la loro opinione.

    Fa ancora più sorridere che si infervori inveendo contro un anonimo che scrive seppur con nome autorevole, in fondo tutti i migliori hanno sempre scritto utilizzando pseudonimi le ricordo uno su tutti GHINO DI TACCO pseudonimo con cui scriveva Craxi.

    Come dice Travaglio lei ……. in testa ai cittadini di Buccinasco e poi vuol farci credere che piove, questo comporta che anche quando dice cose giuste (ipoteticamente in quanto ad oggi non è ancora successo) nessuno le crede.

    Per me questo è un gioco che mi fa divertire molto perché capisco che lei impazzisce di rabbia e non si capacita di come un cittadino sappia cose che solo lei e pochi altri sanno.

    Grazie alla tecnologia deve sapere che si ascoltano conversazioni anche stando al mare sotto l’ombrellone.

    Stia sereno Sindaco; quando meno se lo aspetta mi presenterò e sicuramente rimarrà sorpreso perché sono una persona a lei vicino e insospettabile……
    come ogni 007 che si rispetti!!

    RE Q
  7. #7 scritto da Saccavini il 2 settembre 2015 22:13

    Non è credibile che il Sindaco si interessi tanto agli alias (che intuisce bene essere persone reali e non soggetti inventati) di Città Ideale.

    Lo scopo del Sindaco è screditare Città Ideale perché ogni giorno ha motivi e persone che ne segnalano i temi trattati, perché nel suo piccolo (anche se siamo i più grandi di Buccinasco) ha la sua credibilità.
    Del resto non è difficile trovarsi ad essere autorevoli nel mucchio di comunicazioni che girano su Buccinasco (naturalmente in ordine agli argomenti della polis, della politica e vita sociale).

    Non si confronta, neppure facendo uso di altri mezzi, con tutta la sua congrega Città ideale è virtualmente ostracizzata.
    Siccome però non si può impedire ai lettori di leggere, parlare di ciò che riguarda la nostra polis, una qualche forma di screditamento si deve trovarla.

    Quindi non ci si confronta, non si replica, non si precisa, non si controbatte (sarebbe un riconoscimento). ecco che si identifica il Consiglio per screditare, per denunciare inesistenti calunnie, offese, diffamazioni, o che altro.
    Luogo e situazione pubblica, istituzionale, senza che Città ideale venga messa in grado di replicare, di dimostrare l’assurdo processo di sapore vagamente staliniano (disinformatia), pena di cogliere così la sua “rivincita” (similmente assurda).

    Poi, siccome la statura (non fisica), lo spessore, è quello che è, gli capita di calcare troppo la mano, di eccedere, ne viene l’esito mediocre, quasi opposto.
    Fino al punto di essere richiamato nel metodo da un Consigliere di minoranza, che lo invita a smettere.

    Napoleone Buonaparte (con la U del cognome italiano, non senza, come trascritto dal verbale) sa chi è sul piano storico, forse gli sarà rimasto in mente per la notorietà (e l’efficacia dell’alias).

    Lavoriamo perché si esca da questa stagione triste e nebbiosa: Buccinasco si merita altro e possiamo benissimo farcela.

    buona serata

    RE Q
  8. #8 scritto da Flavio T. il 2 settembre 2015 23:51

    Saccavini, lei viene dalle terre di G. Strehler, glielo ricordo !
    Le chiedo la Regia Suprema !!
    E’ quasi un ordine …

    Quando per la loro esperienza sul palcoscenico del blog recitano le grande idee
    recentemente
    - di Loris C. su Terradeo
    - di Dalseno e ancora Cereda sulla crescita di M5S
    o quando col suo mantello e cavallo occupa il palcoscenico il Bonaparte
    sarebbe suo dovere, caro Luigi, essere pirandelliano, e un pò freudiano …

    Io ho timore del Bonaparte …
    è un uomo dal volto quadrato, dall’animo vispo, pieno di energia …
    energia imbrigliata, quasi costretta di tanto in tanto.
    Dal grande passato e dall’esilio unico a Sant’Elena …

    Manolete, Turin, Dalseno non sanno, ripeto, non sanno un bel niente !
    Essi hanno ambizioni …
    Essi avanzano congetture, ipotesi, teoremi …
    Napoleone invece il romanzo del Comune di Buccinasco lo ha vissuto !
    E come diceva il prediletto Pirandello: un romanzo o lo si scrive, o lo si vive.
    Il Bonaparte l’ha vissuto !

    Ecco un’ipotesi del Turin:
    ogni paese ha diritto di scegliere il suo destino !
    E Buccinasco ha scelto alle ultime Amministrative un destino crepuscolare col Sindaco Maiorano.

    Stia accorto, Saccavini, perchè se sanno che io vado dicendo:
    “Maiorano si è addirittura comprato l’abito nuovo per fare il Sindaco”, sarà tempesta.
    Come se 30anni di Pirandello a teatro non ci avessero insegnato ad immaginarci diversi da come siamo,
    finché la rappresentazione sia possibile dentro la maschera soffocante che ci siamo imposta da noi stessi, o da altri.

    RE Q
  9. #9 scritto da Saccavini il 3 settembre 2015 00:38

    Quante riflessioni e inquadrature di sguincio, Flavio….

    Comunque ciascuna contiene la sua utilità, cercandola…

    solo una cortesia, se vorrà:

    Utilizzi la scrittura italiana del cognome: Buonaparte…. a ciascuno il suo….
    Non è un merito essere originari del Bel Paese, ma neppure cosa da obliare.
    Non proprio fiorentini o di san Miniato come sostennero i Buonaparte, la famiglia ha ascendenti nell’area di Luni e, prima dell’esilio in Corsica a Sarzana (allora repubblica di Genova).

    Riguardo al buono e al migliorabile del M5S ne parleremo, ne dovremo parlare.

    Buona serata

    RE Q

I Commenti sono chiusi.


SetPageWidth