Consiglio comunale: prima di cominciare già ci sono problemi

Il Consiglio comunale si terrà stasera con inizio alle ore 2030. Per chi fosse interessato, potrà assistere da casa, con lo streaming (se funzionante). La convocazione è stata pubblicata in Albo Pretorio il giorno 15 Luglio, con un documento che reca la data 14 (VEDI). Nella stessa data (15) è stata inviata la comunicazione ai Consiglieri. La convocazione del nostro Presidente del Consiglio comunale non precisa se si tratta si riunione ordinaria o straordinaria, come dovrebbe, ai sensi di Regolamento e leggi, essere indicato, ma non è questo il punto di cui parlare.

Come i lettori di Città Ideale sapranno, il fatidico giorno 14 sono pervenute al Sindaco le dimissioni con effetto immediato del Segretario Generale Patrizia Bellagamba. Questo evento non è inserito nell’odg e al riguardo si possono fare ipotesi: UNO mentre è stata ordinata la pubblicazione, il giorno successivo, il Consigliere presidente non era a conoscenza dell’evento (perché non ancora comunicato dal Sindaco);  DUE l’avvenimento era conosciuto, ma ha nella sua autonomia ritenuto l’evento non di interesse per il Consiglio.

Passa un giorno, passa l’altro, e il Consigliere presidente non ha un ripensamento. Non ci ripensa fino alle ore 18 e 32 del Lunedì 27 Luglio. Sono trascorsi 12 giorni dalla comunicazione esterna della convocazione. Questo è un primo fatto.  Ce n’è un altro: i lettori attenti ricorderanno che nella gestione dell’Albo Pretorio abbiamo dovuto rilevare una convocazione di commissione per il laghetto Santa Maria, con una data sospetta, apparsa a nostra impressione (ma anche di altri) solo il giorno precedente la data di seduta. Le discussioni in commissione si sono tenute il giorno 17 alle ore 18.30. Anche qui trascorsi 10 giorni per giungere al 27 ore 18.32.

Perché questa attenzione alle date? Non è pignoleria, perché il Consigliere presidente si accorge (o viene sollecitato da qualcun altro?) che bisogna discutere assolutamente nel convocato Consiglio del 29 le due questioni . Ecco allora che il giorno 27 il Consigliere presidente inoltra una integrazione all’odg del consiglio (VEDI).

Per completare la notizia: l’integrazione all’odg alle ore 23.15 del giorno 28 non è ancora pubblicata in Albo Pretorio. Tuttavia nell’apposita voce del sito on line, i due punti aggiunti sono stati posti, senza indicazione della data. Le documentazioni sono state inviate al Consiglieri i quali hanno 48 ore per leggersi i contenuti (corposi), sentire i propri esperti, discuterne con gli aderenti al gruppo, individuare le proposte di modifica, ecc.

Per poter fare questo escamotage fuori tempo e motivazione, che fa? Si richiama all’art 22 del Regolamento del Consiglio in vigore, che al riguardo dice:

Nel caso che, dopo effettuate le notifiche degli avvisi di convocazione, si debbano aggiungere all’ordine del giorno affari urgenti o sopravvenuti, occorre darne avviso scritto ai Consiglieri almeno ventiquattro ore prima della seduta, precisando l’oggetto degli affari aggiunti.

Possibile non si renda conto del contenuto dell’articolo che lei stessa ha richiamato? Affari urgenti non possono essere quelli citati, ancor meno sopravvenuti, poiché si sono verificati almeno dieci giorni avanti la data del Consiglio. Avrà pensato che, come Consigliere presidente, può fare ciò che vuole, che le regole, l’italiano non contano? Decidano i lettori, ma per noi mancano le basi per una conduzione passabile dei propri compiti.

Tag:

  1. #1 scritto da Saccavini il 29 luglio 2015 17:47

    Albo Pretorio,
    siamo alla manipolazione della data di pubblicazione, visto quanto abbiamo personalmente verificato.

    Questo articolo è stato scritto e postato su Città Ideale il giorno 28 alle ore 23.20
    prima di terminare l’inserimento volutamente abbiamo visitato l’Albo Pretorio on line per verificare se per caso fosse stato pubblicato.
    Come abbiamo scritto, la comunicazione del Consigliere presidente non c’era!
    Infatti abbiamo scritto:

    Per completare la notizia: l’integrazione all’odg alle ore 23.15 del giorno 28 non è ancora pubblicata in Albo Pretorio. Tuttavia nell’apposita voce del sito on line, i due punti aggiunti sono stati posti, senza indicazione della data
    Vediamo, solo da oggi 29, pomeriggio, la pubblicazione, che reca la data del giorno 28.

    faremo in modo che, per quanto nelle nostre possibilità, qualcuno sia chiamato a risponderne.

    Che l’Albo Pretorio on line possa essere manipolato nei suoi elementi di pubblicazione ci sembra cosa fuori dal mondo, ma questo è ciò, per il nostro agire, sembra essersi verificato.

    Al peggio non c’è limite…. purtroppo

    RE Q

I Commenti sono chiusi.


SetPageWidth