I Carabinieri sono l’istituzione più amata dagli italiani: Buccinasco ne ha uno speciale

Che bei nomi vivono a Buccinasco, che a Buccinasco fanno onore! Che a Buccinasco magari passano inosservati, quando ahimè non sono addirittura penalizzati per le loro qualità, come è capitato a un architetto selezionato dal ministero come suo rappresentante a tutela  della regolarità e qualità delle nomine, malvisto dai nostri amministratori.

In questo caso no. Impossibile penalizzare il Maresciallo Rocco Lo Cascio, che riceve oggi un riconoscimento dal Vaticano con la consegna ufficiale dell’immagine di papa Francesco, da lui autografata. Il nostro Rocco è maresciallo in un’area periferica non fra le più tranquille: Quarto Oggiaro, è qui è intervenuto coordinandosi con la parrocchia, per  “bonificare” l’oratorio, nel quale si infittivano presenze non proprio adatte al luogo.

Ha riportato la situazione nella normalità, tanto che e ottenuto il riconoscimento del parroco e dei Cittadini, ma anche della chiesa come istituzione (che si è interessata perché avesse questo riconoscimento). Ne parla in un bell’articolo Francesca Santolini (VEDI). Città Ideale, che di Rocco ha solo da esprimere la stima e è orgogliosa dell’amicizia vuole qui esprimere i complimenti e il plauso per l’attività che svolge.

Andando a consultare internet troviamo una vicenda del 1999 che fa venire i brividi: un pacco spedito a lui presso la stazione dei carabinieri, non è esploso grazie alla sua prudenza (VEDI). Sarebbe stato un massacro, dato l’alto potenziale innescato. Il nostro concittadino Maresciallo anche qui si è distinto: la situazione fa pensare a tutte le occasioni, spesso dimenticate, nelle quali l’Arma svolge la sua indispensabile e meritoria funzione di tutela della nostra sicurezza e incolumità.

L’impegno civico locale di Rocco, lo distingue e rappresenta un altro suo merito. Merito che Buccinasco tutta, la nostra Comunità, senz’altro unanimemente gli accorda; gli è dovuto. Gli auguriamo ogni bene e successo nella sua nobile professione, quale rappresentante dell’arma che ha come motto: NEI SECOLI FEDELE. Un grazie ancora per l’immagine positiva di Buccinasco che ha dato con la sua attività.

Tag: ,

  1. #1 scritto da Andrea D. il 8 maggio 2015 17:07

    Complimenti a Rocco e, indirettamente, a tutti i Carabinieri.

    RE Q
  2. #2 scritto da Max il 8 maggio 2015 17:46

    Poche e semplici parole per l’amico Rocco: uomo semplice, leale e vero, come ne conosco pochi.
    Complimenti sinceri
    Max

    RE Q
  3. #3 scritto da Islero il 8 maggio 2015 21:18

    Buonasera,
    Siamo felici per la notizia, visto l’uomo è la categoria che rappresenta è più che meritata, una notizia che porta entusiasmo in un momento nel quale prevale il basso profilo.

    Il suo prodigarsi per chi è meno fortunato e la sua dedizione al lavoro, anche in momenti di libertà, rendono GIUSTIZIA e PRESTIGIO a Buccinasco, una qualità che da tanto manca.

    Viene naturale il confronto con la persona totalmente differente che in questo momento ci rappresenta; che sta facendo scivolare verso il basso il prestigio della nostra Buccinasco.

    Ma non roviniamoci la festa, pensiamo a Rocco Lo Cascio come un momento di gratificazione per tutti i concittadini; quelli che ci mettono il cuore nel fare, dando meno peso alle esigenze egoistiche.
    Sono molti e oggi è una festa per tutti.
    Grazie Rocco

    RE Q
  4. #4 scritto da Floriana il 8 maggio 2015 21:20

    Sono davvero contenta per Rocco, ma soprattutto per la madre che, conoscendola, starà camminando a due metri da terra.
    Complimenti ancora, fa piacere sapere che a Buccinasco ci siano anche persone così!!!

    RE Q
  5. #5 scritto da manolete il 9 maggio 2015 18:17

    Saccavini, non capisco quale atto eroico abbia fatto il Primo maresciallo luogotenente Rocco Lo Cascio. Se non la normale attività che svolge qualsiasi caserma dei C.C. Fin’ora.

    ( ricordo che si diventa Lugotenente dopo 14 anni d’anzianità di primo Maresciallo Queste due ultime cariche, sono state inventate di sana pianta negli ultimi anni, per dare un maggiore incentivo pecuniario?. Prima i sottufficiali, e nella fattispecie i marescialli erano tre. Quattro( ma pochissimi)” se parliamo anche dei Marescialli aiutanti , questi,solo presso lo Stato Maggiore. Ho fatto parte a suo tempo dell’Esercito

    Già! Ma abita a Buccinasco, dove siamo a corto d’eroi. E quindi. ad incensare un evento che non ha nulla di “trascendentale”.
    Non m’accodo agli elogi, quando la Kriminalità nella Nostra Città sguazza, sempre più impunita, ed efferata, senza un vero contrasto da parte delle forze dell’ordine, e dello stato.
    Al cittadino cosa resta da fare, per difendere sé, e la propria famiglia?
    ARMARSI??
    Senzapermesso

    RE Q
  6. #6 scritto da Saccavini il 9 maggio 2015 19:03

    manolete o chi per lui lo rappresenta è un anonimo, e pusillanime.

    Queste sue considerazioni sono mosse da livore, un livore senza controllo.
    Inconsulto.

    Non spetta a noi esprimere giudizi, e non ne diamo, naturalmente.
    Chi ha ritenuto di esprimersi non sono i superiori: si è però espressa una struttura che senza il permesso di manolete, giudichiamo se possibile più elevata.
    Non ha giudicato, la parrocchia, il consiglio parrocchiale.
    Ha ritenuto di attivarsi sentendosi obbligata verso un comandante locale che ha risolto un per loro grande e delicato problema sociale
    (forse per manolete può sembrare strano, ma l’oratorio è un ambiente sociale, diremmo uno dei più solidi e apprezzati nella nostra Italia).

    Ha voluto, non certo su richiesta, che la consegna del riconoscimento, avvenisse entro una funzione religiosa, vicino all’altare.
    Pensate un po’ il senso di riconoscenza che può star dietro a questo comportamento, che non ha nullo di economico, ma qualcosa ad un tempo di semplice e nobile.

    Il pregiudizio di schieramento oscura la vista e la ragione del nostro manolete o chi per lui e lo infastidisce che questo riconoscimento venga fatto conoscere perché sia apprezzato dalla Comunità.
    Esemplare conseguenza da paraocchi politichese: sistema da smontare e mettere in soffitta.
    Per noi contano i Cittadini per bene, né di destra né di sinistra…. E Rocco Lo Cascio è fra questi.
    Ribadiamo l’orgoglio per il riconoscimento al nostro Cittadino

    RE Q
  7. #7 scritto da Napoleone buonaparte il 10 maggio 2015 19:16

    Che a manolete le forze dell’ordine gli piacessero poco si era già notato con i commenti passati, ma che facesse anche uno sproloquio sui luogotenenti questo mi pare davvero troppo.

    Capisco che lui preferirebbe tenere i quartieri come Buccinasco ma per fortuna invece, i carabinieri per poco più di un piatto di lenticchie e fagioli al mese rischiano la pelle tutti i giorni.
    Per colpa, anche, dei politici come manolete che invece nella illegalità ci sguazzano.
    Avrebbe dovuto ringraziare il maresciallo e pubblicizzare la notizia perché le persone per bene sono fatte anche di soddisfazioni di questo tipo; non solo economiche, come sono abituati anche certi politici

    RE Q
  8. #8 scritto da Saccavini il 10 maggio 2015 22:18

    L’osservazione di Buona parte può darsi per scontata, quasi una banalità:

    … le persone per bene sono fatte anche di soddisfazioni di questo tipo; non solo economiche,….

    invece si tratta non solo di una verità grande, che vale in generale, ma un principio di fondo.

    Onorare chi ottiene riconoscimenti (non richiesti, non dovuti) per aver conseguito un risultato positivo per la Comunità, è un dovere fondamentale di chi amministra: indicare ad esempio da imitare a tutti i Cittadini della Comunità.
    Il mentore di manolete questo dovrebbe fare, come una delle sue funzioni più importanti.

    Inadatti al loro ruolo, i pro tempore: un’altra dimostrazione.

    pro tempore, per fortuna: siamo in democrazia

    RE Q
  9. #9 scritto da Azelio il 11 maggio 2015 00:31

    Saccavini perché non banna questo manolete. Da quanto mi risulta a lei non è concesso scrivere sul blog di costui, quindi gli renda pan per focaccia.
    E poi è una questione di rispetto: sui carabinieri non si può sproloquiare in questo modo, gli dia un taglio una volte per tutte!

    RE Q
  10. #10 scritto da Napoleone buonaparte il 11 maggio 2015 08:06

    Non credo sia giusto bannare nessuno: Città Ideale non deve essere come il Vice sindaco che se l’interlocutore non dice ciò che a lui piace prima lo insulta, lo infanga, poi lo banna.

    Credo che i lettori di Città Ideale si siano fatti un idea chiara di Manolete,
    un politicante ciarlatano che sproloquia e combina poco,
    in una parola qualcuno che agisce come fosse uno frustrato che si fa grande e trova sfogo sparlando della gente,
    ùn por fioeu direbbero dalle mie parti. A buon intenditor poche parole

    RE Q
  11. #11 scritto da Saccavini il 11 maggio 2015 08:07

    Buon giorno Azelio

    Le cose che scrive manolete, sono spesso intrise di pulsioni poco decenti, non diciamo consone a Città Ideale, da cui manolete è lontanissimo,

    Il modo istintivo con cui affronta gli argomenti qui in Città Ideale è provocatorio: le notizie contenute e il loro taglio evidentemente le considera e ne teme gli effetti.
    Invece di ragionarci sopra, reagisce distruggendo tutto ciò di cui parliamo.

    Però, da anonimo, è portavoce di una maggioranza politica che ci amministra: giusto che i Cittadini conoscano.

    i nostri lettori potranno così farsi un’idea di ciò che sta nella testa, di quali sono i “valori” di coloro che hanno l’onere di amministrare la nostra Comunità.

    RE Q
  12. #12 scritto da Andrea D. il 11 maggio 2015 08:46

    In effetti il Sig. Azelio ha le sue ragioni: il povero manolete l’ammazzasette di verde vestito è volgare, offensivo e irritante e non riporta mai nulla di significativo, mai un intervento nel merito, solo sproloqui e sciocchezze. Perché permettergli di scrivere qui, quando sui altri blog a noi, che invece educatamente esprimiamo riflessioni nel merito delle questioni, è impedito di scrivere?

    Perché noi siamo diversi Sig. Azelio e, in certi casi, anche pazienti (a volte meno) e compassionevoli con individui come il povero manolete.

    RE Q
  13. #13 scritto da Saccavini il 11 maggio 2015 11:05

    Soprattutto direi, Andrea, perché Città Ideale si propone il confronto, senza preclusioni.

    Contro la divisione ideologica del: sei con me o sei un nemico, spiegare e motivare pe proprie e altrui ragioni, cercare di capirle, e di farle capire,

    rappresenta un esempio della Comunità e del suo clima, del confronto sulle cose,

    Confronto che il nostro manolete e la maggioranza nella quale si colloca, non intendono percorrere.
    Il rischio del confronto preferiscono non correrlo.
    Finora però, ma non è detto che sia per sempre.

    buona giornata

    RE Q
  14. #14 scritto da viecca maurizio il 11 maggio 2015 12:50

    Io preferisco non usare pseudonimi, e dichiararmi in prima persona senza tema alcuna.

    L’amico Rocco è un servitore di una delle poche organizzazioni che ad oggi risultano senza macchie e peccato, e mettono quotidianamente la propria vita a rischio per tutti noi.

    Inutile piangerli quando vengono ammazzati da delinquenti.

    Dovrebbero apprezzarli e ringraziarli, soprattutto quelli che hanno il sedere incollato su una poltrona.Vadano loro sulle strade!!!
    Con le parole sono capaci tutti!!

    Ut sementem feceris, ita meteres….

    RE Q
  15. #15 scritto da Max il 11 maggio 2015 14:48

    Buongiorno a tutti,
    caro sig. Azelio, sono d’accordo con Andrea e Luigi, che hanno espresso di lasciar scrivere a Manolete quello che vuole, anche se poco gradito offensivo e maleducato.

    Noi di Città Ideale siamo così superiori a questi personaggi che fanno sfoggio di alte citazioni culturali salvo poi svelarsi per quello che sono con insulti, livore e maleducazione.
    Dimostriamo al ns caro vice-sindaco Pruiti che lui può scrivere quello che vuole liberamente pur con questi toni di sprezzanti ed offensivi, perché salvaguardiamo la libertà di espressione in ogni caso, mentre lui appena c’è un commento contro, ma neanche offensivo, solo non d’accordo con lui, lo banna eliminando i contraddittorio che è il sale della democrazia, cosa che lui non è abituato a gestire.

    Ah lo sapeva vero che il ns caro Manolete altro non è che il vice-sindaco Pruiti vero?
    Lui fa così, scrive su tutto i blog con altri pseudonimi, non ha neanche il coraggio di manifestarsi per quello che è: abbastanza triste vero? Tutto chiacchere e distintivo……..

    Questo è quello che passa il convento della ns. amministrazione purtroppo, aspettiamo il prossimo giro e speriamo che cambi qualcosa
    Buona giornata a tutti
    Max

    RE Q
  16. #16 scritto da Saccavini il 11 maggio 2015 18:25

    Bella la citazione latina signor Viecca…

    … raccoglierai ciò che hai seminato….

    utile riflessione per tutti, oltre che per il nostro anonimo

    buona giornata

    RE Q
  17. #17 scritto da Saccavini il 11 maggio 2015 18:37

    Ben trovato Max.

    quanto al nostro manolete. ciò che al massimo si può dire, senza essere smentiti:

    Esprime concetti e comportamenti dello scrivere che sono molto simili a quelli del vicesindaco (almeno teoricamente può essere anche una imitazione);

    Riproduce le posizioni del vicesindaco, lo loda e ne sostiene ogni posizione ed iniziativa (può essere un fervente sostenitore del vicesindaco)

    non si può dare per certo che manolete e il vicesindaco siano la medesima persona.

    Ciò detto cambia poco nella sostanza… qui su Città Ideale il vicesnidaco non scrive… fa scrivere ad un suo anonimo che agisce come fosse alter ego.

    buona giornata

    RE Q
  18. #18 scritto da Paolo Caimi il 11 maggio 2015 19:11

    Strano, perché io ho la certezza di non aver potuto scrivere quello che volevo, anche se non offendevo nessuno e non usavo un linguaggio discutibile. Certo manolete è più facile, come big bamboo per Pruiti. Assolutamente identici.
    Saluti.
    Paolo Caimi

    RE Q
  19. #19 scritto da Andrea D. il 11 maggio 2015 19:18

    Chi si celi dietro l’alias del povero manolete l’ammazzasette di verde vestito credo che non importi a nessuno, anche se, presumo, tutti lo possono collocare in una posizione ben precisa che è quella descritta da Saccavini, cioè di contiguità e supporto incondizionato alla maggioranza e, in particolare, al nostro eroico vice.

    D’altra parte su Internet è facile celarsi dietro l’anonimato, anche se, in caso di necessità, la Polizia Postale può, con buona probabilità, risalire al vero autore dei messaggi.

    Ricordate il caso dei presunti account fake su facebook e gli attacchi a Schiavone sulla pagina facebbok del Comune?

    In quel caso, nella nostra Giunta della legalità 1.00% nessuno indagò seriamente, si limitarono a dire che gli accessi non provenivano dalla rete del Comune!

    Bella fatica, basta un cellulare e il Comune non vede più nulla.
    Una banale analisi degli accessi alla pagina facebook, però, si guardarono bene dal farla.

    Leggendo il blog del nostro eroico vice, poi, si ha la netta impressione che in alcune occasioni se la canti e se la suoni da solo, tanto sono originali certi commenti di fantomatici anonimi dei quali, però, il nostro Sindaco non si cura, preoccupandosi solo di quelli che legge su Città Ideale!
    Si vede che lui il blog del vice non lo legge e, se così fosse, posso capirlo,
    Città Ideale è molto più interessante :D

    RE Q
  20. #20 scritto da Saccavini il 11 maggio 2015 20:22

    Paolo Caimi non scrive ma ci legge,

    ci legge e sembra ricordare come a lui viene meglio:
    Dopo il suo insistere su argomento che non faceva parte dell’articolo, finendo per parlar d’altro, per cambiare con il batti e ribatti l’argomentare di partenza, è stato preavvertito che, in assenza di nuovi argomenti, non si sarebbe più pubblicato un suo commento reiterato.

    Paolo caimi può scrivere quando vuole, e ciò che vuole, come tutti

    buona serata

    RE Q
  21. #21 scritto da Paolo Caimi il 11 maggio 2015 20:35

    Ma che scoperta, ho già scritto tante volte che leggo tutti i blog, diversamente da quanto dichiarato qui, e da Pruiti (sempre uguali) secondo cui non leggete mai gli altri blog. Una dichiarazione di autoreferenzialità davvero interessante.
    Saluti.
    Paolo Caimi

    PS non è vero che non scrivo, qualche volta, per non essere censurato, scrivo mail, come ultimamente a proposito di un accadimento che riguarda Coalizione Civica e di cui nessuno parla.

    RE Q
  22. #22 scritto da Saccavini il 11 maggio 2015 21:04

    Paolo Caimi è dotato di convinzioni granitiche e immodificabili; che sia una qualità o che possa essere un limite, lasciamolo decidere ai lettori.

    È convinto fra le altre cose che quando si rileva una questione che lo riguardi (leggere Città Ideale), dato che a dirlo è qualcuno che sta dall’altra parte (secondo quanto lui ritiene) sia da presumersi cosa di cui diffidare e debba essere contestato.
    Lo faccia pure, ma l’utilità quale è?

    In Coalizione Civica Paolo Caimi si è confrontato su un tema, ne è rimasto isolato.
    Città Ideale ritiene che ai propri lettori le proposte di Paolo Caimi che sono risultate perdenti non siano argomento utile.
    Molto più pertinente e utile l’analisi che oggi si è fatta sulla vicenda dell’archiviazione al nostro Sindaco (solo sul fatto penale, quanto al civile si prospetta bene diversa), l’auto glorificazione del medesimo e quanto ne invece ne esce, dai documenti (pubblici) del procedimento.
    Così come sarà molto utile l’articolo di domani sul bilancio rapportato alle promesse elettorali.

    Questioni inerenti la Comunità, richiamandosi ai fatti e ai documenti.

    Buona serata

    RE Q
  23. #23 scritto da enrico c il 11 maggio 2015 22:03

    Caro Manolete, forse ha ragione nel pensare che un povero maresciallo che si distingue nel suo quartiere per l’ottimo lavoro che svolge non ha bisogno di riconoscimenti.
    E’ pagato per farlo, se lo fa bene tanto meglio.

    Ma allora mi sorge spontanea una domanda: chi invece, pur sempre pagato, si distingue per il pessimo lavoro che continua a fare a svantaggio della comunità e dei suoi concittadini, non dovrebbe andarsene e lasciare il posto a chi lo merita?

    Si dimetta…e forse i cittadini di Buccinasco le faranno un monumento, ai caduti!

    RE Q
  24. #24 scritto da Saccavini il 12 maggio 2015 13:24

    Ecco cosa ci viene segnalato quale scritto del vicesindaco su un social network

    Rino Pruiti presso il Comune di Buccinasco

    La peggior opposizione possibile. Una parte della nostra opposizione, quella rappresentata in consiglio dai consiglieri comunali Fiorello Cortiana e Domenico De Palo, non ha più limiti di decenza: non basta non rispondergli e ignorare provocazioni e offese, si inventano addirittura un personaggio immaginario e dicono che sono io sotto falso nome, come dimostra il commento fotografato in originale (il commento #15) .
    Vediamo cosa ne pensa la Magistratura, che poi ci dirà se questo manolete sono veramente io o se siamo davanti alla ennesima diffamazione…

    Per una volta Città Ideale è coerente e condivide l’iniziativa di Rino Pruiti, di rivolgersi alla Magistratura perché il sedicente manolete venga identificato.
    Ci farà piacere. Sono due anni almeno che imperversa difendendo il vicesindaco, offendendo e facendo uso di un eloquio e comportamenti di cui l’anonimo dovrebbe vergognarsi.

    Così come dovrebbe vergognarsi il vicesindaco per aver esposto il commento, accusando un gruppo consiliare di tollerare diffamazione e inventandosi strumentalmente cose che non fanno parte del nostro agire,
    senza neppure citare l’immediata precisazione esposta da Città Ideale, che invitiamo il lettore a leggere (#17)….
    Questione di signorilità e stile, non commendevole nostro vicesindaco.

    Sono bersagliati da pomodori e uova virtuali 24 ore al giorno dai Cittadini e non trovano di meglio che inventarsi polemiche e finte denunce alla Magistratura, e adesso fa finta di aver fatto una denuncia….

    lo avvertiamo che stanno già investigando, al riguardo e auguro a lui che l’ipotesi qui ripetutamente esposta di una affinità, che il medesimo manolete conferma stamattina (ora 09.12)in un commento che non abbiamo pubblicato (ma da noi premurosamente conservato, a futura memoria)

    RE Q
  25. #25 scritto da cittadino stanco il 12 maggio 2015 14:13

    La peggior maggioranza possibile.

    Forse andrebbe chiamata così ogni volta che se ne parla, così come il Vicesindaco (con l’accordo del Sindaco) chiama chi OSA fare domande.

    Siamo alla teorizzazione da parte del Vicesindaco (nominato dal Sindaco) della liceità di NON rispondere alle domande poste dalla opposizione rappresentata da due Consiglieri Comunali, che a loro volta rappresentano quasi un abitante su quattro di Buccinasco.

    Il resto dei cittadini, quelli che non hanno neppure un Consigliere Comunale a rappresentarli, perché esclusi dal sistema elettorale (che non è neutro, tutt’altro) o perché gli eletti hanno rinunciato a fare opposizione in Consiglio, dove la Maggioranza digerisce qualunque cosa…, stiano zitti. Il Vicesindaco non vede l’ora di poter togliere loro il diritto ad esprimersi .

    Come potrebbe governare bene il nostro vicesindaco se una legge ben applicata potesse vietare le opposizioni o le voci stonate!
    Come brillerebbe la sua capacità grazie agli articoli autoelogiativi che si pubblica!

    Come spesso il Vicesindaco scrive sul suo blog (ed il Sindaco tace ed acconsente); fatemi capo del mondo e risolverò ogni problema!

    Nel merito: il Vicesindaco si accorge solo ora che c’è un anonimo che si firma “Manolete” che e scimmiotta (nel senso di imita) i suoi comportamenti e vanaglorie? Possibile che un Vicesindaco titolare de “IL Blog di Buccinasco”, unico e solo, si accorga solo ora di Manolete?

    Sono sempre più deluso.

    Cittadino stanco

    RE Q
  26. #26 scritto da cittadino stanco il 12 maggio 2015 14:30

    Un commento che sta bene anche in questo articolo dedicato ai Carabinieri.

    La lettera dell’ex Sindaco Carbonera intitolata “#BUCCINASCO : ‘DA UNO CHE FA PARTE DELL’ARMATA BRANCALEONE’” e pubblicata sul sito del Vicesindaco dovrebbe essere uno degli articoli meno letti del suo blog.
    Solo 4 commenti (di cui due dello Stesso Vicesindaco) e 13 condivisioni.

    Giusto per dare una idea, l’articolo simile scritto dall’attuale Sindaco, ed intitolato “#BUCCINASCO – I SASSOLINI NELLA SCARPA DEL SINDACO: PER LA FESTA? C’E’ TEMPO!”, pur essendo stato pubblicato contemporaneamente anche in altri siti, ha raccolto qui 29 condivisioni. Più del doppio.

    A voler vedere la botte piena si potrebbe concludere che ormai l’ex Sindaco ha perso la sua abilità di coinvolgere le masse.
    Una meteora durata lo spazio d una legislatura.

    E quindi potremmo essere vicini al giorno in cui l’attuale Sindaco si affranchi dai suoi consigli, e magari abbia il coraggio di metter mano alla compagine di Giunta, rimuovendo qualche Assessore che finora non ha dato i risultati sperati.

    Buon pomeriggio
    Cittadino stanco

    RE Q
  27. #27 scritto da Saccavini il 12 maggio 2015 14:57

    In Città Ideale abbiamo centinaia di commenti, inoltrati con account un po diversi e IP che solo raramente si ripetono.

    In mano a chi di dovere, riusciranno a individuare qualcuno dei PC da cui sono stati inoltrati…

    Staremo a vedere: lui probabilmente deve aver subito le proteste in casa sua per aver così spregevolmente trattato la benerita arma dei Carabinieri.
    Deve aver pensato allora (dopo due anni) che fosse opportuno prendere le distanze ufficiali da manolete…. dopo due anni….

    buona giornata e….

    ‘A DA FINì ‘A NUTTATA!

    RE Q
  28. #28 scritto da Saccavini il 12 maggio 2015 15:01

    In tema di rimozioni, di rinnovo della squadra, avrà l’imbarazzo della scelta…. (tranne qualcuno, che per l’appunto ha la funzione dell’eccezione, messa lì per confermare la regola)

    Se il coraggio uno non ce l’ha, da solo non se lo può dare….

    buona giornata Cittadino stanco

    RE Q
  29. #29 scritto da rosario il 12 maggio 2015 15:05

    Grande persona il mio amico Rocco sempre disponibile,onesto e premuroso nei confronti dei Cittadini.

    Lo conosco da tanti anni e tutti noi lo stimiamo
    Grazie

    RE Q
  30. #30 scritto da Andrea D. il 12 maggio 2015 15:23

    A mio modesto avviso, ma la questione sarà approfondita, potrebbe configurare diffamazione, se non più gravi reati, anche l’attribuire a Coalizione Civica l’invenzione del personaggio manolete per di più con chiari intenti diffamatori.

    Una parte della nostra opposizione, quella rappresentata in consiglio dai consiglieri comunali Fiorello Cortiana e Domenico De Palo, non ha più limiti di decenza: non basta non rispondergli e ignorare provocazioni e offese, si inventano addirittura un personaggio immaginario e dicono che sono io sotto falso nome …

    Approfondiamo la questione e poi sentiremo cosa avrà da dire la Magistratura a tal proposito che ci dirà se manolete è davvero un’invenzione di Coalizione Civica con intenti diffamatori o se si tratta di diffamazione ai nostri danni!

    RE Q
  31. #31 scritto da Saccavini il 12 maggio 2015 19:58

    Giustamente Andrea rovescia l’assunto:

    La diffamata è Coalizione Civica e i suoi rappresentanti in Consiglio, non viceversa.

    staremo a vedere cosa mai ne esce, se uscirà qualcosa.

    buona giornata

    RE Q
  32. #32 scritto da Napoleone buonaparte il 13 maggio 2015 07:53

    Chi sta dietro manolete si è accorto di aver schiacciato una cacca di elefante e sta cercando di fare retromarcia smentendo, rinnegando se stesso!!
    Questa è una buona notizia, accorgersi di sbagliare è positivo ma non basta bisogna fare un altro passettino in avanti, dimettersi così da smetterla di combinare disastri per la comunità!!

    Manolete, bravo torero a causa della sua presunzione fu trafitto dalle corna di un toro, qui è stato trafitto dall’incapacità e la presunzione del suo alter ego, tutto come previsto!!!.

    RE Q
  33. #33 scritto da Saccavini il 13 maggio 2015 08:49

    Di toreri osannati per il loro continuo confrontarsi con la morte, sfidandola ogni volta che di scendono in arena, è piena la storia di questo rito ancestrale.

    Coraggio e incoscienza per affermarsi e diventare qualcuno: mai un nobile è stato torero.
    Sempre i toreri più osannati lo sono stati per la loro incoscienza….

    Una delle poche strade consentite nel passato per conseguire la crescita sociale.
    Qualcosa di simile alla boxe dall’ottocento fino ai nostri giorni.

    Manolete anonimo ha scelto un nome per il suo contenuto di incoscienza (facile perché protetta dall’anonimato), forse per un concetto di coraggio insito nel personaggio citato.

    Anche da qui si può avere un identikit di chi può nascondersi dietro l’alias…

    buona giornata

    RE Q
  34. #34 scritto da manolete il 15 maggio 2015 10:39

    Ebbene signori di Città ideale, ho dato mandato al mio legale, e partiranno le denunce alla magistratura per calunnia nei miei confronti, da parte vostra. (A meno che i signori segnalati in calce riconoscano, il loro errore su questo blog)

    Mi avete fatto passare a tutti i costi, per il Vicesindaco. identificandolo nella mia persona.
    Cosa assolutamente non vera., e mai da me proferita.
    Avete costruito tutto ciò solo per minare la rispettabilità del Nostro Vicesindaco e la mia.

    Risponderanno all’appello:

    IL Fine dicitore
    IL Conte Max
    Napoleone Bonaparte
    IL cittadino stanco
    Senzapermesso

    RE Q
  35. #35 scritto da Saccavini il 15 maggio 2015 16:00

    Questa comunicazione di manolete, come le oltre cento precedenti, confluirà insieme a loro a chi di dovere.

    Che un anonimo si tuteli perché si sente offeso dall’essere equivocato col vicesindaco (rigorosamente minuscolo, presso di noi), fa parte dell’ondivago equilibrio del personaggi oe del suo mentore, che anche in questo caso appare essere il suggeritore.

    Credo che tutti i chiamati in causa siano in ansiosa attesa di ricevere l’avviso di indagine a nome e per conto dell’anonimo manolete…. uno scoop che andrà sui giornali nazionali.

    Quanto sia curiosa questa denuncia da parte dell’anonimo anziché dal vicesindaco (che sarebbe il danneggiato dall’equivoco) basta accennarlo.

    mentre il vicesindaco in persona (sempre minuscolo, a maggior ragione), sul sito istituzionale del Comune! ha denunciato I consiglieri di Coalizione Civica di essersi inventati il “manolete” allo scopo di denigrare il medesimo.

    Quindi “manolete” (secondo il vicesindaco) è prodotto di Fiorello Cortiana, in precedenza di Filippo Errante ?
    (quanto a Domenico De Palo: lui ha ottenuto che il suo nome fosse cancellato dalla comunicazione del vicesindaco…)

    Manolete anonimo è pessimo personaggio, il vicesindaco non si differenzia nei metodi

    Ma guarda un po’ che personaggi girano per Buccinasco

    buona giornata e una strizzatina d’occhio, manolete

    RE Q
  36. #36 scritto da Andrea D. il 15 maggio 2015 17:01

    Ecco che arriva il solito manolete l’ammazzasette di verde vestito, che ci avvisa che, secondo la sua tesi (illuminata al pari delle altre, la solita perla da perlo), essere identificato col vicesindaco costituirebbe, per lui, diffamazione (ad onor del vero lui dice calunnia, ma solo perché è ignorante) … che abbia ragione?

    Attenzione che arrivano le querele! Rabbrividiamo! :-D

    RE Q
  37. #37 scritto da Saccavini il 15 maggio 2015 17:49

    Dovrebbe mettersi d’accordo con il vicesindaco, il nostro manolete:

    per il vicesindaco anonimo manolete non esiste ed è un’invenzione di Fiorello Cortiana e Filippo Errante, allo scopo di denigrare lui vicesindaco;

    il vicesindaco viene smentito da anonimo manolete, che pretende di esistere e va a fare una denuncia: contro chi?
    Coloro che lo denigrano, lo diffamano (il manolete anonimo!!) attribuendogli una possibile identità con vicesindaco.

    Su fb girano sovente affermazioni che ipotizzano un uso abbondante di alcoolici o altri eccitanti della mente; noi riteniamo che, nel caso in esame, questi additivi non si rendano necessari. basta l’acqua minerale liscia.

    RE Q
  38. #38 scritto da Saccavini il 15 maggio 2015 18:29

    manolete, prima ancora di essere ignorante, è un anonimo….

    un anonimo che va dai Carabinieri a presentare la querela, la denuncia, l’esposto, la diffamazione, la calunnia, i cavoli a merenda e il cappuccino on the rock, la bottiglia di Leyda, l’elisir della lunga vita, il torrone garantito salva denti, la bicicletta senza ruote, ecc. ecc.

    ma nella sua anonimità è senz’altro dotato di ancora più effervescente fantasia…. chissà che altro si inventerà

    alle prossime

    RE Q
  39. #39 scritto da Napoleone buonaparte il 15 maggio 2015 18:33

    Spero sia vero, sig. Manolete: ci denunci tutti.
    Non si arrabbi, io abito a Buccinasco da 52 anni e ho visto denunciare centinaia di persone, mai però ho visto un anonimo denunciare.
    C’è sempre da imparare.

    Non se la prenda se è stato paragonato al vicesindaco perché se errore c’è stato (anche se dubito) è accaduto perché i concetti, le esternazioni, le idee, sono esattamente le stesse e quindi che dire se non è proprio il vicesindaco (cosa che dubito) sarà suo fratello gemello.

    A questo punto però sono curioso, mi quereli così si svelerà l’arcano chi sarà mai il Manolete?
    lo sapremo alla prossima puntata

    RE Q
  40. #40 scritto da Max il 18 maggio 2015 14:08

    attendo ansioso e trepidante….
    Max

    RE Q

I Commenti sono chiusi.


SetPageWidth