Buccinasco più e la delibera nascosta: una storia miserevole

Coalizione Civica ha richiesto i documenti il 02 Marzo: la ventilata richiesta di parere alla Corte dei Conti, l’originale del P.I.I.  sottoscritto in particolare. Ricordiamo che, né il 02 né la sera dopo, il Sindaco o l’assessore  hanno illustrato la richiesta di parere nei suoi contenuti. Il Consiglio ha dovuto decidere al buio, senza essere informato nei contenuti o nei motivi del ricorso. Quanto sia regolare lo decideranno le istituzioni che Coalizione Civica ha coinvolto.

I documenti sono stati consegnati a Fiorello Cortiana, a seguito di reiterati solleciti, il giorno 13 Marzo. Dai documenti si scopre come questa amministrazione ha amministrato la faccenda, che riepiloghiamo in termini essenziali.  Attenti alle date, perché sono importanti e illuminanti.

La partenza avviene il 18 Febbraio con l’assessore Baldassarre che proponendo l’approvazione del bilancio alla giunta, inserisce di soppiatto  l’acquisizione in capo al Comune del terreno inquinato, la piazza e la sua sistemazione.  Nessuna richiesta di parere alla Corte dei Conti; nessuna nota la riguardo nella analisi del bilancio da parte dei revisori.

Il 21 Febbraio Città Ideale rende noto il giochino e denuncia l’evidente criticità e irregolarità dell’operazione come impostata (VEDI). Fanno seguito in pochi giorni 25 articoli ed un contributo di Paolo Caimi che parla della questione ma non dello specifico. Possiamo immaginare le reazioni entro la maggioranza (nessun comunicato, nessuna informazione ai consiglieri per l’ormai prossimo Consiglio, previsto il 24 ed in extremis spostato al 02 Marzo.

Il 24 Febbraio sono inoltrati ai Consiglieri i documenti previsti per il Consiglio.  Nei documenti inviati non è compresa la Relazione  Previsionale e Programmatica del bilancio 2015 (che doveva  contenere la variazione come dichiarato nella proposta di delibera dall’assessore). Poi… sopresa:

Dal Comune parte la PEC alla Corte dei Conti con richiesta di parere: il documento è datato Giovedì  26 Febbraio. Un paio di paginette tirate giù un po’ di corsa. Reca la firma del Sindaco ma su carta che ha il riferimento  del Segretario  generale.  Documento di cui nessuno dei consiglieri viene informato, che non è consegnato in consiglio il giorno 02 e neppure il giorno 03 Marzo. Quando viene votato con la maggioranza ridotta ai minimi termini (anzi senza il numero legale effettivo).

Il 03 Marzo il bilancio con la variazione introdotta, compreso l’emendamento introdotto dalla maggioranza, su una relazione che i Consiglieri non avevano a disposizione completa della integrazione dall’assessore. Insomma il bilancio viene approvato senza che il consiglio abbia a disposizione il testo in approvazione.   Dovrebbe essere finita, o no?

No che non è finita! Perché il 13 Marzo, dieci giorno dopo la chiusura del Consiglio, sempre su carta con i riferimenti del Segretario, il Sindaco Maiorano firma l’integrazione  della richiesta di parere alla Corte dei Conti. Da non credere ma noi la rendiamo pubblica (VEDI) L’integrazione contiene una descrizione del processo penale concluso a Dicembre, che con l’acquisizione dell’area a spese della Comunità c’entra proprio come un tiro con l’arco che colpisce il giudice Anziché il bersaglio.

Tuttavia… dentro questo documento riportano i costi complessivi dell’operazione Buccinasco più conseguenti ai mancati lavori ecc. (quindi ammettendo il danno erariale) siamo intorno ai due milioni a carico dei soggetti attuatori…!!

Conclusione provvisoria: intanto se il trucchetto dell’assessore non è passato, ne siamo noi di Città Ideale i responsabili. Finora siamo riusciti ancora a far risparmiare milioni delle nostre tasse che dovrebbero servire a coprire costi di cui dovrebbero farsi carico i soggetti attuatori (che, lo ripetiamo, non è la sola Finman S.p.A. , ma l’elenco delle cooperative che hanno insieme a Finman S.p.A. nominato il direttore generale dei lavori).

SEGUIRANNO

L’ANALISI DELLE IRREGOLARITA’  COMPIUTE

IL COMPORTAMENTO  DEI REVISORI

LE RAGIONI DI ANNULLAMENTO PER MANIFESTO DANNO ERARIALE

Tag:

  1. #1 scritto da Rinaldo Sorgenti il 24 marzo 2015 20:41

    Davvero sconcertante.

    In che mani siamo ???

    Grazie Città Ideale per l’indispensabile informazione data a questa scellerata vicenda.

    RE Q

I Commenti sono chiusi.


SetPageWidth