Buccinasco e illuminazione: le storie si ripetono

Alberto Schiavone, bisogna riconoscerlo, ha il senso del tempo, inoltre riesce a reperire le dichiarazioni che negli anni si sono succedute. L’effetto è anche gradevolmente comico. Ci sarebbe da ridere se fosse solo poi a pagare non fossimo noi Cittadini.


Le dichiarazioni che si sono succedute nel tempo sono impietose. Veniamo così a sapere che la convenzione ENEL era già scaduta nel Novembre 2012… e questa amministrazione la ha rinnovata, compresa la clausola flat. Prezzo stabilito a prescindere da quanto si consuma, per cui ENEL ha poi interesse a non sostituire le lampade: fornisce meno energia e incassa senza perdite!

Ricordiamole sempre tutte queste magnificenze di inefficienza e spesa a gogo. 600mila euro l’anno paghiamo ENEL. Per assurdo anche se per un mese non ci fosse illuminazione, noi pagheremmo sempre SEICENTOMILAEURO! La stessa modalità supina di firmare il contratto come il precedente (anche con ATM il medesimo vicesindaco si è impegnato con una cifra del genere l’anno: oltre i biglietti extraurbani).

Buccinasco : ENEL BUIO DI CASTA E DI GOVERNO?

(Alberto Schiavone 29 Agosto 14) “la convenzione con Enel è di fatto scaduta, provvederemo da SUBITO alle necessarie valutazioni tecniche per verificare SERIAMENTE se ci sono altre società disponibili ad offrirci un servizio migliore.” Rino Pruiti , vicesindaco di Buccinasco, 21 ottobre 2012

“Un SUCCESSO per l’Amministrazione Maiorano che fin dall’insediamento ha cercato e ottenuto un dialogo con l’azienda fornitrice di energia elettrica (Enel) che ha già iniziato a sostituire le lampade guaste in zone dove da troppo tempo regnava il buio.” Ufficio stampa Comune di Buccinasco, 13 novembre 2012

“Enel ci ha comunicato di aver investito sul nostro Comune circa 250 mila euro ne prendiamo atto e siamo soddisfatti” Rino Pruiti , vicesindaco di Buccinasco, 13 novembre 2012

“Ora basta: se non ci ascoltano in altro modo, non possiamo fare altro che sospendere i pagamenti. Speriamo di non arrivare a tanto, il nostro obiettivo primario è avere una città ben illuminata”.Rino Pruiti , vicesindaco di Buccinasco,Si o No Magazine settimanale, venerdì 31 gennaio 2014.

“Continuiamo a pagare un servizio che non c’è, ora basta!” Rino Pruiti , vicesindaco di Buccinasco, 27 agosto 2014.

“Ma Buccinasco sarà nella media? Pensate che solo di noleggio si spendono 30 euro l’anno per ogni palo; circa 80mila euro per i 2400 pali ENEL. Senza contare la manutenzione? Il sistema di costo energia è fisso standard (flat) 500 euro l’anno. Un sistema che disincentiva economie (il cui beneficiario sarebbe ENEL, nulla a comune).” Luigi Saccavini , blog La Città Ideale, 27 agosto 2014

“Dire la verità è sempre la politica migliore, a meno che ovviamente tu non sia un ottimo bugiardo.”

Jerome Klapka Jerome

Tag: ,

  1. #1 scritto da Rinaldo Sorgenti il 7 ottobre 2014 20:05

    Qualora non abbiate avuto occasione di leggerlo e/o di conoscere questa iniziativa della Società A2A e del Comune di Milano, credo che possa risultare interessante, per valutare quanto in precedenza scritto sul tema “illuminazione pubbklica” a Buccinasco:

    ENERGIA. MILANO A LED: COMUNE E A2A PRESENTANO LA NUOVA ILLUMINAZIONE PUBBLICA

    A parità di resa illuminante, riduzione dei consumi del 52% e meno 31% di
    ‘bolletta’ elettrica grazie alla sostituzione di 141mila punti luce cittadini.
    Milano, 29 settembre 2014.

    l’ineressante comunicato che ci sottopole Sorgenti esce con un articolo nei prossimi giorni.

    …………………………

    RE Q

I Commenti sono chiusi.


SetPageWidth