Amministratori eletti dal comportamento inqualificabile

A ricordarcelo è sempre Alberto Schiavone, che ci manda questa sua riflessione.  Anche in questo caso troviamo pertinente e centrato il suo rinfrescarci la memoria. Nel mare di notizie che girano e riguardano il nostro Paese in modo particolare, è opportuno, è dovere civico riprendere le questioni memorabili (in questo caso negative come poche), su cui i responsabili vanno indicati, letteralmente puntando il dito.


L’osservazione è quanto mai pertinente poiché il vicesindaco ne fa uso a suo modo, come altre vote già visto (servendosi di un finto anonimo per pubblicare cose che la sua veste istituzionale non gli consentirebbe). Così come il Sindaco, che lo ha nominato nell’incarico, che non lo richiama o lo solleva dall’incarico. Omissione colpevole: se possibile ancora di più essendo lui il nume tutelare della sua amministrazione, colui che ne deve preservare l’onorabilità.


Commento VERGOGNA sul blog del vicesindaco Pruiti
“RIESCONO CON LA MAGISTRATURA

A SCALZARE LA GIUNTA”

(Alberto Schiavone, 26 Agosto 2014) Martedì 17 Giugno 2014 è una data da ricordare per il centro-sinistra buccinaschese, quelli che sanno governare Buccinasco nella ‘normalità’, quelli della legalità 100%, quelli della “massima fiducia nella magistratura” ,

Proprio quelli là, i primi della classe de noialtri. In questa data, sul blog del vicesindaco Rino Pruiti, intitolato non a caso :”diario di un vicesindaco di provincia” in modo da sottolinearne la caratura istituzionale, è comparso un commento, ovviamente anonimo, che accusa la magistratura di essere strumento per “scalzare la Giunta” e “mettere al posto del Sindaco un commissario NON eletto”, chiosando pure con un bizzarro “come hanno fatto con Silvio” (VEDI immagine).

Sul blog in questione vige la moderazione attiva, cioè ogni commento viene visionato dal gestore PRIMA di essere pubblicato. Un commento del genere NON DOVEVA ASSOLUTAMENTE ESSERE PUBBLICATO, punto e basta! Sono davvero stanco di osservare politici che si dichiarano rispettosi del lavoro della magistratura e delle forze dell’ordine, e poi sparano ad alzo zero sul lavoro dei PM quando magari diventa scomodo.

Antipatico o controproducente per loro (il vicesindaco Rino Pruiti è indagato per corruzione, insieme al Sindaco Maiorano, giusto a titolo d’informazione ), che lo facciano direttamente o pubblicando commenti anonimi, non fa nessuna differenza, per me. Mi sono pure stancato di chiedermi come possono il Sindaco e altri della sua maggioranza, assecondare con un imbarazzante silenzio-assenso questa condotta, che li assimila tutti al peggior populismo berlusconiano,

Senza manco ricordarsi l’art 54. della Costituzione, che prescrive per chi ricopre cariche istituzionali di svolgere l’incarico con disciplina e onore. Ecco, io l’onore di pubblicare un commento anonimo che cerca d’insozzare l’operato dei magistrati (che sono tenuti ad indagare, magari proprio per dimostrare l’estraneità del Sindaco e del vicesindaco dalla vicenda!).

Non lo trovo da nessuna parte, ma ne rilevo l’odore, o meglio, il puzzo, quel tanfo di marcio che proviene da una agire a mio modo di vedere INQUALIFICABILE , coperta da ‘silenzi e riservatezza’ fin troppo comodi per tutta la maggioranza che governa Buccinasco. Evidentemente , caro Jack, Sindaco dalla “volontà d’acciaio” dei miei stivali, chi tace acconsente, e tu su queste cose… taci un pò troppo! A riveder le stelle…

“C’è del marcio in Danimarca”

Amleto, William Shakespeare, 1602.

Tag: ,

I Commenti sono chiusi.


SetPageWidth