Buccinasco in municipio: cambiamenti ed efficienza

Siamo reduci da un paio di mesi di cambiamenti, di spostamenti di incarichi estranei ad una decisione organizzata. Già dal 2012 l’assessore al personale dottor Baldassarre ha richiamato l’esigenza di un’analisi della struttura organizzata per valutare una attenta ottimizzazione delle risorse, per la maggiore efficienza e migliore rispondenza nell’erogare i servizi.

Riorganizzazione del personale che non è mai stata posta all’ordine del giorno del Consiglio. si è arrivati verso fine anno a mettere in atto un progetto di cambiamenti impostato dal Sindaco e dal Segretario, mentre in parallelo si è attivato l’appalto del verde. Non dovrebbero esserci relazioni logiche  fra l’assetto del personale e la gestione del verde pubblico, ma non è stato così.

Sarà forse una coincidenza, ma i ventilati cambiamenti del personale a Dicembre sono stati dilazionati di un mese (!?), mentre il 14 Gennaio scadeva la presentazione dei concorrenti. Uno di questi: Green System  S.r.l. non doveva partecipare ed era all’uopo si era inserita in gara una certificazione obbligatoria che si sapeva non disporre. Sorprendentemente Green System riesce a conseguirla in tempo ed è fra i partecipanti.

Ed ecco che a fine mese i cambiamenti di incarico alle P.O. non sono pronti e si rinnova ancora di un mese.  La gara va deliberata dalla commissione ma il vincitore viene è promulgato  dal P.O. in carica.   Sarà un caso, una coincidenza fortuita,  che una illogica e frettolosa modifica delle P.O. in corso di gara, arrivi all’obiettivo di porre, qualche giorno prima della delibera sulla gara, una nuova P.O.  La quale nuova, assegna la gara contro il parere del presidente della Commissione. 

E’ ancora un caso che neanche un mese dopo la GDF intervenga con un blitz pesante e prolungato, per raccogliere elementi sulla gara; controllo durato una giornata. Su cui si favoleggia di parecchi avvisi di garanzia (finora senza conferme ufficiali dai nostri amministratori, ma neppure smentite: anzi nessuna dichiarazione).

Vediamo adesso gli effetti dei cambiamenti, degli spostamenti effettuati.  E’ giunta a Città Ideale la disponibilità di un documento tecnico,  redatto su richiesta del Sindaco, precedente alle decisioni dei cambiamenti.   Crediamo di far cosa giusta e trasparente darne ora conoscenza.    Un documento che dimostra che l’organizzazione disposta dal commissario Iacontini ha portato all’abbattimento dei costi dei servizi per circa 400mila euro l’anno. Leggiamo parte della relazione (VEDI).

………………. Cosa ne è seguito dalle decisioni del Sindaco e Segretario, imposte ad una Giunta riottosa?    In termini economici lo sapremo alla fine di quest’anno e speriamo non si torni alle cifre precedenti: sarebbero 400mila nostri soldi buttati.  Frattanto gli effetti nell’organizzazione e nell’efficienza dei servizi si stanno già manifestando con allungamento dei tempi e ritardi diversi. Errori paventati, con effetti economici potenzialmente gravi, provocati da inesperienza.

Una “bozo explosion”: la criticità dell’inefficienza cui bisognerà mettere mano. Farlo nell’interesse esclusivo della Comunità e dei Cittadini.   Ai potenziali errori ed irregolarità già verificatesi non se ne aggiungano altri: che almeno si dia dimostrazione di capacità di ripensamento da  scelte “poco felici”, se non si vuole definirle errori.

Tag: ,

I Commenti sono chiusi.


SetPageWidth