Città Ideale propone: Mondiali di calcio e socializzazione

Megascreen  (Andea Dalseno 20 03 14) Quest’estate si svolgerà in Brasile la XX edizione dei Mondiali di calcio, evento che coinvolge una gran parte della popolazione, anche quella più refrattaria al tifo calcistico.

Ieri sera dopo cena, complice il bel tempo, stavo facendo due passi con la famiglia nel Parco Spina Azzurra.

Chiacchierando con mia moglie ci chiedevamo se non potrebbe essere una buona idea piazzare dei mega-schermi presso Cascina Fagnana per consentire ai Cittadini di seguire le partite di calcio, godersi il parco, i laghetti e approfittare dell’occasione per trovarsi e socializzare. Già c’è la presenza di un piccolo esercizio commerciale che potrebbe essere integrata da qualche baracchino per le bibite o gli spuntini.

L’Italia ha la sua prima partita il 14 Giugno alle ore 18 locali a Manaus, centro dell’Amazzonia. In Italia saranno le 22.00 o 23.00. Avversario Inghilterra…. Poi seguiranno le altre in un arco di tempo fra le 13 e le 18 locali. In Italia dalle 18.00 alle 23.00 circa l’inizio, ma siamo in estate (se non piove). L’interesse dei giovani sportivi, di tutte le età, è assicurato. Può essere una buona occasione per tutti.

In Brasile sono presenti tre fusi orari, tra le grosse città nel primo rientrano la capitale Brasília, Vitória, Belo Horizonte, Rio de Janeiro, San Paolo, Curitiba, Florianópolis, Porto Alegre, Sao Luís, Teresina, Fortaleza, Natal, Joao Pessoa, Recife, Maceió, Aracaju, Salvador, Palmas, Goiânia, Macapá e Belém. Nel secondo Manaus, Cuiabá, Campo Grande, Porto Velho, Boa Vista e Rio Branco. Nel terzo le isole Fernando de Noronha, Trindade, Martin Vaz, Atol das Rocas, Saint Peter e Paul Rocks. Il differenziale varia quindi in estate da 4 a 6 ore.

L’investimento non dovrebbe essere rilevante. sistemi di amplificazione già ne esistono. La diferenza di fuso orario porterà la trasmisisone in ore serali. Vediamo se in Comune qualcuno raccoglierà l’idea e la realizzerà; voi Cittadini che ne pensate?

Tag:

  1. #1 scritto da David Arboit il 23 marzo 2014 16:12

    Andrea, ci ho pensato anch’io.

    Martedì ho un incontro con gli uffici per fare una prima verifica sulla fattibilità.

    RE Q
  2. #2 scritto da Saccavini il 23 marzo 2014 19:08

    Davvero una combinazione, una bella combinazione.

    Andrea sarà contento….

    RE Q
  3. #3 scritto da Saccavini il 23 marzo 2014 22:13

    D’accordo con una innocente combinazione, ma in economia esiste il diritto del primo che arriva:

    passato il tempo che la musica di Mozart non conteneva il copyright, che nessuno pagava nulla all’autore tanto e vero che è finito povero in canna, cadavere buttato nella fossa comune…

    Adesso le serate dovremo chiamarle

    CITTA’ IDEALE E BRASILE 2014 A BUCCINASCO

    confidiamo nella gentilezza del capogruppo PD

    RE Q
  4. #4 scritto da Andrea D. il 24 marzo 2014 08:47

    Personalmente sono molto lieto che il Consigliere Arboit abbia avuto la stessa idea; mi auguro che riesca a realizzarla e che la risposta della cittadinanza sia più che soddisfacente.

    Non ci accapiglieremo per il riconoscimento della paternità; piuttosto sono disponibile per un confronto di idee, anche perché ho proposto una location che mi è sembrata adatta per tutta una serie di caratteristiche (accessibilità, spazio, parcheggi, strutture, posizione, etc.), ma nulla vieta che si possano valutare posizioni differenti o fare, addirittura, scelte multiple, come, ad esempio, uno schermo in Fagnana e uno nei pressi del Comune (questione da esaminare con attenzione, visto che si migliora la prossimità, ma si divide l’audience).

    RE Q
  5. #5 scritto da Saccavini il 24 marzo 2014 09:20

    Buon giorno Andrea,

    naturale che il problema non è il nome (un sorriso sull’esigenza di Arboit di mettere il cappello sull’idea).
    Si tratterebbe di una buona occasione per socializzare e fare Comunità; un’ottima iniziativa.

    RE Q
  6. #6 scritto da david arboit il 24 marzo 2014 10:26

    Ridicolo & Patetico! Il signor Saccavini ha una rara abilità: è capace di introdurre lo squallore e il luridume in qualunque situazione, sporcando qualunque iniziativa altrui, anche la più banale e ingenua.
    È un orientamento psicologico che distrugge sistematicamente una percezione oggettiva della realtà.

    Non deve essere facile peraltro vivere in una città governata da politici ignoranti, ipocriti, autoritari e dittatoriali, che disprezzano e ingannano la minoranza, disprezzano e umiliano la democrazia, la partecipazione e i cittadini, sono corrotti in ogni loro atto amministrativo, e nei rari casi in cui la corruzione non li ammorba seguono inesorabilmente la via della approssimazione cialtronesca.

    Più che una Giunta quindi, quella di Maiorano, direi assomiglia a un’associazione a delinquere.

    Visto che ancora una volta viene da questo sito avanzata l’idea della malafede sono costretto a precisare che l’idea di proiettare le partite dei mondiali è stata da me avanzata durante una riunione di Maggioranza relativa al bilancio a novembre del 2013, nel quadro di un progetto culturale più ampio.

    Probabilmente l’idea è stata concepita assai prima, ma non ricordo esattamente quando, e poiché io non sono un appassionato di calcio (preferisco il rugby e il basket) sono orientato a pensare che non sia nemmeno uscita dalla mia testa e sia farina del sacco del Consigliere Stefano Parmesani, uomo assai più vicino di me al calcio.

    Di questo mi sono testimoni tutti membri della Maggioranza presenti alla riunione, ma la loro testimonianza verrà certamente ritenuta in questo sito inattendibile vista la situazione morale della del gruppo di politici che governa Buccinasco.

    Né potrà essere ritenuta attendibile la testimonianza dei funzionari del Comune presenti quella sera, perché si sa delle continue violenze, angherie e coartazioni che ogni giorno subiscono da parte di un Sindaco che in sé concentra il peggio di Stalin, di Hiltler e di Mussolini.
    Non oseranno mai dire la verità.

    RE Q
  7. #7 scritto da Andrea D. il 24 marzo 2014 11:04

    Ciao David, non amo fare polemica per il gusto di farla; manca solo di metterci a discutere anche nei casi in cui ci troviamo d’accordo!
    Ribadisco, sono lieto che anche tu, e altri nella maggioranza, abbiate avuto la stessa idea e mi auguro che si riesca a realizzarla.
    Mi rendo disponibile per un confronto di idee se ritenuto utile.

    RE Q
  8. #8 scritto da manolete il 24 marzo 2014 11:18

    Saccavini,
    (Se questa idea fosse partita dal vicesindaco) Avreste urlato:

    “””Ed ecco il rigurgito populista del Vicesindaco
    ”Duas tantum res anxius optat panem et circenses
    Imbesuisce il popolobue!! Storna dai problemi reali della città.”””

    Ma non ci posso ancora credere ‘’ E’ partita dal ”Vile fine Dicitore”!!
    Certo il Megaschermo farà presa sulla popolazione.

    Ora stan celiando, fra un po’ si accapiglieranno( David Parboiled e L’Hdemico”) per la primogenitura dell’idea.
    Però i soldi li dovrebbe cacciare il Comune. Nevvero?

    Non me lo sarei mai aspettato dal “Rotaryman” questa caduta di stile.

    Lui appartenente ad una delle più prestigiose “Akkademie,” Non ha il dovere di “Sublimare” la Kultura, le Arti, la Filosofia la Dialettica etc..etc…

    Ma poi si rileva per quello che è. Un sostenitore da curva sud, un fanatico becero tifoso di kalcio, con l’attaccatura bassa di capelli.

    Qua!! il primo problema è la CRIMINALITA’!!
    Che deve esser sconfitta da parte di tutta la popolazione.
    Non il Megaschermo!!!

    Quando vi starete “Proni” davanti, e vi svaligeranno gli appartamenti, solo allora lo capirete .
    Ma questa priorità, l’han scaricato sulle spalle d’un manipolo d’ invitti, Uomini audaci.
    Conpermesso

    RE Q
  9. #9 scritto da Saccavini il 24 marzo 2014 11:20

    Fa tenerezza Arboit,

    Le offese le riportiamo perché meritano di essere conosciute e a lui attribuite; hanno il marchio di fabbrica.
    I lettori conoscono quanto scriviamo e sanno valutare.

    Quanto all’idea dei mondiali di calcio, sapevamo già, era certo e assodato che l’origine ideale di questo evento faceva parte del programma elettorale già due anni addietro (o forse prima… in sede di primarie a fine 2011?).
    Ce lo avevano fatto conoscere transfughi post elezioni.
    Noi di Città Ideale lo abbiamo tenuto lì in segreto e, giunto il momento da noi ritenuto propizio, abbiamo giocato d’anticipo; spiazzando tutti.
    (come fa a prendere sul serio questa faccenda?)

    Si adonta Arboit non per questa barzelletta ma i lettori che si vanno a leggere l’articolo di stamani sulla genesi della discussione ritardata del bilancio, capiranno.
    Spiegare come viene fatta e di cosa è fatta la politica. rendere edotti i Cittadini delle vicende vere, concrete, quelle che davvero portano alle decisioni, è questione che non si vuole accettare.

    TRASPARENZA, BENEDETTA TRASPARENZA,

    RE Q
  10. #10 scritto da Saccavini il 24 marzo 2014 11:38

    Andrea mi vien da ridere…

    stasera si approva un bilancio da 25 milioni e passa senza un briciolo di taglio alla spesa e i nostri politici non hanno nulla da dire.

    Argomento che vogliono sbrigare alla svelta, pratica da archviare senza discutere.
    L’importante è che incassino i soldi delle tasse che ci fanno pagare.

    La cosa più importante a loro sembra questa:
    la proposta semplice e suggestiva del megaschermo in Fagnana la fa Andrea su Città Ideale.

    Era stata pensata prima!
    Ci dice Arboit… solo che viene comunicata dopo. Senza problemi, per Città Ideale
    (ma la priorità del pensiero va riconosciuta, è noi di Città Ideale ci mettiamo il timbro: sta bene. non solo. Se avete bisogno di una mano la diamo volentieri)

    Però, quando si tratta di eventi che generano consenso, l’esclusiva è della maggioranza.
    Anzi, in questo caso non è il vicesindaco che la propone e questi ci resta male.
    Avverte manolete, che fa da suo portavoce e naturalmente….

    Entro la maggioranza si vogliono così bene che di questa cosa la “maggioranza PD” va fiera (la ha pensata prima e la propone lei); la maggioranza perBuccinasco allora dice peste e corna.
    La svaluta.

    Questi, quando si tratta di faccenduole che riguardano il circenses ci si buttano a capofitto.
    Per loro la politica è dividersi su queste stupidaggini (non in termini assoluti, ma relativi, di quisquilie e pinzellacchere)
    Così non si parla dei milioni di finte manutenzioni straordinarie di strade e immobili. Straordinarie per poter far uso di oneri di urbanizzazione e se necessario di mutui.

    Le attribuzioni che secondo Arboit vengono da Città Ideale verso i suoi rappresentanti, sono superflue ed eccessive.
    Per essere l’essenza del male ci vuole comunque una personalità e una visione coerente (che loro non posseggono).

    Questi sulle questioncelle semplici “ci si ficcano”. sono il loro piatto ricco.

    Politica che se aveva bisogno di una descrizione per la sua pochezza, eccola: sta in questi commenti di Arboit e “manolete”

    RE Q
  11. #11 scritto da Andrea D. il 24 marzo 2014 11:39

    Povero manolete l’ammazzasette di verde vestito, sempre più roso dal tarlo dell’invidia, sprizza odio e rancore da tutti pori.

    Non ritiene che la possibilità di creare occasioni di socializzazione e momenti che permettano alla cittadinanza di appropriarsi e vivere il proprio territorio possano essere positivi.
    In tal caso ne parli con Arboit!
    Lui, come il suo eroe, il vicesindaco, ha solo in mente le ronde padane, che si sono già rivelate inutili.
    Buon per loro, si faranno un’ottima compagnia.

    Dio li fa e poi li accoppia!

    RE Q
  12. #12 scritto da Saccavini il 24 marzo 2014 11:48

    Credo che di questi tempi i due che Andrea cita, difficilmente si troveranno accoppiati, forse neppure per un caffè.

    Lo saranno stasera, odiandosi e votando insieme il bilancio, nell’interesse superiore di salvare la sedia.

    Amen

    RE Q
  13. #13 scritto da Andrea D. il 24 marzo 2014 11:57

    Ma questa priorità, l’han scaricato sulle spalle d’un manipolo d’ invitti, Uomini audaci.

    Una notazione stilistica: c’era una volta in Italia la Milizia Volontaria per la Sicurezza Nazionale, manipolo di uomini audaci, anzi arditi, che girava con la camicia nera, e in Germania le Squadre di Protezione o Schutzstaffeln, meglio note come SS, anch’esse squadre di uomini invitti ed eletti con una predilezione per il nero.

    Meditate gente, meditate!

    RE Q
  14. #14 scritto da Saccavini il 24 marzo 2014 12:45

    manolete sa che scherza su cose per le quali, a distanza di settant’anni, lo scherzo non è consentito.

    l’anonimato gli consente di privarsi della decenza…
    Di persona così codarda da non palesarsi mentre esprime riferimenti di dal sorta, non c’è da far molto conto.

    Buona giornata

    RE Q

I Commenti sono chiusi.


SetPageWidth