Buccinasco; Legalità e trasparenza sono mondi diversi

Ieri sera in un Consiglio ove si è discusso fino alla noia sui punti all’ordine del giorno (di cui Città Ideale parlerà);  si arriva infine alla risposta sulle interpellanze. Il punto atteso sul quale sentire le posizioni degli interessati (che sono poi il Sindaco e il vicesindaco, nientemeno). La posizione di Coalizione  Civica era già pubblica e pubblicata (VEDI).

In un uditorio silente, i visi tesi e severi di tutti, il Sindaco ha dato spiegazioni?  No! Ha ripetuto quanto già detto. La polizia postale dichiara a Cortiana che le indagini possono aver luogo su istanza del danneggiato che in questo caso è il Comune: che solo il Sindaco può presentare denuncia per affermazioni false e offensive apparse su un sito istituzionale. Risposta del sindaco: ho già detto che per me non vi sono danni, non vi sono fattispecie di natura penale e tutto è stato chiarito.

Risposta del vicesindaco: nel web non sussistono fattispecie che possano essere penalmente rilvanti (dimenticandosi che parla di uno strumento intestato alla istituzione Comune, non un sito privato).

Gli avvisi di garanzia o le informazioni di prosecuzione delle indagini? Risposta: è la stessa cosa, lo abbiamo saputo dopo che erano avvisi; gli indagati sono quattro (e non ne farò mai i nomi, neanche sotto tortura… ma sono conosciuti da tutti: il suo vicesindaco, nonché padre e figlio in qualche modo coinvolti con l’ispezione di Settembre della GdF).

“Io sono onesto e pulito, ho la coscienza a posto e attendo serenamente lo sviluppo delle indagini  si tratta di atti dovuti ogni volta che c’è una faccenda che va in giudizio. Poi solitamente finiscono in nulla” . Ma non è una informazione di “prolungamento delle indagini”?  il GIP ha vagliato e considerato la situazione, ritenendo vi fossero questioni serie e motivi per proseguire negli accertamenti. O no?

Il vicesindaco: condivido in toto ciò che dice il Sindaco: le nostre posizioni sono e saranno sempre comuni. Noi non ci faremo condizionare dai tentativi di dividerci. Affermazioni che hanno tutte le caratteristiche di un auspicio per sé (o esterna qualche dubbio interno alla maggioranza?). More solito ha dichiarato di aver depositato querele verso “Coalizione  Civica”… che serenamente (noi sì!) attenderemo.

Tutto qui, non c’è altro da dire. Ha citato, il sindaco,  gli articoli del codice penale indicati nell’avviso (anticipati qui 15 giornoi fa), il Sindaco. dichiara di non conoscere altro…Non ne sa nulla e lui non fa illazioni o congetture (come qui siamo abituati ad adottare, in mancanza di informazioni, nell’ambiente grigio di “Riservatezza e Silenzio” nel quale questa maggioranza pretende di tenere la Comunità).

I Cittadini devono pagare, versare le tasse; soldi che loro utilizzano e spendono, e stare a vedere. Accettare  quello che a pezzettini e bocconi viene loro propinato dalla amministrazione sui fatti e sulle decisioni (perché del resto,  di ogni cosa che avviene a Buccinasco è merito loro e lo illustrano con due o tre comunicati al giorno). Questa la chiamano Legalità. Rispetto della Legalità: la bandiera della Legalità che domani sventolerà il Sindaco.

“In vita mia non ho mai messo coccarde ma domani sera la metterò, orgoglioso della Legalità che  rappresenta questa amministrazione”. Se la faranno da soli, la autoglorificazione della loro legalità (minuscola per l’uso strumentale che ne danno) con cui cercano di coprire i pastrocchi che quasi quotidianamente succedono nella nostra Casa Comune.

Ieri non si è parlato di un esponente della amministrazione che rifiuta un adempimento amministrativo cui è obbligato per legge, che rischia di coinvolgere un funzionario. Ieri non si è neppure ventilata la questione relativa ad una attestazione che sarebbe fasulla, (uscita dai nostri uffici?) e riguarda un professionista in qualche modo coinvolto in uno scandalo politico con 20 avvisi di garanzia a San Giuliano Milanese.

Avevamo suggerito due righe di dichiarazione tanto per chiarire l’estraneità di Buccinasco sulla faccenda. Non sono venute, in omaggio alla legalità secondo la declinazione del Sindaco e vicesindaco (legalità come bandiera, come foglia di fico a coprire Riservatezza e Silenzio). Giornata triste per Buccinasco: un respiro profondo e andiamo avanti nella costruzione della nostra Città Ideale. Contro questo modo di gestire la nostra Casa Comune.

Tag:

I Commenti sono chiusi.


SetPageWidth