Residenti non europei a Buccinasco: la proposta concreta di Coalizione Civica

Vista la proposta di ordine del giorno della maggioranza (firmata da dieci Consiglieri) con la quale si intende attribuire a chiunque abbia un permesso di soggiorno la cittadinanza onoraria di Buccinasco; vista l’impropria carenza culturale, di un far politica che tende a  risolvere i problemi di questa categoria di Cittadini mediante un foglio che non ha altra maggiore utilità del diritto di voto, le liste che hanno formato Coalizione  Civica,  hanno formulato la proposta alternativa che segue.

Anche ad una veloce lettura si può notare la visione profondamente diversa della società civile, di Coalizione  Civica: intesa a promuovere l’oggettiva integrazione, ad aiutare concretamente l’inserimento nel tessuto sociale, lasciando ampia possibilità e libertà di riconoscimento a coloro che italiani vogliono e sono interessati a diventarlo. Non ad una distribuzione automatica di cittadinanza, come quella che  la maggioranza propone.

Cittadini non europei privi di cittadinanza

Proposta di sostegno all’integrazione

 

 

Premesso che

  1. La situazione di criticità che sta vivendo il nostro paese, il cui prolungarsi non vede possibilità sicure di uscita in un periodo di tempo definito genera crescenti situazioni di disagio sociale per i Cittadini di Buccinasco, a cominciare dalla occupazione;
  2. questa criticità si manifesta in difficoltà se possibile maggiori per i non europei che si trovano sul nostro territorio anche da anni, soprattutto se privi di qualificazioni lavorative e in difficoltà di integrazione di diversa origine e forma;
  3. che i non Cittadini si trovano con minori possibilità di sostegno, spesso  estranei al nostro tessuto sociale o privi di strumenti che consentano di usufruire delle pratiche di welfare è di supporto organizzativo da  parte del pur esteso tessuto associativo buccinaschese,
  4. che Buccinasco e le sue strutture locali intendono individuare percorsi per a) alleviare questo disagio,  b) fornire strumenti che aiutino l’inserimento nel tessuto della Comunità, c) che supportino nella guida alla conoscenza di usi, processi e metodi della nostra Comunità; d) che agevolino il percorso di maturazione e conoscenza per l’ottenimento della Cittadinanza;

 

Con questa premessa, la proposta di Coalizione  Civica invita la amministrazione di Buccinasco alle seguenti azioni:

 Preliminare: la mappatura dei soggetti residenti, Cittadini aventi le caratteristiche di regolarità del permesso di soggiorno, con cittadinanza non europea, suddivisi per genere, età,  stato civile, condizione di inserimento al fine di programmare piani funzionali di concreto sostegno;

  1. definire piani formativi di educazione civica e linguistica, dalle caratteristiche appropriate, per i diversi strati di cui si compone ciascun insieme di cui al punto uno;
  2. definire approcci formativi per le occupazioni tipiche di alcune categorie quali collaborazione familiare, badanti e assistenza a persone anziane, aiuto in mense e ristoranti, ecc. le caratteristiche dei corsi:  pratici, leggeri, non prolungati, con l’obiettivo dell’immediato utilizzo delle cognizioni apprese, che comprenderanno anche una conoscenza parlata e scritta dell’italiano di livello base;
  3. attrezzare un servizio di ascolto e orientamento dedicato, entro lo sportello personale da poco attivato nel Municipio; creando anche banche dati disponibili per ogni professione verso cui sono più orientate richieste e interessi degli interessati;
  4. Promuovere ed accrescere, le attività volontarie, individuali e associate di volontariato presenti in Buccinasco al fine creare team dedicati alla specifica esigenza della integrazione, anche affiancati con associazioni di volontariato ad alta vocazione sociale;
  5. proporre una integrazione sociale che metta in comune risorse, spazi, professionalità e luoghi di incontro comuni e trasversali mediante occasioni ed eventi dedicati;
  6. proporre l’inserimento ad ogni associazione operante sul territorio di almeno un soggetto per attività ludica, sportiva, culturale, musicale ecc. anche condizionando la partecipazione a livelli di supporto economico comunale per l’associazione medesima;
  7. contribuire all’inserimento nella attività lavorativa regolare mediante forme agevolative alle imprese del territorio che assumono soggetti  già dotati esperienza in professioni non generiche;
  8. supportare e assistere verso l’ottenimento della cittadinanza italiana il soggetto che lo richieda, fornendo quando fosse necessario il supporto organizzativo della Comunità perché si mantenga l’autonomia lavorativa ed economica;
  9. Nel caso il soggetto debba od intenda trasferirsi, ovvero rientrare al proprio paese di origine: rilasciare al termine dei corsi frequentati e della attività  di assistenza sostenuta dalla Comunità  un certificato del Comune corrispondente alle valutazioni complessivamente raccolte,

Tag: , ,

  1. #1 scritto da Cittadino il 6 novembre 2013 14:31

    Facile fare proposte di spesa; poi pretendere che il Comune risparmia.
    Non è troppo facile?

    Queste proposte sarebbero giuste, anche più pertinenti rispetto alle sparate sullo jus soli e alla commiserazione basata sulla recente tragedia umana dei disperati vittime di un mondo sbagliato, da rifare.
    Quanta ragione ha papa Francesco….

    Però i compitini di ciò che si potrebbe fare senza mettere in preventivo i costi, è come farsi belli senza pagare il conto, con i soldi e le decisioni che devono prendere gli altri.

    RE Q
  2. #2 scritto da Saccavini il 6 novembre 2013 14:50

    Certo Cittadino,
    Intanto fa piacere una cosa, che da Cittadini di casa nella maggioranza (o quasi, come lei è), arrivi un pacato giudizio negativo sulla proposta estemporanea e improvvisata buttata lì dalla maggioranza.
    Del resto basta andare a leggere. Paroloni sul vuoto, che non costano nulla, con i quali farsi belli (uso le sue parole), dimostrarsi sensibili verso i disperati.

    Ragionando sulle proposte che in alternativa si possono mette in campo perché Buccinasco dica concretamente e fattivamente la sua, una cosa a noi è venuta fortemente, diremmo prepotentemente in gioco.

    L’utilizzo massivo e l’incentivazione del volontariato da promuovere, il decentramento affidando la gestione, il lavoro, ad associazioni volontarie di Cittadini. Il coinvolgimento della ricchezza di azione sociale che abbiamo a Buccinasco disponibile: le parrocchie su tutto e il mondo che vi gira intorno. Per non parlare di cielle.
    Non il solo ma insieme: disponiamo di un piccolo esercito per portare avanti bene, seriamente e con risultati molto buoni attività di accoglienza e integrazione come quelle descritte.
    Inutilizzate.

    Programmaticamente tenute a distanza da una coalizione che non è laica, bensì ideologicamente prevenuta. Diffidente verso l’attività meritoria che sul territorio le organizzazioni prossime alla chiesa sono in grado di produrre.

    Focolai di conservatorismo, culla di reazionari….. così li giudicano coloro che sono alla guida della maggioranza.
    Anche se poi la Domenica vanno alla messa…. (cosa non si fa, pur di carpire in ogni modo qualche consenso).

    Forse Cittadino avrà capito l’agire e l’ottica alternativa della Coalizione Civica, delle liste di società civile che la compongono.

    Niente e facile; ci vuole impegno, rimboccarsi le maniche e chiamare a raccolta i Cittadini (senza fare selezione con gli occhiali rossi dell’ideologia),
    Buon pomeriggio.

    RE Q
  3. #3 scritto da Roberto il 6 novembre 2013 14:52

    Saccavini buongiorno,
    a Buccinasco spadroneggia la ‘ndrangheta e la Polizia Locale è sotto organico, in via della Resistenza lato destro è tutto un cartello vendesi ed affittasi ma qualcuno vede solo i nuovi negozi “monoproprietario” che aprono….mentre quelli che chiudono o hanno già chiuso non li vede nessuno…..

    Sindaco in primis che scrive che lui “vuole sperare che….”sul Buccinasco Informazioni….!!

    Siamo tornati algli anni 70 e di notte ci rubano le gomme delle auto, i fari, e ogni pezzo di ricambio utile e riciclabile…per non parlare degli assalti alle case abitate o disabitate!!

    Chiudono diverse Aziende come L’Hodara Utensili ed altre di cui tralascio il nome hanno già chiuso da tempo ed altre non riapriranno il prossimo anno….!!

    I servizi al Cittadino costano sempre di più e sui trasporti di Buccinasco verso Milano non si ha il coraggio di pretendere e nemmeno di chiedere nuove infrastrutture di collegamento rapido con Milano come l’apertura di una semplice strada di collegamento direttissimo e cioè l’apertura della via Morandi verso via Bardolino di Milano che dista soli 300 metri….e ci porterebbe in autobus in cinque minuti cinque verso l’ospedale S.Paolo e alla MM Famagosta….!!

    I cittadini di Buccinasco senza lavoro aumentano quotidianamente…… e VOI che cosa fate ???

    Vi preoccupate del problema dei “residenti non europei” a Buccinasco….??

    Fenomeni,siete dei fenomeni!!
    Avete il polso della situazione in mano….!!

    Scusi sà ma un bel Vaff……di grillina memoria o “manoletiana” memoria ve lo meritate proprio…..!!

    RE Q
  4. #4 scritto da Saccavini il 6 novembre 2013 15:50

    Ma che fa Roberto, insiste?

    Si rivolga a chi amministra… sono costoro che pongono temi sul tavolo, ai quali bisogna pur rispondere (diversamente i Cittadini pensano che si sia tutti d’accordo e la maggioranza pure!)

    Città ideale sul tema ha controbattuto decisamente e da subito, diversamente dalle altre liste e gruppi.
    Con il nostro argomentare, per quello che possiamo.
    Ci piacerebbe non essere da soli a rappresentare la minoranza, ma non è colpa nostra.

    Ci incolpa di una proposta concreta? alternativa, da paese europeo, coscienti che comunque nel nostro continente il futuro sarà sempre più tracciato da Cittadini, europei che vengono da altri paesi.

    Non è nostro costume la critica fatta di battute e offese: questa è la politica dei partiti nazionali (che poi dietro le quinte si siedono e spartiscono potere e altro, in perfetto accordo).

    Ad un tema sollevato dalla maggioranza presentiamo ai Cittadini una possiible soluzione alternativa; crediamo seria e degna di essere presa in considerazione.
    Si può dar di meglio?

    Possibile: siamo aperti e attenti a quanto propongono tutti… fino ad ora udiamo il silenzio (o forse siamo duri d’orecchio?)

    RE Q
  5. #5 scritto da Roberto il 7 novembre 2013 13:10

    Saccavini buongiorno,
    spostando il mouse sulla foto del post è comparsa la scritta “italiano di colore”……!!

    Ho letto da qualche parte che se vuoi sapere se uno è razzista o no gli devi far vedere una foto appunto di un “uomo di colore” e poi gli chiedi che cosa vede….se risposnde vedo un uomo ( e basta) vuol dire che non è razzista…se risponde vedo un uomo di colore …è molto probabilmente un razzista….!!

    Forse al posto di quella foto di un uomo “sconosciuto” del post era meglio mettere la foto di Balotelli o della Kyenge senza alcuna scritta uomo o donna di colore………era più esplicativa e meno “ridicola” o “offensiva”…!!
    Lei cosa ne pensa ?

    P.S.
    http://www.repubblica.it/politica/2013/04/27/foto/cecile_kyenge_il_primo_ministro_italiano_di_colore-57569355/#1

    RE Q
  6. #6 scritto da Roberto il 7 novembre 2013 14:20

    http://www.comune.buccinasco.mi.it/statica/Il_Giorno_7nov_Voglio_lavorare.pdf

    Ecco di cosa si dovrebbe occupare principalmente la politica…..anche a Buccinasco…!

    Del lavoro!!
    Invece vi piace occuparvi principalmente del Registro delle Unioni Civili…
    del problemone dei “Cittadini non europei privi di cittadinanza”…..!!

    Ma almeno gliel’avete chiesto se la cittadinanza la vogliono veramente e se vogliono contribuire anche a pagare il nostro debito pubblico….?

    RE Q
  7. #7 scritto da Saccavini il 7 novembre 2013 14:24

    Le spiego come funziona Città Ideale, Roberto

    Il termine italiano “di colore” è solo il titolo del file che conserva le immagini e serve a definirne le caratteristiche per facilitare la ricerca fra le migliaia disponibili.

    E’ stata scelta persona che corrisponde alla realtà: Cittadino italiano.
    Lo è a tutti gli effetti, già oggi, senza bisogno che vi sia lo Jus soli.
    per me non ci sono differenze.

    Pensi che della mia famiglia è parte un Cittadino italiano il cui padre è keniota: un bravo ragazzo dalla marcata inflessione friulana quando parla, capelli leggermente crespi. Vive in Friuli e si chiama Davide.

    Le paturnie sulle definizioni che non hanno intento offensivo alcuno e vengono tacciate di parzialità mi sembrano davvero, in casi come questo, povera cosa.

    Buona giornata

    RE Q
  8. #8 scritto da Saccavini il 7 novembre 2013 14:40

    Roberto, lei è davvero curioso in questo comportamento.

    perché polemizza con Città Ideale, che sul lavoro a Buccinasco ha scritto decine di articoli che denunciano spreco di risorse e inanità delle iniziative della nostra amministrazione.
    (Come è da prevedere sarà di risultati mediocri quella appena partita).

    La amministrazione molto potrebbe fare, di più, per incrementare le occasioni di occupazione e di lavoro a Buccinasco.
    Scelga in Città Ideale la direttrice Lavoro e vada a leggersi gli articoli scritti in tre anni.

    Detto ciò, la vicenda ha tutta la comprensione possibile e potrebbe comunque accadere.
    L’indice di una situazione di crescente disagio occupazionale la definisce il Sindaco e non è da discutere.

    Però la sua amministrazione:
    > ha fatto un PGT senza attenzione alle concrete opere realizzabili (le ricostruzioni residenziali in assenza di un progetto urbanistico di riqualificazione, destinate a categorie sociali che oggi non possono investire è cosa insensata e non darà occupazione)

    > ha confermato la gestione rifiuti come in precedenza (garantendo, l’occupazione precedente): il minimo, senza progetti di crescita sulla raccolta e trattamento della differenziata.

    > ha fornito occupazioni all’ATM spendendo 400 mila euro l’anno… neanche un posto di lavoro a Buccinasco

    > dopo due mesi non ha ancora emanato la gara del verde (salvo errore) ed anche qui non sappiamo quanta attenzione verrà data a posti di lavoro in Buccinasco

    > ecc.

    Considerare attività lavorative ai residenti extraeuropei (come sembra sostenere, dal suo discorso) come furto di lavoro agli italiani bianchi, è davvero miserevole demagogia.

    Dal loro lavoro, dalla loro attività e residenza in Italia sono molto più le convenienze (visto che a questo si sofferma), che i danni da lei presunti.

    Ripetiamolo ancora: si rivolga ai nostri amministratori pro tempore… sono loro i suoi interlocutori per questi problemi.
    Non lo ha ancora capito?
    Sembra quasi che ci faccia apposta: che Coalizione Civica con il suo agire occupi validamente una posizione di costruttiva e seria alternativa e ciò le sia di fastidio.

    RE Q
  9. #9 scritto da Roberto il 7 novembre 2013 15:00

    No guardi Saccavini che lei si sbaglia di grosso e vuole far credere cose da me mai pensate ne affermate !!
    Il lavoro ci deve essere per tutti quelli che hanno voglia di lavorare e la miserevole demagogia la fà lei.
    Saluti.

    RE Q
  10. #10 scritto da Saccavini il 7 novembre 2013 15:50

    Città Ideale non è prevenuta con nessuno, non ha pregiudizi di alcun tipo e registra e da spazio a tutti.

    Mi fa piacere la sua precisazione. il lavoro ci deve essere per tutti.
    Dalle sue affermazioni si poteva leggere il contrario… provi a controllare.

    Ricordiamoci allora e ricordiamolo ai nostri amministratori di Buccinasco e ai nostri politici di Roma, che il lavoro non lo si ottiene per decreto.
    Non basta dire di volerlo.
    QUESTA E’ DEMAGOGIA

    Bisogna creare le condizioni perché le nostre aziende possano competere e svilupparsi.
    solo così si crea il lavoro, che crea occupazione e ricchezza per tutti, non diversamente.

    RE Q
  11. #11 scritto da Roberto il 8 novembre 2013 00:53

    Oggi pomeriggio ero di fretta dato che dovevo tornare in ufficio e mi son perso l’ultimo capoverso delle 14,40….
    No guardi che non mi da alcun fastidio che Coalizione Civica occupi validamente una posizione costruttiva e sia una seria alternativa…!!

    Mi pare invece che siate poco a contatto con i problemi “urgenti” dei cittadini di Buccinasco, tutto quì. Saluti.

    RE Q
  12. #12 scritto da Saccavini il 8 novembre 2013 08:28

    Buon giorno Roberto,

    precisazione che riteniamo opportuna entrambi, la sua.
    Soprattutto in quanto alla premessa:

    Coalizione Civica occupa validamente una posizione costruttiva e sia una seria alternativa…!!

    Quanto allo Jus soli: un tema fuori dalle urgenze e dalle esigenze di Buccinasco. siamo pure concordi.
    Crediamo però che le nostre puntualizzazioni intervenuite abbiano contribuito non poco a fare ragionare anche le menti più restie a far uso del propri odiscernimento.

    Pensi che ieri sera, mi dicono, la proposta di Città Ideale fatta rpopria da Coalizione Civica: è stata proposta da Fiorello Cortiana e votata all’unanimità dal Consiglio!

    La ragione, il buon senso delle cose pratiche e semplici alla fine ha prevalso.
    Anche se, non poteva essere diversamente la maggioranza ha votato e approvato il proprio odg (sarebbe stata una clamorosa smentita alla propria iniziativa).

    Ne parleremo in dettaglio, perché: se è vero che il tema non è il massimo della attualità a Buccinasco, informare e diffondere cultura sul tema crediamo faccia crescere la maturità sociale e politica a Buccinasco.

    Faccenda che i nostri pro tempore tralasciano, impegnati come sono ad un far politica sui massimi sistemi contorti e vani della ideologia (e dalla convenienza elettorale presunta)…..

    Questa vicenda si è chiusa bene per Buccinasco: li abbiamo costretti a restare con i piedi per terra.

    Quanto di concreto verrà poi dal nostro odg, come daranno seguito o smentiranno ciò che hanno votato,… non nutro speranze.

    Abbiamo proposto di rimboccarsi le maniche, di organizzarsi, di fare: concretamente DI FARE VERA INTEGRAZIONE come Comunità..

    Lavoro impegnativo che non ha ricaduta immediata di voti; lo metteranno nel dimenticatoio, con tutta probabilità.

    RE Q
  13. #13 scritto da Saccavini il 8 novembre 2013 15:00

    Oltre che incapaci cercatori di farfalle, testardi come equini famosi per questa catatteristica.

    Se ne vantano poi:
    si badi, non verso i Cittadini di Buccinasco che, come minimo scuoteranno il capo.
    il loro obiettivo è dimostrare alle istanze superiori che hanno ben eseguito e portato a termine il compito, grazie anche a qualche aiuto di troppo; strumentalizzato come loro costume.

    ecco la novità sbandierata:
    “Buccinasco conferirà la cittadinanza onoraria ai bambini e ai ragazzi figli di genitori stranieri residenti nel comune…”

    ed eco il comunicato:

    http://www.comune.buccinasco.mi.it/articolo_5604/08/11/2013/la_cittadinanza_onoraria_ai_bambini_stranieri.html

    quando mai, non andanod a votare e frammentandoci, li abbiamo lasciati gestire la nostra Comunità: questi i risultati.

    Ci serva di lezione per il futuro.

    RE Q
  14. #14 scritto da Roberto il 8 novembre 2013 21:11

    Per fare le cose “per bene” non era meglio predisporre un regolamento per dare una cittadinanza simbolica invece che “onoraria” ai bambini ed ai ragazzi figli di genitori stranieri residenti in Comune ?

    RE Q
  15. #15 scritto da Saccavini il 8 novembre 2013 21:57

    Roberto che ridere, ….
    Ma lei ritiene davvero che loro volessero giocare alla democrazia dell’asilo. ai bambinetti che fanno il sindaco e via con tutte le cariche e funzoni ?

    I bambinetti cercano di dare il meglio di sé e ragionano nel loro piccolo, magari ci arrivano…
    Questi sono giocatori autentici che fanno le cose da grandi, beatamente ignari delle alternative.

    Vede Roberto, lo scopo dichiarato anche nel loro comunicato è che al più presto, prima delle elezioni in ogni modo, vi siano qualche centinaia di migliaia di “italiani in regalo”, che vivranno nelle condizioni precarie di oggi, o forse ancora di più.
    Non perché sono cattivi ma perché meno sono sistemati questi italiani regalati, più saranno disposti all’ascolto delle sirene che diranno loro: “votate noi che vi daremo il lavoro per decreto”.

    Dentro possono essere tutt’altro che italiani, anzi magari ci odiano e vorrebbero occuparci e buttarci a mare, ma con la cittadinanza automatica, possono credere alle promesse e dare il voto a chi gli promette, dopo, se vincono, il paradiso in terra (con le cinquanta vergini cadauno).

    A questi interessa la effettiva promozione sociale ?
    Ma va…
    se ci fosse un sistema di integrazione vero, quelli che decidesso per loro scelta di diventarlo, non sarebbero voti potenziali per le magnifiche sorti e progressive dei cosiddetti diesse…. o similia.

    Però non lo dica in giro, perché farebbero gli offesi e le toglierebbero il saluto.

    RE Q
  16. #16 scritto da Andrea D. il 9 novembre 2013 10:54

    Cosa non si farebbe per un trafiletto su un giornale …

    Le implicazioni pratiche sono nulle, i costi potrebbero essere elevati, ma … che almeno ci sia un ritorno …

    RE Q
  17. #17 scritto da r.manolete il 10 novembre 2013 11:31

    Toh!.
    “Il fine dicitore”.

    “Cosa non si farebbe per un trafiletto su un giornale”?

    Non sarà lui il suggeritore di Barbacetto?
    A pensar male…
    Consospetto

    RE Q
  18. #18 scritto da Saccavini il 10 novembre 2013 12:04

    L’anonimo manolete rispunta in modo trasversale.

    Apparentemente, poiché si rivolge a Città Ideale, il bersaglio sarebbe questo.

    Di fatto vuol farci sapere che il vicesindaco non sta nella pelle dalla felicità per lo svarione di Barbacetto, che consente al medesimo vicesindaco di apparire sul giornale….

    essendo manolete vicino al vicesindaco, almeno per corrispondenza di mentalità e strumenti polemici, si sente autorizzato a farcene conoscere lo stato d’animo.

    Conosce bene i politici di mestiere, manolete…

    buona domenica ai lettori

    RE Q
  19. #19 scritto da Andrea D. il 10 novembre 2013 14:11

    «There is only one thing in the world worse than being talked about, and that is not being talked about».

    The Picture of Dorian Gray – Oscar Wilde

    C’è solo una cosa peggiore che essere chiacchierati: è il non esserlo.

    RE Q

I Commenti sono chiusi.


SetPageWidth