Nova Scuola Musica di Buccinasco: Cittadini e Maestri da ascoltare

Un nuovo mondo del quale senz’altro  sono da ringraziare i promotori che organizzano il tutto e si mettono in gioco. Città Ideale ha seguito il formarsi del nucleo docente e organizzatore, nel quale si riconosce la fondatrice della scuola musica Buccinasco, con i Maestri docenti dall’esperienza e qualificazione che è una garanzia. Sabato è l’open day; volentieri pubblichiamo il manifesto che richiama l’evento.

 

 Corsi individuali e di gruppo, per tutti gli strumenti, la consultazione dei giovani per cogliere le predisposizioni, le doti naturali e musicali, per orientare nel vasto mondo di un’arte sublime che porta felicità e crea relazioni. Fin dall’inizio sono nate iniziative nuove che si propongono di far crescere la cultura musicale, di diffonderne la conoscenza, la pratica amatoriale, lo sviluppo qualitativo fino alla attività musicale propria e l’approfondimento per l’esame di ammissione al conservatorio.

 Non solo, ma anche conoscere e far conoscere e riconoscere i nostri concittadini che si mettono in gioco e che si distinguono, infatti ci dicono i docenti:

 Possiamo già affermare che Nova Scuola Musica  inaugura l’anno scolastico con già due concerti in cui si darà anche spazio a docenti ed agli allievi.
1. Sabato 21 settembre in occasione dell’ Open-day
2. Domenica 29 settembre a Lissone “Concerto per il bicentenario Verdiano”

Ed inoltre abbiamo già dato ai ragazzi uno spazio per esibirsi il 14 e 15 alla festa patronale di Buccinasco.

 

Un primo appuntamento musicale al quale partecipano i docenti Novascuolamusica: Barbara Fasol e Andrea Bragiotto che si esibiscono in un evento sulle arie di Verdi a Lissone, si sta organizzando il carsharing per chi è interessato all’ascolto (VEDI il manifesto). Così come questo Sabato sono previste esibizioni strumentali e vocali di docenti ed allievi, all’open day. Musica viva per tutti, che a tutti si rivolge.

Una ottima partenza e un interesse molto alto, cui i promotori sono impegnati a dare la migliore risposta in qualità e risultati. Una musica libera, non burocratica, che si impegna a vivere con la partecipazione e il successo presso la Comunità. Un augurio di incoraggiamento per un gruppo  coeso e determinato, con tutte le carte in regola per far crescere davvero la musica a  Buccinasco.

Tag: , ,

  1. #1 scritto da Alessandro La Spada il 20 settembre 2013 09:45

    Porgo i migliori auguri di successo.

    Questa nuova scuola di musica fa impresa in un settore, quello culturale, in cui il mondo intero ci riconosce un’eccellenza, quindi in un Paese ben gestito sarebbe tra i più incentivati. E invece.

    Comunque, le sfide più difficili sono le più belle da vincere.

    “Laddove esiste un’impresa di successo, qualcuno un tempo ha preso una decisione coraggiosa”

    RE Q
  2. #2 scritto da Saccavini il 20 settembre 2013 14:04

    Bene e grazie ad Alessandro,
    in un periodo di crisi, nel quale si è portati a piangerci addosso, con chi gestisce il paese che assiste alla riduzione del PIL ma non riduce i suoi costi, questo è un piccolo ma importante segnale di speranza.

    buona giornata

    RE Q
  3. #3 scritto da Saccavini il 20 settembre 2013 17:54

    Per i lettori interessati.
    Da due giorni è attiva la pagina facebook di Novamusicabuccinasco:
    Notizie, eventi e tutte le novità di proposta, nel portale aperto a tutti….
    benvenuti per far crescere l’amore alla musica.

    … e domani l’open day con esibizioni di allievi e cantanti ed altro ancora….

    RE Q
  4. #4 scritto da Saccavini il 21 settembre 2013 17:22

    Un pomeriggio straordinario,

    almeno 200 persone che hanno avuto modo di sentire cantanti e strumentisti bravi, veramente bravi, di cui Buccinasco deve essere orgogliosa.

    In una struttura autonoma e libera avranno senz’altro modo di essere conosciuti e riconosciuti, di far amare la musica.

    Un successo che tutti i protagonisti meritano.
    Un grazie di cuore

    RE Q
  5. #5 scritto da Flavio T. il 21 settembre 2013 21:09

    Io sono uno che si vergogna di
    quando rifletto,
    nelle camminate in campagna,
    in due chiachiere con gli amici che incontro,
    nel ricordo di Qualcuno, che cerco di far rivivere.

    Ma è troppo vitale
    per me,
    la riflessione.

    Chi sa il latino
    mi ricorda che “Musica est meditatio mortis”.

    Paradossalmente,
    musica è
    il silenzio,
    le pause,
    le attese.

    Un grande Jorge Luis Borges
    ci ricorda che
    tutte le arti tendono alla condizione della musica,
    forse perché in essa il contenuto è la forma.

    La radice del linguaggio è irrazionale,
    e di carattere magico.

    La poesia, vuol tornare a quell’antica magia.

    Senza leggi prefissate essa opera in modo esitante e temerario, come se camminasse nell’oscurità.

    Misterioso gioco di scacchi la poesia, la cui scacchiera, i cui pezzi cambiano come in un sogno e sul quale mi inchinerò quando sarò morto.

    Poesia e musica.

    Io, oggi, purtroppo non c’ero,
    anche se un Amico mi ha invitato.

    RE Q
  6. #6 scritto da Saccavini il 21 settembre 2013 23:04

    Conta udire quando si parla di musica, Flavio,
    ma anche pensare a ciò che udir si potrebbe è esercizio affine, come il ripassare un quadro del Piero, cercando di rivivere le proporzioni e la prospettiva con il punto di fuga e riviverne gli straordinari effetti.

    Eguale per la poesia, con i suoi ritmi e il suono concatenato o pulitamente contrastante di sillabe, vocali e consonanti che si portano assonanze e creano l’ambiente cui il poeta pensa, che vuole rappresentare.

    Pertanto hai perso un’esperienza, che meritava per la qualità e l’impegno della nostra Città Ideale, ma se ci pensi, ti ritrovi nell’ambiente al quale eri assente e condividi, convivi.

    Buona serata Flavio.

    RE Q

I Commenti sono chiusi.


SetPageWidth