Denunce anonime dentro il Comune: il Sindaco tiene il profilo basso

Arriva anche a Città Ideale in questi giorni una email (anonima) che sarebbe copia di una denuncia inviata alla Corte dei Conti, ai Carabinieri di Buccinasco,  al Sindaco e al presidente dei Revisori. Un documento informatico, senza data, senza firma. Uno schifo che vale quanto una carta arrotolata,  diciamo da impiego “infimo”.

Perché ne parliamo allora? risposta dovuta ai lettori. Il fatto è che questo “documento” circola entro l’ambiente comunale, fra personale e  consiglieri di maggioranza, ecc. viene da pensare che  entro questi ambienti  abbia avuto origine. All’interno lo sanno tutti e ne parlano tutti. Il  diffusore anonimo si propone lo scopo di generare gossip, chiacchiere e maldicenze. Soprattutto sembra voglia avvertire “qualcuno”, far capire che può farlo ad altri, che lui sa….

Rendere tutto e tutti oggetto di voci incontrollate e non provate, come se dicesse: ci siamo dentro tutti questo mondo di legalità border line (ed oltre). Si può pensare ad un “interno”; comunque ad uno pratico perché il contenuto è scritto da persona abituata al lessico burocratico, zeppo di riferimenti,  richiami di leggi, normative, documenti Comunali come delibere o determine (che dice di  allegare).  

Salvo il fatto che  la ricostruzione che fa nel coinvolgere le istituzioni citate sopra  è monca. Parziale e quindi non solo sbagliata ma articolata in modo da creare  una falsità. L’inqualificabile anonimo estensore  nell’ambiente cura la diffusione. Si può  pensare che sia conscio di fare una ricostruzione fasulla che sarà scoperta facilmente.

Allora, perché la fa?  Come ogni anonimo non si propone di denunciare ma di sporcare gli accusati  ma anche tutto ciò che gira intorno.  Perché il suo obiettivo vada in porto è necessario però che nell’ambiente che cerca sporcare, vi siano  persone che hanno, più o meno grandi, scheletri nell’armadio. Per cui, ricevuto “l’avvertimento”, “capiscono” e fanno in modo che tutto resti nel chiuso delle stanze.

In alternativa, e sarebbe peggio, l’aggressione potrebbe avere per obiettivo un funzionario che è determinante  nel valutare le osservazioni del PGT, proprio in questi giorni in corso di esame e delibera. Condizionare o togliere di mezzo un funzionario non malleabile per far scivolare ciò che si vorrebbe…. C’è da tifare con forza per Buccinasco che questa ipotesi sia  esagerata e non realistica. 

Un avviso del tipo di questo tipo,  è comunque da respingere, da rendere pubblico. Il Sindaco, il vicesindaco, la maggioranza devono con forza respingere nettamente e denunciarePerchè il senso è  “adesso mando questo avvertimento. Siete tutti messi a conoscenza quindi sappiate che se non mi risolvete quello che mi interessa (e voi sapete cos’è),  posso sparare più forte e più in alto.”  Si può dire un avvertimento fra compari che capiscono. Stanno zitti al di fuori del loro cerchio ma dentro si scambiano impressioni e deduzioni: “familismo amorale”.

Perché questo intento del diffamatore anonimo possa concretizzarsi è però indispensabile che coloro che ricevono si comportino come l’autore si prefigura.  La denuncia fasulla verrà copiata e diffusa (difatti anche Città Ideale ne è destinataria) . L’istituzione Comune ne viene sporcata nei rappresentanti, nei funzionari, in tutti coloro che vi lavorano.  Tutti sporchi: perché il diffamatore anonimo lo scrive!  Inviandolo agli enti e alle istituzioni (riferendo atti risalenti al 2010):

Questi fatti sono ampiamente noti all’interno dell’amministrazione di Buccinasco, ma nessuno ha finora avuto il coraggio di denunciarli.

 Due righe che sono pesantissime perché l’intento che lascia trasparire il diffamatore anonimo è proprio quello di coinvolgere tutti.    I lettori, e tutti i Cittadini si rendono ben conto che la cosa da non fare è tenere il profilo basso, non reagire, non parlarne non prendere posizione ufficiale. Ecco perché, trascorsa una settimana senza reazioni, Città Ideale getta il sasso nello stagno.

E’  assolutamente vitale che tutta la nostra amministrazione,  reagisca pubblicamente, respingendo qualsiasi ipotesi di condizionamento a voce alta; tonante. A cominciare dal Sindaco, gli assessori e Consiglio, compresi tutti  dipendenti del Comune. Che oltre alle denunce degli interessati (già fatte anche se verso anonimi) denunci e si costituisca anche il Comune. 

Che nelle modalità più opportune, svolga una inchiesta interna e riferisca al Consiglio e ai Revisori. Analizzando documenti e comportamenti, si ricostruisca un percorso dall’ideazione fino alla estensione dello scritto. Che si facciano svolgere tutte le verifiche perché dal CED si individuino i percorsi di entrata e uscita intervenuti da quel documento, il mittente (i mittenti) e i riceventi.

Il Sindaco ha il dovere di impegnarsi pubblicamente con i Cittadini, che farà di tutto per circoscrivere e individuare il responsabile. Che ove questo fosse individuato garantisca la più severa e decisa sanzione: politica, se si trattasse di un politico (la cui permanenza sarebbe ipso facto incompatibile); disciplinare nel caso di un dipendente o collaboratore.

Non è consentito il  tentennamento. Un agire silente, sarebbe da pusillanimi di fronte a chi, così irresponsabilmente intende buttare fango su tutto e su tutti. La reazione di Buccinasco, a partire dalla Casa Comune, deve essere forte, senza riserve, tale da non lasciare il minimo dubbio.

TRASPARENZA  – DEMOCRAZIA PARTECIPATA

NESSUNO SPAZIO NEL COMUNE A DENUNCE ANONIME

  1. #1 scritto da pierino il 7 giugno 2013 12:26

    Ho ricevuto anch’io la e.mail che ha un indirizzo sconosciuto, che se rispondi, respinge.
    Il contenuto sembrerebbe ben fatto.
    Non capisco dove siano gli errori o le lacune che Città Ideale segnala.

    Forse è il caso di aspettare che si pronunci il Sindaco o la giunta.
    Se no il giudizio è affrettato …

    RE Q
  2. #2 scritto da Saccavini il 7 giugno 2013 12:46

    no, egregio signor pierino, siamo proprio su due livelli diversi e mettiamo in chiaro subito.

    UNO le lettere anonime si cestinano! Mentre qui dicono che è stata ricevuta per posta ed è stata protocollata!!

    DUE tutta la storia, manca del seguito: l’appalto in questione è stato annullato ed il TAR ha nominato un commissario ad acta che ha rifatto la gara. Quindi gli impegni assunti per una gara annullata, e evidente anche ad un bambino, decadono.

    TRE visto che la grave lettera anonima mette in discussione l’operato di tutto il comune (che sa tutto e non fa nulla), visto che la lettera è una specie di segreto di pulcinella diffusa di qui e di là (mi dicono anche a giornalisti), se il Sindaco continua a star zitto NON VA BENE!

    Cosa deve fare?
    1. una inchiesta interna;
    2. una lettera di solidarietà verso tutto il personale e gli attuali amministratori (che secondo la lettera sanno tutto e non fanno niente)
    3. una dichiarazione formale alla cittadinanza che rileva la correttezza dell’agire. Che si perseguirà il responsabile. Che lui e la amministrazione garantiscono per tutti che la Casa Comune funziona correttamente e che il Sindaco ha stima di tutti.

    Passata una settimana, la palta gira sempre più, senza che nessuno senta il benché minimo dovere di fare chiarezza (anziché chiedere conto sul nulla su una accusa senza senso).

    Speriamo ora sia chiaro

    RE Q
  3. #3 scritto da pierino il 7 giugno 2013 15:01

    In effetti, Saccavini,
    sono andato a rileggere quanto viene denunciato e di cosa succede dopo la bocciatura dal TAR non si parla.
    Dovrebbe quindi avere ragione lei.

    Però l’anonimo allora, oltre ad essere una brutta figura è anche un cretino.

    Qualcosa il Sindaco la dica, che così si chiude tutto subito.

    RE Q
  4. #4 scritto da Saccavini il 7 giugno 2013 15:06

    A parte il fatto che scrive a tutti o quasi (fra i destinatari manca solo il papa Francesco e il presidente della Repubblica) per farli lavorare sul nulla,
    forse non è un cretino l’anonimo, signor pierino.

    Poi, il plurale non si può escludere, quindi potrebbero essere di più, comprendendo eventuali mandanti, esperti dei miei stivali ed esecutori col paraocchi.
    L’errore può essere fatto volutamente dall’esperto che si sarà divertito sapendo del trabocchetto che stava preparando. Oppure la foga della sua battaglia ha oscurato la mente momentaneamente all’anonimo (che con un coraggio da leone, scrive ai Carabinieri senza firmarsi).

    Due parole dal Sindaco:
    tante scuse, staremo più attenti. I Cittadini siano tranquilli ed abbiano fiducia nella nostra Casa Comune.

    Non ci vuole molto.
    (o aspetta che la faccenda vada sui giornali? )

    RE Q
  5. #5 scritto da Andrea D. il 7 giugno 2013 15:51

    C’è un aspetto della questione che andrebbe approfondito: perché solo ora? Perché l’attacco, che potrebbe anche avere secondi fini, ma che è comunque preciso e mirato, viene fatto adesso e non sei mesi fa o fra tre mesi?

    Ci sono forse importanti scadenze in vista nelle quali la figura messa sotto attacco potrebbe avere, ora, un ruolo di rilievo?

    Quando si discuteranno, per esempio, il PGT e l’appalto rifiuti,?

    Se così fosse, ci auguriamo che una letteraccia anonima e apparentemente un po’ sconclusionata (non viene, ad esempio, allegato il capitolato ed altri documenti di gara, che dovrebbero essere elementi fondamentali) non porti a qualche conseguenza, perché in tal caso saremmo davanti a un piano ben congegnato e schifosamente riuscito, in cui una certa ignavia, però, potrebbe avere un ruolo determinante!

    Chiarezza e risolutezza, hic et nunc>/I> come dicevano i nostri avi, qui e ora! Questo è quello che ci vuole!

    L’ipotesi di provenienza interna alla struttura (come punto di diffusione), ad esempio, dovrebbe già essere stata chiaramente scartata da un’indagine interna che, trattandosi di una piccola realtà, avrebbe già dovuto essere conclusa da tempo e i cui risultati dovrebbero essere a disposizione degli organi investigativi (visto che, a quanto pare, ci sono denunce anche in quel senso).

    Mi auguro che il silenzio (nulla sul sito del comune, né su quello del Sindaco) sia imputabile unicamente al rispetto del segreto istruttorio e non a tentennamenti nell’agire!

    RE Q
  6. #6 scritto da Saccavini il 7 giugno 2013 16:02

    Eeeeh, Andrea.

    Ambienti interni parlano con convinzione di uno o più “corvi”: di una origine interna.

    Se è così una inchiesta interna potrebbe avere risultati.
    Il silenzio, l’inazione, non va bene perché può lasciar intendere che vi siano idee precise su ispiratori e non si vuole che vengano fuori.
    Il rischio è che ci si faccia male.

    Una delle altre ragioni per assumere una presa di posizione chiara e netta, una denuncia del Sindaco alle autorità: prima si fa, meglio sarà.

    ogni ora che passa, i sospetti e le variabili, le ombre, prendono corpo e finisco per dare il senso che dentro lì vi siano cose che è meglio non vengano fuori.

    RE Q
  7. #7 scritto da Giambattista Maiorano il 7 giugno 2013 22:25

    C’è chi di proposito vuole fare il botto e si nasconde vigliaccamente dietro un anonimato, c’è chi intende occupare la scena, c’è chi doverosamente deve fare il suo dovere possibilmente bene evitando di correre dietro la ribalta a tutti i costi.

    Ringrazio sentitamente dei consigli giunti postumi rispetto alle azioni intraprese con denuncia e richiesta di intervento da parte della polizia postale, con l’apertura immediata di una verifica interna, con relazioni a supporto dell’incredibile contenuto di un corvo (?) forse ancora peggio.

    Chi si nasconde?
    Sarebbe bello saperlo.

    E’ un dipendente?
    Un ex dipendente?

    Qualcuno che ha ancora partite aperte con vecchi partner?

    Altri che pensano di condizionare le scelte sul PGT?

    Chi maldestramente e torbidamente vuole intimorire amministratori e dipendenti?
    Può essere tutto.

    Chiunque sia avrà pane per i suoi denti ed ha ben poco da illudersi. Non passerà!

    Visto che non tocca fatti ed eventi della mia Amministrazione, avrei potuto fare l’indifferente e fare spallucce.

    Mi spiace per chi lo vorrebbe, ne rimarrà deluso.

    Sono cose serie e vanno prese come tali, non siamo al calcio minuto per minuto.

    Al Sindaco deve essere chiesta chiarezza e trasparenza, non c’è dubbio alcuno.

    E’ però doveroso nella sua funzione quell’atteggiamento di discrezione e l’accertamento dei fatti prima di proferire parole.
    C’è un tempo per tacere e c’è un tempo per parlare.

    Ora è tempo di fare.
    Grazie per l’ospitalità.

    RE Q
  8. #8 scritto da Saccavini il 7 giugno 2013 23:41

    Non trovo centrato l’intervento del Sindaco.

    Gli ricordiamo ciò che ha scritto il “corvo”:

    Questi fatti sono ampiamente noti all’interno dell’amministrazione di Buccinasco, ma nessuno ha finora avuto il coraggio di denunciarli.

    Non ha nulla da dire ai Cittadini su questa affermazione?
    Che non riguarda altre amministrazioni, ma il presente?

    Cosa c’entra poi il fatto che le vicende sono di un’altra amministrazione, come se si trattasse di qualcosa di poco corretto o in cui vi fosse qualcosa da scavare ?

    Le accuse sono strumentali e del tutto costruite… o no?
    ha forse dei dubbi??

    La solidarietà al personale va espressa, (invece ritiene che questo sia il tempo per tacere?)

    Riteniamo invece il momento nel quale prendere le distanze nettamente dalla faccenda, in modo pubblico.

    Fare gruppo, senza riserve …

    a meno che il Sindaco, incredibilmente, non ravvisi profili di possibile irregolarità…
    con il suo dire e non dire è questo ciò che sta facendo pensare e quindi, essendo il Sindaco…

    sgomberare il campo da dubbi inconsistenti, ovviamente.
    Ad alta voce e lo ripetiamo, con nettezza.

    Che poi gli inquirenti decidano pure cosa fare, come è logico.

    Ma dare consistenza ad una denuncia anonima, proprio non è il caso.
    Per il Sindaco e la sua maggioranza, delle cui posizioni lasciate correre ne ha la responsabilità diretta.

    RE Q
  9. #9 scritto da Andrea D. il 8 giugno 2013 00:07

    Fa piacere che il nostro SIndaco sia intervenuto sul blog (segno che il problema è sentito, so che ci segue ma che per dovere istituzionale centellina i suoi interventi) e mi fa ancora più piacere apprendere che le azioni necessarie e urgenti sono già state prese.

    Rispetto la necessità di tutelare il segreto istruttorio (mi auguro che le indagini possano giungere a breve a qualche risultato). Tuttavia condivido la preoccupazione di Luigi.
    Visto che come magistralmente diceva De Andrè

    Ma una notizia un po’ originale
    non ha bisogno di alcun giornale
    come una freccia dall’arco scocca
    vola veloce di bocca in bocca.

    occorre al più presto un comunicato ufficiale che limiti i danni!

    Spero che l’indagine interna, dei revisori o di chiunque ne abbia competenza, si concluda rapidamente e che il comunicato arrivi senza ritardi, fermo restando che l’ultima parola spetterà alle autorità investigative che, purtroppo, a volte hanno tempi lunghi che mal si conciliano con la necessità di ristabilire un clima sereno, di fiducia e rispetto reciproci.

    RE Q
  10. #10 scritto da Flavio T. il 8 giugno 2013 00:48

    Luigi, mi perdoni,
    due domeniche fa sono stato alle Fonderie Battaglia,
    in Cenisio.

    Ogni firma è un capolavoro !
    Oggi,
    e se non la si capisce,
    domani, domani …

    Se vuole tolgo il disturbo,
    da questo blog.

    Testimone casuale, io,
    ma che sempre meno credo nel caso.

    Le auguro di avere anche un Avvocato di fama del Consiglio.

    E, spero,
    di essere ancora ben accetto quando proporrò,
    in perfetto stile matematico,
    un articolo
    sulle Decisioni,
    sfruttando le medie e le variabilità delle Fat-tailed distribution.

    Forse Matematica “dei valori medi” – a posteriori, e in un certo senso “di bilancio” -
    ed approcci alle Decisioni,
    andrebbero popolati con una descrizione “a catena”.

    Cercherò e troverò maggior chiarezza.

    RE Q
  11. #11 scritto da Saccavini il 8 giugno 2013 12:39

    Buon giorno Flavio, e buon fine settimana
    (domani c’è la festa delle associazioni..)

    la trovo più criptico del solito… e cerco di rispondere e chiarirmi.

    1. dichiaro la mia profonda ignoranza circa Foderie Battaglia e di che evento si tratti.. per le firme, idem ci informi noi e i lettori, grazie.

    Quasnto al blog: lei credo sappia bene che non disturba, anzi.
    I suoi commenti sono sempre stimolanti.
    se poi volesse e avesse tempo per incrementare e collaborare, a lei e tutti le porte sono apertissime.

    Perché avrei bisogno di un avvocato?
    forse riguardo all’aver messo nel blog una vicenda disdicevole avvenuta entro la Casa Comune?
    Se così, lasci pure qualsiasi preoccupazione: penso invece che a queste minacce verbali di questo genere debbano finire persempre nel cestino. Che gli amministratori locali trasmettano timore per chi rende note cose che dovrebbero essere affrontate subitaneamente e in forma pubblica, è solo un segno dei non felici tempo che viviamo a Buccinasco.

    Ok per le declinazioni matematiche delle decisioni… di cui parla.

    Saluti cordiali

    RE Q
  12. #12 scritto da Flavio T. il 8 giugno 2013 14:24

    Luigi,
    se ben ricorda,
    il mio accesso a Città Ideale
    - iniziai in veneziano, “el ‘xe Cavour Arceri ? ”
    era motivato dalla tensione a partire dalla Storia
    (Cavour, la Resistenza, la Rivoluzione, la Repubblica)
    per costruire trame, dilemmi, metafore da calare sui “nostri” (gli Avvocati, i pescatori, i capomastri, gli uomini di lusso, gli onorevoli).

    Piacevole è per me poter parlare
    con chi conosco
    o altrettanto con chi ci proponga un pensiero.

    Vorrei tante firme (Vicesindaco, UDC)
    ognuna sull’intorno di competenza.
    Da “ponderare in media” con chi legge

    Ad oggi,
    amo
    misurare il tempo Δt1, Δt2 dei “non interventi”
    mi piacerebbe
    misurare le variazioni di rendimento Δη1, Δη2 prodotte …

    Molto cartesiano è il gioco !
    Il saper tacere, poi !

    La Matematica arriva quando
    si applicano dei Principi di Minimo
    - su scala comunale o provinciale -
    a costi, tempi, comunicazione
    o ancor più a valori.

    La Fisica arriva quando
    si opta “per fattori di correzione”
    *** il fattore “costo” B+ pro capite ***

    Sa, Luigi,
    fare il mio lavoro son capaci tutti
    - pensare su un foglio bianco, con qualche ingrediente -
    fare il blog di una Comunità 24ore,
    riconosciamo …

    I punti deboli di una mossa ipotetica
    sono scritti “in bianco o in nero”.

    Forse la Matematica è solo un albergo,
    di (numeri, medie),
    se ci aggiungiamo la “necessità”
    di (numeri ordinali, reti decisionali).

    Ah, scherzo sempre io, perdonatemi tutti.

    La Politica per Monti
    al dicembre 2011 era “voler cambiare gli Italiani”,
    per Berlusconi era “se é certo il dovuto, è sempre incerta la riscossione del medesimo”
    per E. Letta …

    Ah, è vero la partita è in corso !

    Buona Festa !

    RE Q
  13. #13 scritto da Saccavini il 8 giugno 2013 15:19

    Bella Flavio…
    mi incuriosisce la maiuscola all’Avvocato, minuscole le altre funzioni o professioni (è voluto?)

    Il fattore “costo” B+ è un accenno stimolante ed equilibrato…; soprattutto pro capite.

    Così come sono capaci tutti di fare un blog sulla Comunità 24 ore… (con tutti i suoi limiti Città Ideale ci sta provando e pare non venga male, anche se si potrebbe sempre far meglio: faticando. Per aspera ad astra.

    Quanto alla politica dell’oggi… stiamo arrivando al redde rationem e se si pensa a questo agosto c’è da farsi tremare i polsi…

    RE Q
  14. #14 scritto da Andrea D. il 8 giugno 2013 23:18

    Ciao Flavio, se per fare il tuo mestiere intendi semplicemente comprare e vendere credo anch’io che possa farlo davvero chiunque (con che risultati non è dato saperlo).

    Riuscire a vivere facendo quello, però, è tutta un’altra storia.

    RE Q

I Commenti sono chiusi.


SetPageWidth