Non vendete il futuro dei vostri figli per un tozzo di pane oggi.

Le divisioni di parte sono nel nostro DNA: dobbiamo cambiare. Anche a Buccinasco

Sono ormai dieci giorni che impazza la scissione nel PD: fra il sorpreso e frastornato di tutti giornalisti, politici e Cittadini. Nulla è eterno e anche il percorso dell’ex Partito Comunista d’Italia fondato nel 1921, passato per successivi adeguamenti, per non morire, per adattarsi al mutare della realtà, sempre più divergente dall’ideale marxismo leninismo.

Adattarsi per finta, allo scopo di mantenere le cose come stanno: cambiare perché tutto resti come prima. E’ un percorso dei reggenti di tutti i tipi, praticato in Italia, mantenuto con una coerenza che potrebbe definirsi ferrea. La realtà, l’evolversi dei tempi si incarica poi di forzare cambiamenti fino allo strappo, a volte violento come una rivoluzione. Il PD sta arrivando a questa fase; forse non si dividerà adesso ma è questione di tempo. Non molto, il tempo che resta.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

2 Commenti


Spese fuori termine prive di motivazioni logiche: facciamo l’analisi?

Dobbiamo affrontare l’ennesima decisione di questi pro tempore in uscita che, a pochi mesi da fine mandato, stanno riempiendo di spese gli anni successivi al loro incarico. Circa la legittimità non ci pronunciamo e non ci interessa. Ammesso che sul piano normativo la fattispecie non sia contemplata, si tratta di azioni improprie: chi amministra non può decidere spese (e relativi contratti, appaltatori o esecutori). È cosa ingiusta e fa pensar male.

Quale motivazione può mai esserci che giustifica l’amministrazione uscente? L’urgenza, non c’è: si può prorogare, si può attendere, si può trovare una soluzione tampone. La volontà determinata di condizionare la gestione nuova che subentra, facendo trovare costi e procedure che è possibile non siano condivise? Un cattivo comportamento, costoso per la Comunità e il suo funzionamento.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

Lascia un Commento


Bilancio rifiuti e raccolta differenziata: riciclaggio zero

Il filo rosso che lega in modo indissolubile le ormai dieci puntate di analisi di questo bilancio è… il nulla. Non fare nulla, subire gli eventi, pagare. Se qualche modifica si arriva a fare, è l’invenzione di qualche nuova spesa per eventi. Spese piccole ma mica sempre. Ad esempio la scuola civica di musica: l’ultima gara per oltre 100mila euro in tre anni contro lo zero (ZERO) che si spendeva prima.

L’argomento dei rifiuti parte da un assunto, da una prerogativa assoluta: la raccolta differenziata non deve in alcun modo generare un ritorno per i Cittadini di Buccinasco. VIETATO GUADAGNARE! Brave le famiglie a differenziare, a far crescere nella raccolta che genera ritorni di materiali che hanno valore, tutto per un omaggio disinteressato all’AMSA.

Leggi il resto di questo articolo »

Lascia un Commento


Bilancio e spese illogiche con finta sussidiarietà: ginnastica dolce

A Buccinasco la storia della ginnastica dolce merita una riflessione di sistema (esercizi dedicati a persone in età, di importanza massima per il mantenimento di una vita sana, controllando tono muscolare e mobilità: si veda in rete cercando “sarcopenia”). Come questo elemento rientri nell’interesse di un’analisi di bilancio, andremo a vederlo subito.

Fino al 2014 a Buccinasco il municipio ha prestato attenzione alla ginnastica dolce promuovendo accordi con operatori privati che garantissero una quota economica ragionevolmente sostenibile. L’accordo promosso dal Municipio ha avuto l’effetto di contenere il costo diffondendo un’abitudine salutare cresciuta nel tempo.

Leggi il resto di questo articolo »

Lascia un Commento


Bilancio lavori pubblici: municipio, strade, parchi e altro

Proseguiamo sulle opere che dovrebbero far crescere, migliorare, sviluppare le strutture della Comunità a Buccinasco. Investimenti, nuove opere, che rendono i luoghi più vivibili e frequentabili. Che sviluppano il sogno, il destino che è nelle possibilità: realizzare la città giardino di Buccinasco. Quella per cui i fine settimana vengono (ancora, anche se diminuiti)  genitori dal capoluogo per i parchi e l’ambiente.

Gli investimenti, per definizione, riguardano cose nuove: nuovo sistema viario, strade con marciapeidi larghi che privilegiano pedoni e ciclisti; trasferimento all’esterno  del traffico di transito; riqualificazione urbana che separi le aree residenziali da quelle che non lo sono; sistema produttivo e lavorativo che agevoli la logistica; impianti sportivi attrattivi, in particolare  del tipo assente nel Sud Ovest Milano,…

Leggi il resto di questo articolo »

Lascia un Commento


Spese per investimenti: per le scuole pubbliche siamo allo sfascio

Parole di vicesindaco nella relazione sul bilancio preventivo triennale. Partiamo dall’inizio: 2012. Se andiamo a vedere i bilanci, da allora il mandato Maiorano ha messo in programma lavori di sistemazione delle scuole pubbliche, classificando le opere come manutenzioni straordinarie. Ogni volta la quasi totalità dei lavori, di anno in anno è slittata all’anno successivo, perché sono venute meno in particolare le entrate straordinarie (da nuove costruzioni messe a preventivo).

Slittamenti che sono conseguenza del fallimento del PGT progettato e approvato. A consuntivo si può ben dire che è abortito il tentantivo di imporre a Buccinasco una visione teorica che prescinde dalle condizioni di mercato e dell’economia, nazionale e soprattutto locale. Slittamenti che, ce lo conferma il vicesindaco (pro tempore, in uscita), poseguiranno e saranno a carico delle gestioni future.

Leggi il resto di questo articolo »

4 Commenti


Bilancio. Il verde, nuovo appalto vecchi metodi

Il verde è un tasto delicato e doloroso per quest’amministrazione. Che ha visto il vicesindaco in prima fila, quale responsabile.  Ricorderemo solo l’inserimento di una clausola strana che si proponeva con tutta evidenza l’esclusione di candidature non gradite. Il cambiamento  in corso di gara entro la commissione con l’effetto di modificare radicalmente le valutazioni a favore di chi ha poi vinto.

Una gestione dell’appaltatore che, definirla approssimativa vuol dire andare col guanto di velluto. Alla richiesta di documentare i lavori da parte di Consiglieri, è venuta con decine di giorni di ritardo una ricostruzione palesemente ex post, improbabile. Non è il caso di descrivere il non fatto, i probabili danni, a strutture, alberi, impianti di irrigazione.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag: , ,

1 Commento


Bilancio e partite che pesano: il vicesindaco (ancora per poco) ci racconta la sua

Ce ne sarà da dire su quanto ha illustrato il vicesindaco commentando il bilancio nel Consiglio Comunale. Prendiamo adesso l’argomento dell’illuminazione pubblica, su cui lui personamente si è speso durante tutto il mandato. Fattore che è esploso dopo il PRIC (piano regolatore illuminazione comunale) da cui sono emerse novità sorprendenti (una quantità rilevante di pali in proprietà comunale di cui sembra non si avezze contezza).

Forse dal PRIC è venuta l’idea sorprendente di acquistare i pali da ENEL Sole. Pali che avranno venti o trent’anni , il cui noleggio ci è costato uno sproposito. Se ben mantenuti e verniciati, se l’impianto elettrico sia stato ben gestito e mantenuto non e lo dice il mirabolante vicesindaco. Lui ha acquistato con una operazione impositiva, usando 130mila euro dei nostri soldi. Adesso sentite cosa racconta al Consiglio:

Leggi il resto di questo articolo »

2 Commenti


Bilancio 2017 e rendiconti. Semplicemente mancano: spendono senza rendicontare

La questione che emerge dalla trascrizione sul bilancio, fa rilevare in modo evidente la modalità di spesa di questi amministratori. Pura burocrazia priva di attenzioni al concreto ritorno, agli effetti di un capitolo di spesa in termini di risultati. Il settore esaminato riguarda i servizi alla persona (Assessore Clara De Clario).

Stiamo parlando del settore che ha inventato lo Sportello del Lavoro. Affidato a terzi, una copia dei numerosi uffici e agenzie;  costo non lontano dalle sei cifre, anche qui senza alcun rendiconto sull’efficacia, sui risultati. Deve essere un metodo, quello di prendere le decisioni in base alle “belle” intenzioni. Intenzioni che da sole giustificano la spesa… poi come va a finire interessa poco.

Leggi il resto di questo articolo »

2 Commenti


Bilancio e i futuro di Buccinasco: avanti così?

Questa volta tocca al candidato sindaco del PD che, per la improvvisa indisponibilità del sindaco, a lui si sostituisce nel descrivere il bilancio consuntivo del quinquennio. Anche lui sente l’impegno di dover rispondere alle osservazioni, alle analisi critiche che Città Ideale ha posto in passato, più frequentemente negli ultimi mesi. Adesso commentiamo la tracrizione di  quanto dichiarato.

I temi di Maiorano/Arboit cominciano dal personale in municipio. Non viene espressa alcuna considerazione sulle procedure, sulla razionalizzazione dei lavori, sul’incremento dell’efficienza, l’adozione più intensa e sistematica che dovrebbe realizzarsi nell’esecuzione dei lavori. Manca del tutto questa analisi. In un qualsiasi organico, la preoccupazione sui costi e benefici per il sistema è prevalente su tutto. Per questi amministratori no.

Leggi il resto di questo articolo »

Lascia un Commento


Bilancio: le considerazioni di chi ci amministra dimostrano l’incapacità

Finalmente è possibile analizzare la trascrizione di quanto i nostri amministratori illustrano sul bilancio che prensentano. Già in precedenza Città Ideale ha denunciato un bilancio illeggibile. Pieno di numeri ma privo di cose e del loro modificarsi nel tempo. Soprattutto come intendono procedere nel triennio che abbiamo davanti. Che idea hanno della Buccinasco da costruire. Nulla… quache cifra che si sposta giustificata da eventi “naturali”.

Buccinasco la vogliono così com’è, deve restare così. Deve procedere nel degrado, lento e costante, verso una periferia milanese sempre più povera, fatta di realtà sociali più critiche, con le inevitabili elemosine… Un percorso che rifiutiamo, un agire che subisce la situazione, incapace di reazione efficace perché Buccinasco torni a crescere, a sperare nel futuro.

Leggi il resto di questo articolo »

Lascia un Commento


Giorno del Ricordo: dieci Febbraio che dobbiamo conoscere

La vicenda che ha assunto il termine Foibe, che nell’immaginario la caratterizza, riguarda le mie terre d’origine.  Inevitabilmente la mia sensibilità è e resta intensa. Di questa giornata ciò che mi colpisce in particolare è l’esodo degli italiani di Istria, Dalmazia e Fiume.

Un evento conseguente all’epilogo di una guerra infausta; disgraziata e alla volontà dei vincitori di rimescolare le etnie con l’intento di evitare il ripetersi di conflitti generati da spinte nazionalistiche che le etnie hanno motivato.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag: ,

2 Commenti


Percorso elettorale: le scelte che i Cittadini hanno di fronte

Il rito delle elezioni e le caratteristiche del voto. Il voto per il comune mantiene la condizione del ballottaggio (quella che la corte costituzionale ha bocciato per la proposta nazionale del governo Renzi). Quella nazionale è un’altra storia, focalizziamoci su casa nostra e le prossime elezioni. Vi sono due problemi che complicano la scelta, che è bene chiarire (le approfondiremo).

Una è il voto disgiunto: votare su una lista e esprimere il voto a candidato sindaco di altra lista. I voti sono entrambi validi. Negli enti locali ha poco senso, perché non si tratta di scegliere un partito ma la lista che esprime il sindaco. Pare illogico votare per un sindaco e quindi per una lista che sostiene un altro candidato. Tuttavia si può fare.

Leggi il resto di questo articolo »

2 Commenti


Spese fuori controllo: continuano decisioni di spesa fuori mandato

Città Ideale sta diventando un disco che suona troppo spesso la medesima musica: le spese che questa giunta continui con decisioni di spesa che riguardano gli esercizi a venire, dopo il termine del mandato, si ripete e dobbiamo oggi descrivere una  nuova situazione appena decisa (determina di giunta n.51 pubbliata il 6 Febbraio).

Si tratta di 46 postazioni di lavoro informatiche che si è deciso di: fornitura, installazione e manutenzione hardware e software. Decisione d’oggi ma da spalmare gradualmente negli anni 2017, 2018, 2019. Unico fornitore di struttura, installazione, manutenzione nel periodo. Una scelta automatica tramite CONSIP (ente del Ministero dell’Economia per l’acquisto di sistemi informativi).

Leggi il resto di questo articolo »

1 Commento


Spese illogiche sul verde: il sindaco fa il burocrate raccontando favole

Ne abbiamo parlato noi di questa spesa ulteriore del verde, relativo a opere tutte previste nell’appalto: potature di alberi e sistemazione di alberi abbattuti da eventi naturali. Non faremo elenchi e non citeremo gli estremi del capitolato d’appalto che al riguardo sono chiarissimi. Su una spesa ulteriore di 140mila euro il Consigliere Domenico De Palo ha presentato un’interpellanza della quale pure abbiamo già parlato.

Pubblicata (nella serata tarda del 03 Febbraio) l’interpellanza in Albo Pretorio (non prima) unitamente alla risposta del sindaco con atto n. 7 delle Delibere di Consiglio; i lettori possono farsene la loro valutazione. Non facciamo polemiche sul contenuto, ma intendiamo affrontare il metodo sostanzialmente irritato, offensivo distorto; in una parola non democratico con cui il sindaco affronta questioni poste dai Cittadini e dai Consiglieri che li rappresentano.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

4 Commenti



SetPageWidth