Non vendete il futuro dei vostri figli per un tozzo di pane oggi.

Musica italiana del Settecento: ogni giorno si scopre un gioiello

Tanto che viene da commuoversi. Averne perso il ricordo, della versione cameristica (clavicembalo, violoncello flauto) di cui  fece uso Stanley Kubrick nel Barry Lindon (fa quasi sentir colpevoli, ma il film e del 1975. Sono passati 45 anni). In Italia abbiamo tesori straordinari nell’arte, per ogni dove. Basta guardarsi in giro. Ci siamo immersi e spesso ci sfuggono, non ce ne rendiamo conto. Oggi mi è capitato questo che racconto.

Stamani da youtube sono andato a risentire l’intera colonna sonora del Barry Lindon (quasi un’oretta). Un insieme di pezzi che vanno da Handel, Mozart, Schubert, Bach, Vivaldi e Paisiello, oltre a musiche tradizionali con cornamuse e altro, tipiche delle marce militari dell’epoca. Ciò che ha colpito, che ha commosso perfino, è la cavatina di Giovanni Paisiello, tratta dalla sua stesura del Barbiere di Siviglia (meno ripresa e conosciuta di quella rossiniana).

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

Lascia un Commento


Buccinasco: si approvano spese a debito su progetti ancora da definire

Realizzare un’area sportiva multifunzione che fa perno su un palazzetto (da 500 0 1000 posti … non si sa ancora bene) è certamente impegno gravoso e importante per un comune come Buccinasco. Viste le dimensioni, le aree necessarie devono considerare aspetti urbanistici importanti. Vanno studiati prima di un progetto, sia pure di massima.

Gli spazi circostanti alle strutture che dimensioni devono avere? Non solo per i parcheggi, ma per tutto quanto è necessario alle diverse attività, che potranno essere anche concomitanti. I flussi delle persone devono dotarsi di percorsi ben tracciati, evitando aree con destinazione confusa. I percorsi devono poi essere validati dalle esigenze di potenziali interventi d’ordine. che tengano conto di possibili emergenze (resse, evacuazioni, rischi d’incendio, ecc.

Leggi il resto di questo articolo »

Lascia un Commento


#BUCCINASCO PERLE DEL CONSIGLIO COMUNALE

(da leggere, riderne e condividere)

Il Consigliere Schiavone, per le barriere antirumore, legge la risposta della società Serravalle all’accesso atti eseguito da un consigliere regionale , dove si evince che le barriere verranno realizzate, dopo lo smaltimento della necessaria  (??.. ndr) burocrazia, probabilmente in primavera/estate del 2020. E Vaya Con Dios le polemiche, la propaganda antigovernativa e le raccolte firme strumentali fuori dalla realtà.

Il sindaco Pruiti (versione paradosso) : è meglio che non mi esprimo su Imberti. Davvero? Nemmeno il solito “gne gne gne Imberti” ? Vabbè , però credo che nei prossimi giorni accadrà qualcosa d’impressionante. (deve spiegare perché si è accorto di aver sbroccato? Ndr)

Leggi il resto di questo articolo »

Lascia un Commento


Milano Città Stato: una realtà possibile che può cambiare l’Italia

La questione viene ripresa da un interessante articolo de ilsole24ore (VEDI) che invitiamo a leggere per i contenuti di novità e il processo che sta crescendo, dal carattere politico ma trasversale, con adesioni che vanno dai moderati, ai radicali, anche a qualche esponente PD (in campagna elettorale 2016, Sala si è espresso positivamente (poi è rimasto zitto, probabilmente invitato dal PD, che non deve aver chiaro il futuro).

Un articolo su ilgiornale (VEDI) del Maggio 2016, informa e sostiene l’ipotesi, che fa risalire a una proposta dell’ex sindaco Moratti. Vi è poi il sito proprio (VEDI), che pure merita attenzione. Una proposta fondata da ASSOCIAZIONE VIVAIO, operante dal 2016; invitiamo i lettori a iscriversi, a diventare followers. Ma vediamo come si propone, quali le differenze con le 14 Città Metropolitane inventate su due piedi da Del Rio per superare le province.

Leggi il resto di questo articolo »

Lascia un Commento


Italia Paese senza futuro? Purtroppo oggi si deve ammettere

In questi giorni l’Italia ha davanti l’ennesimo passaggio stretto sulle regole dell’Europa. Regole che, va ricordato sempre, sono state dall’Italia tutte approvate e recepite, compreso il principio del pareggio di bilancio, introdotto in Costituzione nel 2012, con l’approvazione del parlamento all’unanimità. Può essere utile una riflessione allora, su un argomento di fondo che ci sembra tralasciato.

Il problema irrisolto di oggi si può far risalire al dopoguerra.  Dopo gli anni durissimi del dopoguerra, da fame diffusa ma ciononostante sopperita con la bilancia del farmacista, il welfare minimo rimasto fermo, tutto per mettere ordine alle casse dello stato, la politica cominciò a comprendere il meccanismo facile per uscire dal bilancio, andando in deficit. Il deficit ripetuto nel tempo, portava man mano a emissione di nuova moneta, con conseguente successiva svalutazione.

Leggi il resto di questo articolo »

2 Commenti


Buccinasco: la trascrizione del verbale attenua quanto dice il sindaco

Stiamo sempre parlando del Consiglio Comunale del 16 Maggio, la cui trascrizione dovrà essere approvata nel prossimo Consiglio previsto a giorni. Ne abbiamo già parlato, commentando il riepilogo ironico e gradevole di Alberto Schiavone, che faceva notare espressioni e comportamenti discutibili, in particolare quanto rivolto dal Sindaco nei confronti del Consigliere della Lega Manuel Imberti. I lettori ricorderanno dato il poco tempo trascorso ma chi volesse troverà facilmente l’articolo.

I rendiconti che Il Consigliere Schiavone ci sottopone ormai abitualmente non possono essere letterali, ma hanno il pregio di trasmettere in presa diretta; di chi vive il momento, l’ambiente e l’insieme dei comportamenti. Li riteniamo una descrizione onesta, sostanzialmente rispondente alla situazione. Tuttavia a noi piace poi andare a trovare rispondenza in quanto risulta dalla trascrizione.

Leggi il resto di questo articolo »

Lascia un Commento


VIENI AVANTI CRETINO! Finiamola di prendere in giro gli italiani

La frase, famosa dagli anni Trenta, fu uno scketch tormentone di due comici: Fratelli De Rege. Ripresa nel dopoguerra da Dapporto, Campanini, Walter Chiari e infine in film di Lino Banfi. Lo schema è semplice ma irresistibile: “esalta la comicità il ruolo dello sciocco, balbuziente e incapace di parlare in modo “normale”, con effetti spesso assurdi e improntati al nonsense.” Incapace di capire, se ne esce con stupidaggini dal grandissimo effetto comico.

Precisiamo due cose, importanti: ci riferiamo ai politici che oggi governano. Non si tratta quindi di canovaccio da avanspettacolo ma dichiarazioni politiche rivolte a noi italiani, all’Europa, ai mercati internazionali. Inoltre deve considerarsi certo che la verità su quanto dichiarano la conoscono, magari  solo intuita, ma sanno bene com’è  la situazione reale. Resta il fatto: l’imitazione del fratello dei De Rege quello  che recita il tonto. Nel nostro caso prendendo in giro tutti gli italiani e facendo molto male al Paese.

Leggi il resto di questo articolo »

2 Commenti


Gestione del sito ufficiale di Buccinasco: un suggerimento organizzativo

Organizzazione è strumento indispensabile, proprio di ogni struttura umana che abbia un minimo di complessità. Non si può farne a meno: ove si cerca di evitare una forma organizzativa, se si vanno a vedere i motivi (tranne la dimenticanza, ma è rara),  sotto sotto si trova che vine frenata da chi conduce la società o l’ente, perché il ritorno per chi è al comando o per chi ha responsabilità, è una maggiore libertà   di decisione personale anche a danno dell’ente medesimo.

Le regole non ci sono, oppure hanno al loro interno scarsa chiarezza, duplicità, o veri e propri bachi ? Si realizza una sorta del paese dei balocchi, d’irresponsabili che, mancando la norma precisa, non possono essere individuati e corretti. Qui siamo alle conseguenze finali, ma le regole organizzative che hanno soprattutto la funzione preventiva di ridurre scelte erronee, bloccate proprio dal sistema organizzativo.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag:

Lascia un Commento


Buccinasco: adesso il sindaco rispetterà i Consiglieri che rappresentano le minoranze?

Che lezione, però! Viene subito da rileggere quanto ci ha riepilogato Schiavone su come il sindaco si è espresso nei confronti del Consigliere Manuel Imberti, rappresentante del  partito Lega. Si potrebbe andare indietro nei due anni…  Ci è venuto voglia di andare a rileggere l’ultimo exploit del sindaco, dopo che i Cittadini di Buccinasco hanno espresso con il loro voto quali espressioni politiche li rappresentano in Europa.

Il voto riguarda l’elezione dei Consiglieri europei : le quantità che si ripartiscono entro i comuni del Sud Milano si manifestano in un panel di percentuali abbastanza simili (VEDI) l’esito ufficiale. Tuttavia l’indicazione espressa  identifica una vicinanza, se non la coincidenza su chi i Cittadini di Buccinasco identificano come loro rappresentante nel Consiglio Comunale.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag: ,

2 Commenti


M4 e elezioni europee: cosa non si arriva a fare per farsi notare

Il personaggio di oggi è Marco Granelli. Assessore alla mobilità del Comune di Milano (PD, sindaco Sala). Un personaggio d’interesse, cresciuto a Bruzzano, venuto su con associazioni di volontariato, Caritas ambrosiana, Ulivo e poi PD. In questo contesto anche persona nota nel mondo cooperativo. Insomma un’area del mondo lombardo, tipica per caratteristiche e collocazione.

Assessore al volontariato con Pisapia (2006) confermato con la Giunta Sala, spostato però al settore mobilità e ambiente. In questo contesto si interessa anche delle infrastrutture in costruzione fra le quali la M4. Della condizione della M4 e dei suoi sviuppi sappiamo già tutto, ogni due o tre mesi  ce lo ricorda l’esimio sindaco Pruiti raccontandoci in via speranzosa (quasi sicura) di M4 a Buccinasco con una o più fermate, ecc.

Sotto elezioni Granelli o il suo entourage deve aver pensato che giocasse rinfrescare le notizie su M4. Ed ecco che esce un giornalino online che riporta un articolo comunicato (VEDI). che non segnala novità, ma riporta quanto già altre volte comunicato dalla stessa società M4. Lo riepiloghiamo per quanto riguarda i contenuti, che interessano da vicino la nostra Buccinasco.

“A proposito di M4,  l’assessore Granelli ha confermato anche che a Ronchetto, dove ci sarà il deposito dei treni, sarà realizzato un parcheggio di interscambio da mille posti auto,…” L’Assessore indica Ronchetto, il che vorrebbe dire non distante dalla fermata  San Cristoforo (com’è ovvio, essendo allo stato attuale Buccinasco un deposito). La disponibilità data da Pruiti a realizzare il deposito in Buccinasco cercando di cambiarlo con la trasformazione in fermata, finora non fa parte delle cose da fare.

Fin qui d’accordo, ma Buccinasco da questo mega autoparco sarà inevitabilmente coinvolta dal traffico di accesso e uscita. È prevedibile infatti che gran parte dei flussi di traffico verranno dal Sud Ovest, più che da Milano e le nostre strade ne saranno coinvolte. Al riguardo dal Municipio non vengono novità: uno studio di fattibilità, i flussi dove incanalarli, ecc. Hanno appena illustrato una bozza di modifica al PGT (di cui si sa molto poco) che dovrebbe riguardare anche il traffico veicolare, ma del futuro parcheggio e conseguenze non se ne parla.

Si aspetta forse che i giochi li faccia Milano metropolitana per poi dirci che ormai è tutto deciso e si deve solo accettare il fatto compiuto? Il problema del piano urbano di traffico e delle direttrici di attraversamento e  di transito per Buccinasco, mai affrontato e non risolto, è molto rilevante e l’attenzione dovrebbe essere massima. Il  comunicato di Granelli non ne parla, ovviamente, ma da via Roma arriva qualche segnale di fumo o si preferisce continuare nel silenzio?

…. proseguono gli studi per estendere la metropolitana ai comuni limitrofi. “È stata consegnata in questi giorni – ha detto –  la prima fase dello studio di fattibilità per un prolungamento verso Corsico, Buccinasco e Trezzano perché  stiamo ragionando su come fare in modo che il sistema delle metropolitane di Milano sia collegato con i Comuni limitrofi”. I tempi, però saranno molto lunghi.

Due notizie che qualche passo avanti lo fanno, piccolo: circa lo studio di fattibilità, dopo un anno siamo alla “prima fase”…. Si sta ragionando di come collegare il sistema metropolitane ai comuni limitrofi (che può anche lasciar pensare a qualche forma di collegamento con mezzi diversi…)  Tranquilli però perché i tempi saranno “molto lunghi”. Sembra di capire che stiano emergendo incompatibilità di costi, rispetto ai risultati di traffico attesi.. (come del resto è logico che sia, visto che a tirarli fuori i soldi saremo chiamati noi Cittadini).

Infine l’ultima notizia, che è una conferma: il primo treno M4 a San Cristoforo lo vedremo il Giugno 2023. Fra quattro anni, sperando che non intervengano altri intoppi o ritardi. Di come ci si allungherà poi, ne parleremo nel frattempo, ma sarà per il dopo, una volta terminato il tratto approvato e in esecuzione. Naturale che tutti si spera per il meglio, ma le difficoltà non sembrano poche e i risultati meno che probabili, almeno allo stato attuale…

Tag:

Lascia un Commento


Consigliere presenta una mozione: ma viene votato solo il suo l’emendamento (!?)

Pubblicato in Albo Pretorio qualcosa di sorprendente di dubbia legittimità procedurale, come minimo). Il Consigliere Schiavone presenta una mozione, che viene accolta dal Presidente del Consiglio.  Accolta ma non presentata come documento, che quindi il Consiglio non conosce; neppure distribuito in copia ai Consiglieri. Che quindi non sono in grado di conoscere e aver letto il contenuto del documento da approvare. Legittimo che venga posto in discussione un documento non conosciuto?

Sconosciuto ufficialmente ai Consiglieri, formalmente perfino al sindaco.  A tutti tranne all’esimio Presidente (salvi i Consiglieri del PD che hanno, unici, il tempo di valutare e redigere una mozione sostitutiva).  Documento sconosciuto al Consiglio, ai Consiglieri, che se la sentono presentare con voce stentorea dal numero uno del PD locale. Che per la presentazione formale la passa a un consigliere PD, il quale ci mette la firma.

Leggi il resto di questo articolo »

3 Commenti


Welfare, crisi dell’Italia, crisi dell’Occidente. Una soluzione è possibile?

Se vi fosse un sondaggio, in Italia, in Europa, in Occidente (NordAmerica compresa), nel quale venga espresso il tasso di fiducia dei Cittadini sul futuro loro e della famiglia nei prossimi anni, gli esiti possiamo immaginarli. Abbiamo provato a cercare, senza esiti soddisfacenti, purtroppo. Non che questi sondaggi non vengano fatti. Più probabile che non sia ritenuto utile renderli noti.

L’Occidente è fatto di continenti e paesi dalle situazioni diverse: piuttosto basse in generale, con una crescita del mercato USA che rimane invece buona. Grazie a aspetti unici che hanno permesso agli USA di  crescere nel PIL con un debito commerciale fatto d’importazioni rispetto alla produzione del PIL proprio. Situazione complessa che mette in gioco una serie di fattori: il dollaro moneta mondiale  di riferimento; la difesa globale con una presenza robusta; il gioco dei cambi sulle valute, ecc.

Leggi il resto di questo articolo »

Lascia un Commento


Consiglio: dettagli in chiave ironica di istituzione condotta da barbari

Ormai è un classico, il riepilogo della sua serata nel Consiglio Comunale. Verrebbe da dire che queste descrizioni leggere non si addicono molto a una serata che nel caso è stata davvero provocatoria e impostata sulla rissa. Sulla denigrazione della minoranza preordinata. Poi, in definitiva, sorridere e mandarli a “scùà ‘l mar” come si diceva da quete parti,  la posizione che li mette al suo posto.

La semplice descrizione lineare del Consigliere Schiavone, fa rabbrividire. Il nostro giudizio personale resta pessimo, rivolto al sindaco al segretario, al presidente dl Consiglio, messi tutti in un mazzo, insieme a  qualche pasdaran pro sindaco dell’area PD.

Leggi il resto di questo articolo »

Lascia un Commento


IGNORANTE! La parola al primo posto nel Consiglio Comunale (a Buccinasco)

Non abbiamo potuto presenziare al Consiglio, ma gli esiti che avevamo previsti con il precedente articolo sono stati ampiamente confermati. Il Consiglio ha concluso velocemente gli argomenti proprio di Buccinasco, poi ha affrontato un odg presentato e firmato dalla Presidente del Consiglio Comunale. Come suo solito costume dimenticando di distinguere il ruolo super partes dalla funzine individualedi un consigliere di una delle parti (non ha ancora compreso di che si tratta?)

La sostanza dell’interrogazione è già nel titolo della mozione . Non richiede descrizioni, oltre a quanto già scritto (fossimo in Consiglio e facendo uso dei metodi di maggioranza, potremmo qualificarla una stupidaggine elettorale, ma non è il nostro stile). Dal contenuto che riguarda l’interrogazione ci viene in soccorso il Giornale dei navigli (VEDI) che riporta trascritti diretti del verbale.

Leggi il resto di questo articolo »

6 Commenti


Buccinasco: problemi e interessi dei Cittadini? Vengono dopo (la pubblicità)….

Una delle curiosità, che vorremmo chiamare anomalie, della politica locale condotta dai partiti storici ma anche da gruppi più o meno filiazioni politiche in salsa civica, è quella di sfruttare ogni occasione per farsi uno spazio, darsi una visibilità, insomma farsi conoscere sperando di attrarre consenso.

Succede che in queste occasioni spuntano argomenti “politici” nazionali sui quali chiedere una decisione di appoggio o di contrasto, una mozione su cui il Consiglio  viene chiamato a dibattere e decidere. Assumendo, a seconda dei casi un voto “politico, nazionale,” riguardo all’oggetto da dibattere. In questo caso ecco che l’ineffabile Presidente del Consiglio Comunale, presenta  una mozione che chiama il Consiglio  a decidere; in aggiunta a quanto già in odg. Motivata la proposta  per ragioni di indifferibile urgenza:

Leggi il resto di questo articolo »

Tag: ,

Lascia un Commento



SetPageWidth